Calcio, esordio Brindisi a Grottaglie

BRINDISI – Due dubbi di formazione accompagnano l’esordio del Brindisi nel campionato di Serie D. Il tecnico biancazzurro Salvatore Ciullo deciderà solo poche ore prima del match in casa del Grottaglie (domani, 1 settembre, ore 17).

Mister Salvatore Ciullo

BRINDISI – Due dubbi di formazione accompagnano l’esordio del Brindisi nel campionato di Serie D. Il tecnico biancazzurro Salvatore Ciullo deciderà solo poche ore prima del match in casa del Grottaglie (domani, 1 settembre, ore 17) se inserire Iaboni (al posto di Vantaggiato) sulla fascia destra e Patti (al posto di uno fra Cacace e Sicignano) al centro delle difesa, o se invece riconfermare in blocco l’undici che domenica scorsa ha superato il Monopoli nel primo turno di Coppa Italia. “Sto valutando – ammette Ciullo, sentito al termine della seduta d’allenamento svoltasi stamani – queste due situazioni. La possibilità di poter lavorare su più alternative è importante. Considero tutti titolari, anche chi parte dalla panchina”.

In porta giocherà ancora l’under Peschechera, che contro il Monopoli, per ammissione dello stesso Ciullo, “ha alternato alcune cose positive, ad altre negative”. A centrocampo, sulla sinistra si vedrà Loiodice (fra i più propositivi del match di Coppa Italia), sulla destra, Pellecchia, pronto a supportare con le sue serpentine gli attaccanti Tedesco e Gambino. Nel cuore della linea mediana, l’under Favia (anch’egli autore di una prestazione convincente nel derby) affiancherà l’esperto Marsili. “De Martino – dichiara Ciullo – è ancora in ritardo  di condizione rispetto al resto del gruppo, ma potrebbe essere impiegato per alcuni minuti.”.

Sulla carta, il potenziale tecnico del Grottaglie di mister Alberto Bosco è parecchio distante da quello del Brindisi. L’allenatore ionico può comunque contare su un giovane di belle prospettive come il portiere Maraglino e su senior avvezzi alla categoria come il centrocampista Anglani e l’attaccante Formuso.

“Non dobbiamo commettere l’errore – afferma Ciullo – di sottovalutare l’avversario. E’ vero, il Grottaglie è in ritardo di condizione rispetto a noi, ma questo, paradossalmente, potrebbe anche essere un punto a loro favore, visto che non hanno ancora accumulato carichi pesanti sulle spalle. Inoltre conosco il valore di Maraglino, Anglani, Formuso e Radicchio: calciatori di tutto rispetto, da prendere con le molle. Questa partita ci permetterà di testare la nostra mentalità e la nostra capacità di affrontare l’avversario con la giusta concentrazione”. Nel settore ospiti del D’Amuri è prevista la presenza di alcune centinaia di tifosi brindisini, che raggiungeranno la città delle ceramiche a bordo di autobus e mezzi privati. Arbitrerà il signor Sprezzola di Mestre. Il Brindisi parte con un -1 in classifica dovuto alla vertenza di Claudio Miale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di seguito, il programma della prima giornata del campionato di Serie D girone H: Grottaglie-Brindisi; Gelbison Vallo D. Lucania-Bisceglie; Matera-Mariano Keller; Monopoli-Manfredonia; Nardò-Real Metapontino; Marcianise-Francavilla; Puteolana-San Severo; San Felice Gladiator-Turris Neapolis; Taranto-Real Hyria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento