Enel Brindisi batte Sassari e vola in finale di Coppa Italia

SASSARI - Una grande Enel - pur orfana di Maresca - batte la Dinamo Sassari e porta a casa la semifinale di Coppa Italia. I brindisini, contro le previsioni, riescono a profanare per la seconda volta in poche settimane il difficilissimo campo sardo con un finale al cardiopalma. Ai sardi non bastano le ottime prestazioni di Hubalek (33 punti), Rowe (27) e Kamp (27).

L'Enel Brindisi

SASSARI - Una grande Enel - pur orfana di Maresca - batte la Dinamo Sassari e porta a casa la semifinale di Coppa Italia. I brindisini, contro le previsioni, riescono a profanare per la seconda volta in poche settimane il difficilissimo campo sardo con un finale al cardiopalma. Ai sardi non bastano le ottime prestazioni di Hubalek (33 punti), Rowe (27) e Kamp (27). Brindisi invece trova un Crispin ispirato (31 punti alla fine per lui con 8/12 da 3) ed un Radulovic versione ventenne (25 punti 9 rimbalzi) oltre che al solito Thomas (27 punti 7 rimbalzi). Ma è tutta la squadra che vuole fortemente la finale e la ottiene facendo esplodere il pubblico brindisino presente in un boato di felicità. Traguardo storico per il basket salentino. Oggi l'Enel troverà sulla sua strada la Prima Veroli detentrice del titolo, che ha liquidato facilmente nella prima semifinale la Trenkwalder Reggio Emilia con il punteggio di 77 a 49.

L'Enel parte con il recuperato Infante, Crispin, Radulovic, Carinali e Thomas. Risponde Sassari con Rowe, Camp, Hubalek, Vanuzzo, De Vecchi. Inizio di gara di marca Hubalek: suoi i primi 5 punti di Sassari. Insieme a Rowe e Kamp spinge la sua squadra al più sette (16 a 11 al sesto). Per Brindisi risponde Crispin: il folletto americano comincia la partita con buone percentuali da 3 punti e quando entra Pinton per Cardinali, riesce a sfruttare al meglio il suo ruolo da guardia. Bryan, partito dalla panchina, fa sentire il suo peso sotto canestro e recupera una palla che porta il "sempre presente " Thomas ad effettuare un contropiede realizzando e subendo anche un fallo che però non concretizza con il tiro libero aggintivo. Il ferro respinge un tiro da tre di Crispin ma un Brindisi mai domo finisce il primo quarto in vantaggio di due punti.

Parte il secondo quarto con Malagoli in quintetto al posto di Radulovic e Pinton come regista. Botta e risposta fra le due squadre. Crispin continua a forare la retina sarda ma Hubalek fa capire che non ci sta e risponde a tono al biondo tiratore americano. Rientra Radulovic e fa vedere che l'esperienza in queste partite è fondamentale. Recupera e realizza. Ha un'intensità tale che sembra essere tornato indietro nel tempo. Bryan sfrutta al meglio gli scarichi sulle penetrazioni. Thomas continua a punire la difesa sassarese e Brindisi va sul più sei. Ma Sassari non ci sta e con Rowe che ruba palla,Kemp che realizza e Hubalek che non perdona, riprende la partita e torna in vantaggio portandosi all'intervallo lungo a più di 5.

Inizio di terzo quarto con due palle recuperate e finalizzate da Sassari. Risponde Cardinali con una tripla dall'angolo (53 a 50). Kamp forza e Thomas trova un canestro da due. Hubalek continua a far vedere un ottimo gioco realizzando su assist di Rowe. Continua ad esserci grande equilibrio in campo anche se le due squadre non praticano un bel gioco. Molte palle perse e scelte offensive fuori dai giochi. Le compagini si alternano nel punteggio. Hubaleck, 24 per lui, tiene Sassari a meno uno (60 a 61). Crispin entra per Cardinali ma spreca forzando un tiro e perdendo palla per passi. Intanto Brindisi e Sassari continuano a perdere palle su palle ed a sbagliare conclusioni facili. E' un botta e risposta. Radulovic con una tripla tiene avanti i salentini (18  punti per lui  e 5 rimbalzi ). Binetti recupera e con un contropiede porta in vantaggio i sassaresi. Si arriva al mini break con Brindisi sotto di un punto.

Inizio per Rowe  che penetra e porta a più tre i sardi. Brindisi risponde con un tiro dalla media  e con un recupero di Pinton ed è a meno uno. Ma Hubalek arriva  a quota 30 punti e Sassari è sul 75 a 74. L'ex Binetti non  perdona e segna un tiro dalla lunga. La partita continua ad essere altalenante nel punteggio e le difese cercano di bloccare le bocche di fuoco avversarie. Sassari tenta di aggredire ma sbaglia la rotazione difensiva e i brindisini  trovano una schiacciata di Radulovic. Hubalek non smette di bruciare la retina ed infiammare i suoi tifosi. Con un canestro di Kemp Sassari arriva a più otto: 86 a 78. Enel in difficoltà. Binetti guarda a vista Crispin, ma tutta la difesa sarda è molto attenta. Cardinali  trova un canestro da sotto. Bryan realizza due tiri liberi e  Sassari è a meno tre. Radulovic vuole un canestro dalla vicinanza e lo trova con un elegante penetrazione:86 a 85. I minuti finali sono concitati. Vanuzzo sbaglia ma Brindisi non approfitta. Crispin realizza un tiro dalla lunghissima distanza che porta in vantaggio di due punti la sua squadra. Rowe subisce fallo ma realizza solo un tiro libero. Uno su due anche per Crispin: Brindisi è a più due. Pareggia Rowe effettuando un tiro impossibile dal centro dell'area dei tre secondi: parità. Crispin a sei secondi tenta una  conclusione in mezzo a tre difensori che  non va: 89 pari e quindi saranno tempi supplementari.

Stesso andamento anche per l'over time: le due squadre finalizzano in attacco alternando il vantaggio. Ma Brindisi fa un mini break e va a più cinque con una tripla di Crispin e un contropiede di Thomas. Sassari  sembra  ormai arrendersi , ma reagisce con Rowe  e si riporta in vantaggio. Crispin non ci sta e con un canestro dei suoi porta l'Enel a più uno: 101 a 100. Bryan commette fallo a rimbalzo offensivo e Hubalek realizza: 102 a 101 per gli isolani. Finale concitato: errore di Crispin e rimbalzo conquistato da Thomas che subisce fallo e realizza anche il libero. Rowe segna dalla distanza e porta a più due Sassari. Brindisi in attacco trova un importantissimo rimbalzo con canestro di Radulovic. Enel a quattro decimi dalla fine è a più uno. Rimessa dei sardi che mettono la palla nelle mani di Kemp. L'americano si alza e tira da tre. Tutti con il fiato sospeso: la palla entra nel canestro. Esplode la panchina sassarese. Ma dopo un breve consulto gli arbitri decretano che il canestro non è valido. Allora sono i giocatori dell'Enel che entrano in campo gridando la loro felicità. Brindisi è in finale!E' storia per la pallacanestro brindisina. Oggi c'è Veroli detentrice del titolo. Ma Brindisi ha urlato ancora una volta che se può battere chiunque. Diretta stasera su Rai SportSat alle ore 20.

TABELLINO

Dinamo Sassari : Binetti 12, Kemp 27, DeVecchi1, Manca, Rowe 27, Mennichedda, Conti 3, Vanuzzo 2, Colombo, Hubalek 33. Allenatore : Sacchetti

Enel Brindisi : Radulovic 25, Crispin 31, Pinton 2, Infante 2, Cardinali 6, Vorzillo, Malagoli, Bryan 13, Coviello, Thomas 27.  Allenatore : Perdichizzi

Parziali : 22/24 - 49/45 - 69/68 - 88/89.

Percentuali Tiri da 3 punti : Dinamo  11/22  - Enel  11/27

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Percuntuali Tiri Liberi : Dinamo   16/21 - Enel  13/19

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

  • Coronavirus: muore un ragioniere, Carovigno piange un'altra vittima

Torna su
BrindisiReport è in caricamento