Brindisi non conti sull'impegno europeo della Virtus: sarà partita dura

Difficile trasferta della Happy Casa al PalaDozza di Bologna, domenica 14 aprile, con Clark recuperato

BRINDISI - Happy Casa Brindisi è in cerca dell’allungo decisivo per assicurarsi definitivamente una posizione di prestigio nella griglia play off. Bologna sarà la prima delle due trasferte consecutive in programma (la prossima sarà Cremona) dalla quale la squadra di coach Vitucci dovrà cercare di guadagnarsi i due punti in palio in una partita che alla viglia presenta molte incognite, indecifrabile dal punto di vista tecnico ed ambientale.

Quale ambiente al “PalaDozza”

E’ difficile, infatti, prevedere in quale situazione ambientale la squadra di coach Vitucci si troverà a giocare al “PalaDozza” e quale sarà la reazione della società, della tifoseria e della stessa formazione di coach Sasha Djordievic, alla sconfitta interna subita domenica scorsa dal Pistoia ma anche nei confronti dei cinque giocatori del roster che la sera subito dopo la sconfitta sono andati a Milano per trascorrere una “allegra” serata in compagnia. Ne è seguita una situazione di grave disagio nei confronti di una società prestigiosa, dalle grandi tradizioni sportive in Italia ed in Europa e che merita certamente il massimo rispetto da chi indossa quella maglia.

Bologna fra play off e Final Four

Sarà, anche, un ambiente reso giustamente euforico dalla partecipazione della Virtus alle prossime Final Four di “Champions League” europea, in calendario ad Anversa, dove il 3 maggio prossimo la Virtus affronterà in semifinale la forte formazione tedesca del Brose Bamberg. Per questo la Virtus Bologna avrà da scegliere se impegnare tutte le proprie energie in campionato nel difficile tentativo di agganciare la griglia play off, oppure concentrarsi sulla prossima di Final Four di Anversa per provare a conquistare un prestigioso titolo europeo, come è nella tradizione della gloriosa società.

“Trappola-Virtus” da evitare

Coach Vitucci, il suo staff, la squadra e la stessa società brindisina, sono tuttavia, abbastanza esperti e smaliziati da non cadere in una “trappola” così evidente, e pensare di trovarsi di fronte una Virtus Bologna ed un ambiente “caldo” ma demotivato e scoraggiato. Happy Casa Brindisi potrebbe[UW1]  affrontare una imprevedibile reazione collettiva di squadra e pubblico che complicherebbe il progetto-partita preparato da coach Vitucci, così che sarà certamente il caso di non farsi influenzare dalla indecifrabile condizione ambientale in cui la partita potrebbe disputarsi.

In campo anche Wes Clark

In settimana Wes Clark è stato sottoposto a nuova risonanza magnetica ad alta definizione tridimensionale, che ha confermato la perfetta guarigione del rookie brindisino e, pertanto, il giocatore ha svolto un ottimo allenamento, intensificato l’impegno e risposto adeguatamente ad ogni sollecitazione fisica ed atletica. Wes Clark sarà regolarmente in panchina a Bologna dove potrà garantire un buon contributo alla squadra allungando così le rotazioni a disposizione di coach Vitucci che avrà più possibilità per impiegare ed alternare Moraschini, Zanelli e Banks in cabina di regia, in relazione alle esigenze tattiche che si presenteranno nel corso della partita.

Energia nuova con un Wojciechowski in più

Jakub Wojciechowski visto domenica scorsa in campo contro Venezia rappresenta la nuova fonte di energia per Happy Casa Brindisi e per coach Vitucci che, si spera, possa contare definitivamente su un giocatore di importanza vitale per la squadra. La conferma della sua prestazione, perciò, è attesa per dare maggiore consistenza alla squadra, in attacco ed in difesa, per concedere un po’ di respiro ed il necessario aiuto a John Brown ed a Tony Gaffney, spesso alle prese con pari ruolo di sostanziale differenza di peso e di altezza. Jeremy Chappell ed Erik Rush saranno anche a Bologna uomini-chiave su cui coach Vitucci può sempre fare completo affidamento.

Grande presenza di tifosi brindisini al “PalaDozza”

Happy Casa Brindisi potrà contare anche a Bologna sul consueto sostegno della tifoseria brindisina di studenti e lavoratori che vivono a Bologna e di altri che raggiungeranno il PalaDozza dalle vicine regioni del Nord. Si gioca con inizio alle ore 20.45 con direzione arbitrale affidata a Carmelo Paternicò di Enna (primo arbitro), Lorenzo Baldini di Firenze (secondo arbitro) e Matteo Boninsegna di Milano. La partita sarà trasmessa in diretta tv sulle reti di Rai Sport, Eurosport 2 ed Eurosport Player.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Bottiglie d'acqua minerale esposte al sole: sequestro in un supermercato

  • Inseguiti e arrestati subito dopo il furto di uno scooter

  • Brucia l'auto di un avvocato: secondo episodio in pochi mesi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento