Calcio, Brindisi irriconoscibile: pesante battuta d'arresto a Casarano

I biancazzurri rimediano una sconfitta per 4-0 al Capozza, con due gol per tempo dei padroni di casa. Squadra lontana parente di quella che ha battuto Taranto e Nocerina nelle prime due giornate

BRINDISI – Il Brindisi crolla a Casarano. Dopo due vittorie consecutive, i biancazzurri rimediano oggi la prima, pesante, battuta d’arresto nel campionato di Serie D, giunto alla terza giornata. Al Capozza non c’è mai stata partita. I padroni di casa sono passati in vantaggio all’11’ con Tiscione, freddo a tu per tu davanti al portiere Lacirignola. La reazione degli uomini di mister Olivieri non arriva. I salentini continuano a fare gioco e al 36’ raddoppiano con Mincica.

Nel secondo tempo il copione non cambia. In campo c’è solo il Casarano, che triplica al 52’ con Olcese e cala il poker al 74’, con la doppietta di Tiscione. I biancazzurri sono parsi lontani parenti della squadra solida e compatta che aveva superato il Taranto e la Nocerina. Oggi Marino & co., seguiti da circa une decina di tifosi brindisini (la Curva ha disertato la trasferta in segno di protesta contro la restrizione a 60 dei biglietti per il settore ospiti), hanno arrancato per l’intero arco dei 90 minuti.

Ancora orfano dell’infortunato Escu, Olivieri ha adattato Fruci, con risultati non esaltanti, nel ruolo di esterno sinistro. Corbier, schierato domenica scorsa sulla sinistra, è tornato sulla sua fascia naturale, quella destra, in una linea difensiva a quattro completata dai centrali Ianniciello e Capone. A centrocampo Marino, in cabina di regia, è stato affiancato da D’Ancora e Pizzolla. In avanti, il tridente composta da Montaldi, Sorrentino e Lombardo. Nell’intervallo Corbier è stato colto da un lieve malore che ha reso necessario l’intervento del personale del 118. Al suo posto Olivieri ha gettato nella mischia Toure.

Il tecnico ha provato a ha dare una sterzata anche con l’ingresso di Galiano al posto di Lombardo. Il destino della partita, però, era ormai segnato. Neanche il cambio di modulo, con il passaggio dal 4-3-3 al 3-4-3 ha cambiato l’inerzia della contesa. Adesso i biancazzurri non potranno far altro che rimboccarsi le maniche e preparare con la dovuta determinazione il match casalingo in programma domenica prossima contro il Cerignola. 

Per quanto riguarda Corbier, sotto la supervisione del medico sociale del Brindisi, Maria Angela Monfregola, il terzino destro franco-senegalese, dopo essersi ripreso, è stato riaccompagnato allo stadio “Giuseppe Capozza” di Casarano per raggiungere la squadra a fine gara. La società precisa che il calciatore ora è in buone condizioni e nei prossimi giorni sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti.

Tabellino

CASARANO-BRINDISI 4-0

Marcatori: 11’ pt e 29’ st Tiscione (C), 37’ pt Mincica (C), 7’ st Olcese (C).

CASARANO (3-5-2): Guarnieri; Girasole (25’ st Cianci), D’Aiello, Mattera; Versienti (30’ st Morleo), Mincica (33’ st Rescio), Giacomarro (37’ Russo), Buffa, Santagata; Olcese (37’ st Foggia), Tiscione. A disposizione: Morabito, Dall’Oglio, Palmisano, Cappilli. All. Pasquale De Candia.

BRINDISI (4-5-1)Lacirignola; Corbier (1’ st Touré), Ianniciello, Capone, Fruci; Pizzolla (1’ st Galiano), D’Ancora (12’ st Zappacosta), Marino, Lombardo, Sorrentino (12’ st Semião Granado); Montaldi (29’ st Ancora). A disposizione: Pizzolato, Dario, Masocco, Mosca. All. Massimiliano Olivieri.

Arbitro: Sig. Alessandro Cutrufo - sezione di Catania; 1° assistente: Sig. Antonino Junior Palla - sezione di Catania; 2° assistente: Sig. Francesco Piccichè - sezione di Trapani.

Ammoniti: Tiscione (C), Fruci, Ancora (B).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: corner 5-5; recupero 0’ pt, 4′ st; circa 1200 spettatori; trasferta limitata a 60 tifosi brindisini; gara iniziata con 6’ di ritardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento