venerdì, 25 aprile 15℃

Francavilla sempre crisi, per Ostuni e Fasano un punto importante

BRINDISI - Fermo il girone C della Seconda divisione (si riprende domenica prossima con il Brindisi che va a Milazzo), la scena calcistica brindisina è toccata alle squadre dei campionati dilettanti: Francavilla e Ostuni per la serie D, Fasano per l'Eccellenza pugliese. Tranne per il Francavilla che ha subìto un imprevisto stop (2-0) dalla Capriatese, diretta concorrente alla salvezza, l'Ostuni ha conquistato un importante punto con il Pomigliano (1-1) e il Fasano è riuscito nell'intento di portare a casa un pareggio (1-1) da Tricase.

Piero Argentiero22 novembre 2010

BRINDISI - Fermo il girone C della Seconda divisione (si riprende domenica prossima con il Brindisi che va a Milazzo), la scena calcistica brindisina è toccata alle squadre dei campionati dilettanti: Francavilla e Ostuni per la serie D, Fasano per l'Eccellenza pugliese. Tranne per il Francavilla che ha subìto un imprevisto stop (2-0) dalla Capriatese, diretta concorrente alla salvezza, l'Ostuni ha conquistato un importante punto con il Pomigliano (1-1) e il Fasano è riuscito nell'intento di portare a casa un pareggio (1-1) da Tricase.

Francavilla Calcio - Doveva e poteva essere la gara della svolta ma per il Francavilla è stato il tonfo totale a Capriati a Volturno, contro la Capriatese, squadra che navigava in terzultima posizione. I locali hanno praticamente asfaltato i francavillesi passando in vantaggio dopo tre minuti di gioco e raddoppiando al 13'. I ragazzi allenati da Pasquale Logarzo si sono giustificati affermando di "avere sbagliato l'approccio alla gara e di avere la Capriatese vinto meritatamente". I padroni di casa hanno giocato la gara della vita. Non potevano sbagliare. Il Francavilla, dal canto suo, ha reso più facile la vita degli avversari non riuscendo a impensierirli seriamente quasi mai. Si diceva che questa terza sconfitta consecutiva non fa altro che acuire la crisi. Ma ci si chiede: è stata mai superata la crisi che si è aperta lo scorso anno con la retrocessione? E' vero che poi è arrivato il ripescaggio, ma il Francavilla è una squadra messa assieme per cercare di strappare la salvezza.

Così come stanno le cose non è facile. Comunque è troppo presto per dire come andrà a finire. Magari, domenica prossima, ci potrebbe essere un risultato a sorpresa conquistando punti contro l'Arzanese, capolista che sbarca nello stadio di Francavilla.

Ostuni - Un punto importante, conquistato contro una squadra tosta come il Pomigliano, che fa morale è regala il sorriso a Lillo Santomanco, ritornato alla presidente della squadra della Città Bianca dopo il breve periodo di gestione del brindisino Laurino Rubino. Santomanco si è fatto nuovamente avanti per cercare di risollevare le sorti della squadra della sua città. Spera che anche altri imprenditori locali si uniscano a lui in modo da rendere stabile il progetto calcio nella città di Ostuni.

Questa notizia, giunta alla vigilia del match con il Pomigliano, ha galvanizzato la tifoseria e dato una spinta in più alla squadra affidata a mister Vittorio Insanguine. Con il Pomigliano degli esperti l'Ostuni dei giovani è passato in vantaggio dopo appena tre minuti con un gol messo a segno da Romito. L'avversario, lo abbiamo già sottolineato, non è gruppo di ordinaria amministrazione e dopo sette minuti si riporta in parità con Luvico. I padroni di casa al 33' del primo tempo restano in dieci per l'espulsione di Barnaba che in pochi minuti si fa ammonire due volte.

Nel frattempo (al 26') è stato espulso anche Insanguine per avere protestato. L'Ostuni stringe i denti, chiude bene ogni varco e conquista questo punto che potrebbe essere il primo tassello verso una rimonta. Il prossimo appuntamento è ad Angri, che precede l'Ostuni (ultimo in classifica con tre punti) a nove punti.

Fasano - Mister Alessandro Longo voleva rientrare da Tricase con un punto. E ce l'ha fatta. La sua squadra, che non sta certamente attraversando un buon momento, dopo avere subìto il gol al 18' realizzato da Striano, ha riportato in equilibrio il risultato al 28' che ha conservato sino alla fine. Magari, con un pizzico in più di spregiudicatezza, gli ospiti avrebbero potuto approfittare della superiorità numerica per l'espulsione al 25' del secondo tempo di Perrone (doppia ammonizione). Ma va bene così. Prossima gara a Locorotondo.

Fasano
calcio
Francavilla
Ostuni

Commenti