Happy Casa Brindisi: in 500 a Firenze per il derby di Coppa

La gradinata “lato ospiti Brindisi” del “Nelson Mandela” già esaurita. Esce di scena l’Olimpia Milano. Ora tutte in corsa per la Coppa Italia. Occasione storica anche per Happy Casa

BRINDISI - A distanza di poco più di un mese ritorna il derby del sud fra Happy Casa e Sidigas Avellino, questa volta in campo per i quarti di finale, con in palio la scalata alle Final Eight di Coppa Italia. Risale proprio alla data del 5 gennaio scorso, anticipo di campionato, l’ultima sconfitta (68-70) della squadra di coach Vitucci che da quella partita nel derby in poi ha costruito una fantastica scalata vincendo 5 partite consecutive e riprendendo proprio Avellino, al terzo posto in classifica a quota 24 punti. 

Ma questa di Coppa Italia è un’altra partita ed un'altra storia. Si gioca il derby ad eliminazione diretta per la scalata alla Coppa Italia in una partita in cui incidono diversi componenti che nulla hanno a che fare con il consueto impegno di campionato e spesso vengono sovvertiti in modo clamoroso tutti i più facili pronostici. Intanto la squadra di coach Vitucci arriva alla prima partita come rivelazione del campionato, in ottime condizioni fisiche e di forma, con il giusto carico morale, forte della lunga serie di cinque vittorie consecutive in campionato e, perciò, sarà attesa non solo con più curiosità ma soprattutto sarà affrontata da Avellino con la massima determinazione e con più energia.

Esce di scena l’Olimpia Milano. Ora tutte in corsa per la Coppa Italia

La sorprendente sconfitta di Olimpia Milano contro Bologna ha aperto nuovi possibili scenari verso la conquista della Coppa Italia 2019 ed ha rimesso in corsa tutte le protagoniste del torneo.

Anche ad Happy Casa Brindisi, perciò, si offre ha l’occasione della storia per battere questa sera la formazione della Sidigas Avellino e proporsi per un ruolo importante che potrebbe essere alla sua portata, considerato l’attuale condizione fisica e di forma e la forza mentale dimostrata dal gruppo nelle ultime cinque partite di campionato, vinte dalla squadra di coach Vitucci con grandi consensi ed apprezzamenti. Happy Casa è la squadra più in forma del momento e la nuova apertura verso le fasi successive delle Final Eight costituirà un ulteriore grosso stimolo per battere Sidigas Avellino. Squadre in campo alle ore 20.45 al “Pala Mandela” di Firenze. 

Happy Casa Brindisi dopo la vittoria contro Milano (2)-3

Il presidente Marino: “Questa squadra ci fa sognare”

Squadra, società e tifosi vivono un momento storico esaltante, di quelli che solo il basket a Brindisi può regalare. “Questa partecipazione alle Final Eight di Coppa Italia ci inorgoglisce perché dimostra con quanta serietà e competenza abbiamo lavorato in questi sette anni di serie A, partecipando per ben cinque volte a questa importante competizione che ci include fra le otto formazioni più apprezzate del campionato. Questo significa che abbiamo lavorato bene e con passione e che raccogliamo i frutti dei sacrifici fin qui compiuti dalla società, di cui l’Happy Casa è attualmente la più qualificata testimonianza. Per come sta giocando, per la compattezza del gruppo, per la grinta con cui ha fin qui sostenuto le partite di campionato, a questa squadra non è precluso alcun risultato, compreso la vittoria contro Avellino, anche se queste sono partite particolari che sfuggono ad ogni previsione” 

Il presidente Nando Marino ha poi voluto inviare un messaggio ai tifosi.- “Mi dicono che saranno in più di 500 i tifosi brindisini con in tasca già il biglietto per assistere alla prima partita contro Avellino, nel lato  a disposizione di Brindisi, ma molti altri saranno presenti in vari settori . Non oso neppure immaginare cosa potrebbe accadere nel ‘Mandela Forum’ di Firenze se la squadra dovesse andare avanti in questa Final Eight. Intanto li ringrazio tutti per la passione ed il sostegno che daranno alla squadra”.

Coach Frank Vitucci-4

Coach Vitucci: “Fieri di rappresentare un territorio”

“Fieri di rappresentare un territorio che vive il basket con grande entusiasmo e che ci trasmette una spinta importante”. E’ con questo slancio di orgoglio che coach Vitucci ha lanciato il suo messaggio ai tifosi ed alla città di Brindisi, in vista delle Final Eight di Firenze e c’è da credere che la squadra comprenderà lo spirito con cui dovrà affrontare il derby di Coppa. E lo hanno ben capito anche i tifosi che di fatto occuperanno l’intero settore ospiti “lato Brindisi” ma che sicuramente saranno presenti in ogni parte del palasport.

Sarà derby vero: non inganni l’Avellino rimaneggiato

Coach Vitucci ha dalla sua una grande esperienza per non lasciarsi di certo incantare da una Sidigas Avellino che scenderà in campo con coach Nenad Vucinic al suo debutto in Coppa Italia, priva del suo pivot Pat Young, di Demitris Nichols e Matt Castello, e delusa per il mancato ingaggio di Ike Udanoh che avrebbe dovuto sostituire Young se Dimitri Geramisenko, il patron di Cantù, non avesse posto il veto a qualche ora dalla chiusura delle liste di trasferimento. 

Happy Casa 2019-2

Happy Casa deve trovare al proprio interno la massima concentrazione, le giuste energie fisiche e mentali, come nelle partite più difficili ad eliminazione diretta, impiegando la forza del “gruppo” già positivamente espressa e collaudata in campionato da Banks, Chappell, Moraschini, Gaffney, Brown e da una “panchina” che è divenuta la vera forza della squadra con il recupero di Wojciechowski, la duttilità di un ottimo Rush, di Zanelli e del nuovo arrivato Walker, subito integrato e che potrebbe essere la sorpresa del torneo.

Formazioni e arbitri

Avellino: Green, Filloy, Campani, Sabatino, Silins, Campogrande, Harper, D'Ercole, Sykes, Spizzichini, Ndiaye. All. Vucinic.

Brindisi: Banks, Brown, Rush, Gaffney, Zanelli, Guido, Moraschini, Walker, Cazzolato, Wojciechowski, Chappell, Taddeo. All. Vitucci

Il derby sarà arbitrato dalla terna composta da Massimiliano Filippini di San Lazzaro di Savena (Bologna) - Primo arbitro, Alessandro Vicino di Argelato (Bologna), Guido Giovannetti di Terni. Segna punti Alessandro Farris di Sassari.

Il derby in diretta Tv e in streaming: dove vederlo

La partita Happy Casa Brindisi -Sidigas Avellino in programma venerdì 15 febbraio, nella seconda serata delle Final Eight, sarà trasmessa in diretta sui canali televisivi di “Eurosport 2” ed “Eurosport Player”, ma anche in diretta streaming sul portale Rai Play, a partire dalle ore 20.45. La partita si può seguire pure in differita, ma di fatto in… notturna, e questa volta in “chiaro” su Rai Sport HD alle ore 00.15. Il derby fra Happy Casa e Sidigas Avellino, infatti, coincide con gli orari delle partite di calcio di serie B, per cui “mamma Rai” ha pensato bene di mandare la partita in diretta streaming sul proprio portale internet, a cui si può accedere gratuitamente, ma solo dopo essersi regolarmente registrati. 

Ancora una volta sono penalizzati i tifosi di basket che speravano di poter vedere la partita “in chiaro” sui canali di Rai Sport, un derby che interessa le uniche due squadre del Sud che partecipano con successo al campionato nazionale di serie A, costringendoli ad accedere ad un portale internet che non sempre funziona perfettamente, oppure ad una telecronaca registrata praticamente in onda il…giorno dopo (alle ore 00.15 di sabato). Tutto ciò nonostante il programma delle Final Eight di Firenze era noto ai dirigenti Rai sin dai primi del mese di novembre dello scorso anno. Ed a proposito di competenze qualcuno avverta la sede Rai di Bari che la squadra di basket di Brindisi, che rappresenta la Puglia, venerdì scenderà in campo contro Avellino per i quarti di finale della Coppa Italia. Giusto per notizia agli abbonati Rai.

Il recupero di Wes Clark 

Certamente Wes Clark, il play di Happy Casa, non farà ancora parte del roster che sarà impegnato nelle Final Eight di Firenze. “Wes Dino Furioso-2Clark continua ad allenarsi ed ha molta voglia di rientrare in squadra, ma bisogna seguire il protocollo stabilito dallo staff medico e dal preparatore Marco Sist che lo guida con la massima attenzione” ha spiegato il dottor Dino Furioso, responsabile dello staff medico della squadra.”

E’ importante che il giocatore rispetti i tempi necessari per un recupero completo e certo, perché accusa ancora qualche dolore dovuto al sovraccarico di preparazione che sta svolgendo positivamente e con regolarità. In questi casi non bisogna avere fretta e Clark sarà restituito in perfetta efficienza e messo a disposizione di coach Vitucci entro la fine del mese”. 

Milano eliminata: Cremona-Bologna la prima semifinale

Nel primo quarto di finale, la Vanoli Cremona si è imposta per 82-73 sulla Openjobmetis Varese. Partita sempre in mano al roster di coach Sacchetti, trascinato da Crawford e Saunders, autori rispettivamente di 22 e 20 punti. La Vanoli affronterà in semifinale la la Segafredo Bologna, che nel secondo quarto di finale, a sorpresa si è imposta per 86-84 sull'Armani Milano, capolista del campionato e grande favorita della vigilia.

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

  • Scu e droga, processo d’Appello: tutte le richieste di condanna

Torna su
BrindisiReport è in caricamento