Dilettanti, domenica nera per le brindisine in D e in Eccellenza

BRINDISI - Domenica nera per le squadre del Brindisino di calcio dilettante. In serie D il Francavilla e l'Ostuni hanno subìto l'ennesima sconfitta; in Eccellenza il Fasano continua a perdere colpi ed ormai è precipitato nella zona bassa della classifica.

Pi.Arg. 18 ottobre 2010

BRINDISI - Domenica nera per le squadre del Brindisino di calcio dilettanti. In serie D il Francavilla e l'Ostuni hanno subìto l'ennesima sconfitta; in Eccellenza il Fasano continua a perdere colpi ed ormai è precipitato nella zona bassa della classifica.

Francavilla Calcio - Tre a zero in casa ad opera del Trani riporta il Francavilla con i piedi per terra. Anzi è stato il presidente Mino Distante che domenica scorsa, dopo l'importante vittoria della sua squadra ha annunciato il proprio disimpegno da presidente e la messa in libertà di tutti a partire da gennaio. E' evidente che con queste premesse alla squadra non si può chiedere niente di più. Già è una squadra allestita in fretta e furia dopo la notizia del ripescaggio in serie D. Se poi si aggiunge la crisi societaria, è chiaro che arriva la Fortis Trani e passeggia. Arbitraggio sfavorevole o meno.

Contro il Trani non c'è stata storia. Il Francavilla sotto di due gol già nei nove minuti iniziali, ha stentato a ritrovare serenità e gioco. Il terzo gol, ininfluente orami ai fini del risultato. Il Francavilla già dalla metà del primo tempo gioca in dieci per l'espulsione di De Icco (doppia ammonizione). L'allenatore del Francavilla Pasquale Logarzo chiede chiarezza alla società. Prossimo appuntamento, altra gara proibitiva, in trasferta contro la Fortis Murgia.

Ostuni Calcio - L'Ostuni è sempre più solo. Il Fortis Murgia vince per 2-1 nel comunale della Città Bianca spingendo l'allenatore Vergare alle dimissioni. In tribuna c'era l'esonerato Insanguine che, quasi certamente, verrà richiamato alla guida della squadra. Insanguine era stato esonerato quindici giorni or sono dopo l'ennesima sconfitta. Ma la musica non è cambiata. Ieri è stata collezionata la sesta sconfitta su sette gare. Un solo pareggio e ultimo posto in classifica.

La novità è che l'Ostuni da oggi dovrebbe diventare proprietà di una cordata di imprenditori del Barese. Praticamente si accende un barlume di speranza per rimettere in sesto la società, rinforzare la squadra e tentare di allontanarla dall'ultimo posto in classifica. Il prossimo appuntamento è con il Grottaglie, in casa della squadra del Tarantino.

Fasano - Avrebbe dovuto essere la gara del riscatto. E invece il Fasano incassato il gol al 36' della ripresa non è stato in grado di cambiare il volto della gara contro il Vieste. Non era una gara facile. Il Vieste è la squadra seconda in classifica. Ha un collettivo eccellente. Ma il Fasano, se non fosse per i problemi che ha in avanti, non avrebbe demeritato un pareggio. Invece è arrivata la seconda sconfitta consecutiva e ora la classifica diventa sempre più povera. E la prossima gara si va a giocarla a Sogliano. L'allenatore Alessandro Longo sta cercando di dare una sterzata alla squadra. Ma non è facile perché sarebbero necessari dei rinforzi per poter diventare una squadra di media classifica.

Fasano
Francavilla
Ostuni

Commenti