Corsi sub a San Vito: nasce Cans

SAN VITO DEI NORMANNI – Corsi di immersione con autorespiratore e senza anche a San Vito dei Normanni, per iniziativa di un gruppo di sub professionisti e ovviamente grandi appassionati di mare e di tutte le attività che si possono svolgere sotto il pelo dell’acqua. Presentazione ufficiale dell’iniziativa, mercoledì sera alle 21 presso la sede della locale sezione della Lega navale italiana in via Garibaldi 107.

Il logo del Centro Acquatico Nord Salento

SAN VITO DEI NORMANNI – Corsi di immersione con autorespiratore e senza anche a San Vito dei Normanni, per iniziativa di un gruppo di sub professionisti e ovviamente grandi appassionati di mare e di tutte le attività che si possono svolgere sotto il pelo dell’acqua. Presentazione ufficiale dell’iniziativa, mercoledì sera 12 aprile alle 21 presso la sede della locale sezione della Lega navale italiana in via Garibaldi 107.

“E’ nata finalmente a San Vito un' associazione che ha come scopo principale la divulgazione delle attività subacquee in tutte le sue forme, dallo snorkeling alle immersioni ricreative, fino a quelle tecniche. Quest'associazione si chiama “Centro acquatico Nord Salento” e vede come presidente la signora Eleonora Buchet, figlia di un ammiraglio della Marina Militare Italiana e cresciuta con una grande cultura marinaresca, e come vicepresidente la signora Angela Liuzzi, animata da una indiscussa passione per il mare”, annuncia il primo comunicato stampa dell’associazione. “fortemente voluta da Antonio Turco e Giuseppe Piccinno, entrambi sommozzatori militari (Guardia di Finanza) ed ora istruttori subacquei Tsa che si occupano dell'area didattica”.

Una forte spinta è arrivata anche dal presidente della Sezione della Lega Navale Italiana di San Vito dei Normanni, Raffaele Gioia, che oltre ad essere consigliere del Centro acquatico Nord Salento è anche l' elemento di unione con la Lega Navale italiana. Le attività dell' associazione si concentreranno sull'insegnamento della subacquea “sia ai bambini da 7 anni in su, sia a tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questa fantastica disciplina sportiva. E' nostro obiettivo – prosegue il comunicato - quello di poter sviluppare in tutti coloro che si avvicineranno all' associazione un senso ecologico così da poter proteggere il nostro mare, e quello di valorizzare il nostro territorio”.

La didattica adottata è quella Tsa (Trimix scuba association) e saranno rilasciati brevetti riconosciuti a livello internazionale. Nei corsi, oltre ad insegnare le nozioni di base per l' immersione, gli istruttori si concentreranno “su tutte le tecniche da adottare per prevenire incidenti durante le immersioni stesse”. Mercoledì 12 aprile alle 21, dunque, la presentazione del primo corso “Sommozzatore I Tsa”  (che abilita a immersioni ricreative fino a 20 metri di profondità) con la previsione di standard che rispettano tutte le normative europee in materia di subacquea. Il corso prevede una parte teorica le cui lezioni si terranno a San Vito presso la sede, lezioni in acque delimitate presso la piscina del “Resort dei Normanni” e immersioni in acque libere con base di partenza il porticciolo di Specchiolla (Lni).

“Prossimamente – conclude il comunicato - si organizzeranno eventi in collaborazione con la Sez. Lni di San Vito, come ‘Fondali Puliti’, giornate per la sicurezza in mare, nonché immersioni sui fondali del litorale brindisino e sicuramente anche nel Parco Naturale di Torre Guaceto, previa autorizzazione del Consorzio di gestione del parco”. Contatti: e mail: CANSALENTO@GMAIL.COM ind. Internet: Centroacquaticonordsalento.it – Facebook: Centro acquatico nord salento - tel: 3351830887.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento