"Fino in Fondo": sport e spettacolo in ricordo di Andriani e Caliandro

Quinta edizione del meeting dedicato al settore mezzofondo, istituito per ricordare due figure carismatiche oltre che due talenti cristallini

BRINDISI - Il campo scuola “Lucio Montanile” è stato il palcoscenico della quinta edizione del meeting dedicato al settore mezzofondo, istituito per ricordare due figure carismatiche oltre che due talenti cristallini della nostra terra, Antonio Andriani  e Cosimo Caliandro, entrambi venuti a mancare in giovanissima età ed ancora nel pieno della loro attività agonistica.

Musica ad accogliere i partecipanti e scenografia da “grande meeting” curata in ogni dettaglio grazie al contributo dello sponsor tecnico Pianeta Sport di Massafra e del brand Asics. Direzione della manifestazione affidata all’azzurro di maratona Ottavio Andriani e al Presidente della Cp Fidal Brindisi Giancosimo Pagliara.

Trofeo Cosimo Caliandro

Una spettacolare gara sui 3000mt U18, dedicata al Campione Europeo Indoor di Birmingham, ha visto imporsi sul filo di lana l’argento sui 2000 siepi agli italiani di Agropoli, Raffaele Augimeri (Aden Exprivia Molfetta) con il crono di 9’14”1, davanti ad un ritrovato Giovanni Perrone (Atletica Amatori Cisternino Ecolservizi) secondo in 9’14”3.

Trofeo del Mezzofondo

 La regina è Sabina Doronzo (Alteratletica Locorotondo), capace di aggiudicarsi, con una prova sempre in spinta, i 3000 mt femminili con un buon 10'37" che rappresenta anche il suo nuovo Pb sulla distanza. Alle sue spalle Miriana ParisiI (Amatori Atletica Acquaviva).

Trofeo Antonio Andriani

I 5000mt maschili assegnano il Trofeo intitolato al campione di Francavilla Fontana. Due le serie al via con il sorprendente Gabriele Cangiulli (Atletica Don Milani Mottola) che nella prima serie riesce ad impostare, nonostante una gara in testa sin dal primo metro, una gara su ritmi importanti ma regolari, chiudendo la sua prova con un ottimo 15’25”1 che gli consente di giungere in terza posizione nella classifica generale.

La serie Elitè dei 5000 mt non tradisce le attese e come da programma Njie Nfamara (Atletica Casone Noceto), non al meglio della condizione per i postumi di un fastidioso infortunio, decide di avviare l’andatura sul piede dei 2’55” al km per due terzi di gara, seguito a ruota dal compagno di squadra Pasquale Selvarolo e dal crotonese Ayoub Idam. Poco prima del quarto chilometro Nfamara si ferma per il riacutizzarsi del fastidio e a contendersi la vittoria finale restano in due. Ultimo chilometro tutto in progressione con il giovane junior della K42 che prende la testa e, al suono di campana, decide di lanciarsi in una lunga volata. Entusiasmo alle stelle per il numeroso pubblico accorso sugli spalti che balza in piedi per applaudire i due rivali che chiudono un ultimo giro in un notevole 60” e che vede Selvarolo regolare quasi al fotofinish Ayoub Idam. Crono finale che premia entrambi con il nuovo primato personale; 14’30”2 per Pasquale che diventa l’ottavo U23 in stagione in Italia e 14’30”8 per Ayoub che addirittura sigla la migliore prestazione italiana U20.

Gare Giovanili

Come già capitato in altre riunioni regionali, tante belle prestazioni arrivano da un rinnovato settore del mezzofondo giovanile pugliese, gestito al meglio dal responsabile del mezzofondo Pugliese Ottavio Andriani che, al rientro dal raduno estivo di Ariano Irpino, disegna un 2000 mt Cadetti spettacolare. Grande affermazione per Andrea Ribatti (All Tri Sport) capace di riscrivere il suo personale sulla distanza con un importante 5’44”6, che rappresenta la seconda migliore prestazione U16 italiana stagionale. Una graduatoria nazionale che sorride ai colori pugliesi, dove trovano spazio ben 5 atleti tra i primi 7 e che vede, sempre in testa, l’altro pugliese Antonio Bonvino (Atletica Fiamma Giovinazzo) giunto, nella gara di Brindisi, in terza posizione con un 5’49”7, alle spalle di un motivatissimo Domenico Faina(Atletica Don Milani Mottola) secondo in 5’48”8.

Giulia Berardi (Atl Stud Ist Pitagora Fg) vince in solitaria la gara riservata alle Cadette, davanti a Sara Stifani (Galatletica Dream Team) e Roberta Cavallo (Atletica Grottaglie).
Nelle gare dei 1000mt per la categoria Ragazzi, al maschile si impone il leccese Gabriele Tondi (Tre Casali) e al femminile la barese Alessia Dolciamoe (Nuova Atletica Bitonto).

Da segnalare infine, il netto successo del Criterium Provinciale del Mezzofondo Giovanile per la rappresentativa Fidal Lecce, che grazie ad una squadra robusta e completa riesce a siglare, per la prima volta, questo importante successo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento