Calcio primavera: Lecce in finale

OSTUNI - Sarà Lecce-Napoli la finale della nona edizione del torneo Città di Ostuni. Tante le emozioni nelle due semifinali, con la sfida tra il Milan ed il Napoli (5-3), decisa solo ai calci di rigore. Nella gara giocata a San Pancrazio Salentino, il Lecce in rimonta ha fatto suo il derby del sud contro la Reggina (2-1 il punteggio), accedendo alla finalissima. Partita combattuta e giocata con grande intensità da entrambe le squadre.

La primavera del Napoli

OSTUNI - Sarà Lecce-Napoli la finale della nona edizione del torneo Città di Ostuni. Tante le emozioni nelle due semifinali, con la sfida tra il Milan ed il Napoli (5-3), decisa solo ai calci di rigore. Nella gara giocata a San Pancrazio Salentino, il Lecce in rimonta ha fatto suo il derby del sud contro la Reggina (2-1 il punteggio), accedendo alla finalissima. Partita combattuta e giocata con grande intensità da entrambe le squadre.

A sbloccare il match è l’undici calabrese al 10’ con Brunoli bravissimo nell’inserimento su un cross dal fondo. Il Lecce attacca,ma non riesce a superare la difesa reggina, imbattuta prima di questa partita. Ci vuole una prodezza di Rosalfio, con un gran tiro dal limite, a regalare il pareggio ai giallorossi al 29'. Il Lecce ribalta il punteggio al 23’ della ripresa con Papi, che trova la deviazione vincente dopo una mischia. Gli uomini di mister Venuto provano a ristabilire la parità, sfruttando le palle inattive.

Capitan Di Lorenzo è il più pericoloso per gli amaranto. La difesa leccese riesce, comunque, a resistere e a portare a casa la finale. Ad Ostuni, davanti ad oltre 500 spettatori, tra Milan e Napoli partita equilibrata sin dall’avvio.   Nei rossoneri Aldo Dolcetti si affida dal primo minuto alla coppia Ganz - Speziale. Mister Sormani propone, invece,  il nazionale ungherese, Novothny al centro dell’attacco supportato da Roberto Insigne, fratello del goleador del Pescara e da Scielzo. E’ il trequartista spagnolo Carmona l’uomo che permette al Milan di aver la superiorità a centrocampo, ma Ganz e Speziale ricevono pochi palloni giocabili.

I campani,invece, provano a sfruttare le corsie laterali con l’attivissimo Nicolao, ma  Novothnty e Insigne mancano il guizzo per creare difficoltà a Narduzzo. L’azione da gol più pericolosa al 45’: splendido cross dalla destra di Carmona, Ganz di testa, a pochi passi, dall’estremo difensore campano manda fuori. E’ Roberto Insigne il vero protagonista della ripresa: al 20’ splendido assist  per Dezi, che trova solo  la parte interna del palo a respingere la sua conclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passano solo 120 secondi, e sempre dal sinistro di Insigne, parte il cross per Soma Novothny, che trova al volo la  deviazione vincente per superare Narduzzo. Il pareggio del Milan arriva al 35' grazie ad una prodezza di Ganz, che raccoglie una palla vagante al limite dell’area, e con un pregevole destro supera il numero 1 campano Capotosto. Si decide tutto ai calci di rigore.Napoli implacabile dal dischetto.  Per il Milan l'errore decisivo è di Ramos Roggia, che regala ai campani l'accesso alla finale, in programma venerdì alle 21 ad Ostuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

Torna su
BrindisiReport è in caricamento