"Football Brindisi offresi, astenersi perditempo": Pupino rilancia

BRINDISI – Diciannove convocati per la gara che il Football Brindisi 1912 affronta domani pomeriggio a Lamezia Terme. L’allenatore Massimo Rastelli, subito dopo la rifinitura, ha diffuso la lista. Si tratta dei portieri Locatelli e Prisco; dei difensori Camposeo, Fruci, Mottola, Papa, Taurino e Alberto Tundo; dei centrocampisti Caravaglio, D’Avanzo, Finocchiaro, Matarazzo, Piro, Pollidori e Antonio Tundo; degli attaccanti Caggianelli, Caputo, Maiorino e Scarcella. Assente Conte perché squalificato per una giornata.

Il presidente Pupino

BRINDISI – Diciannove convocati per la gara che il Football Brindisi 1912 affronta domani pomeriggio a Lamezia Terme. L’allenatore Massimo Rastelli, subito dopo la rifinitura, ha diffuso la lista. Si tratta dei portieri Locatelli e Prisco; dei difensori Camposeo, Fruci, Mottola, Papa, Taurino e Alberto Tundo; dei centrocampisti Caravaglio, D’Avanzo, Finocchiaro, Matarazzo, Piro, Pollidori e Antonio Tundo; degli attaccanti Caggianelli, Caputo, Maiorino e Scarcella. Assente Conte perché squalificato per una giornata.

La gara di domani sulla carta non è facile per i ragazzi di Rastelli. Ma tutto è possibile. La Vigor Lamezia è una buona squadra, soprattutto tosta quando gioca nel suo stadio. Ma, come si diceva, tutto è possibile. I ragazzi di Rastelli in queste ultime gare ci hanno abituati a vedere bel gioco e tanta grinta e cuore. Domenica scorsa hanno anche conquistato la loro prima vittoria. Chissà se domani il miracolo non si possa ripetere? Rastelli ci crede. Il lavoro che sta svolgendo è intenso e i ragazzi lo seguono. La squadra non è forte in ogni reparto e non è nemmeno esperta. Ma riesce a sopperire a queste carenze con l’agonismo.

Intanto sul fronte societario, che al momento, è l’aspetto che più preoccupa, il presidente Antonio Pupino dice: “Alla luce dei nuovi sviluppi, purtroppo conosciuti per vie indirette, si precisa che la proprietà è e rimane nella piena disponibilità di chi vuole effettivamente e concretamente intavolare serie trattative per l’ingresso nella società, sia sotto forma di compartecipazione, sia in toto. Si precisa che i soggetti che in questi giorni sono stati avvicinati al Fb Brindisi non hanno mai presentato una concreta volontà di ingresso nella società, né hanno mai formulato alcuna richiesta di verifica dello stato patrimoniale della stessa”.

“Poiché la tifoseria troppo spesso è stata fuorviata da esposizioni mediatiche prive di qualsivoglia fondamento, si invita – rilancia Pupino - chi avesse reali, concrete e serie intenzioni di intavolare trattative per la compartecipazione o l’acquisizione del Fb Brindisi, a rivolgersi unicamente alla proprietà o al presidente senza cadere in facili tentazioni televisive che anno il solo scopo di attrarre l’attenzione su fatti estranei alla reale volontà di acquisire la società”.

E conclude: “I nominativi fatti in questi giorni, pur avendo più volte a parole manifestato la volontà di entrare nella società, nei fatti non hanno mai concretamente attuato alcuna azione per confermare quanto detto, con il solo risultato di illudere la tifoseria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento