Ciclismo con la Coppa Messapica

CEGLIE MESSAPICA - Si correrà giovedì 23 agosto la 53ma edizione della Coppa Messapica, gara ciclistica nazionale per corridori Under 23 ed Elite. Sarà presente Elio Aggiano, unico direttore sportivo brindisino nelle categorie, con la sua squadra toscana Bedogni. Sicura la partecipazione di Luca Benedetti, l'atleta più in forma della squadra, fresco vincitore del Gran Premio di Corsanico e secondo della classifica finale del Giro delle Valli Cuneesi, una delle più importanti corse a tappe del panorama dilettantistico italiano. Annunciata anche la presenza di Matteo di Serafino, della Vega Prefabbricati, campione Italiano in carica.

Ivan Fanelli

CEGLIE MESSAPICA - Si correrà giovedì 23 agosto la 53ma edizione della Coppa Messapica, gara ciclistica nazionale per corridori Under 23 ed Elite. Sarà presente Elio Aggiano, unico direttore sportivo brindisino nelle categorie, con la sua squadra toscana Bedogni. Sicura la partecipazione di Luca Benedetti, l'atleta più in forma della squadra, fresco vincitore del Gran Premio di Corsanico e secondo della classifica finale del Giro delle Valli Cuneesi, una delle più importanti corse a tappe del panorama dilettantistico italiano. Annunciata anche la presenza di Matteo di Serafino, della Vega Prefabbricati, campione Italiano in carica.

Circa cento fino ad ora gli atleti iscritti alla classica del ciclismo meridionale che anche per quest'anno attraverserà gran parte della provincia brindisina, partendo da Ceglie Messapica, affrontando un avvio abbastanza semplice percorrendo gli abitati di San Michele Salentino, Francavilla Fontana e Villa Castelli. Successivamente la gara giungerà per la prima volta a Ceglie Messapica per affrontare la seconda parte del percorso che porterà la carovana prima ad Ostuni, poi a Fasano e a Cisternino, dopo aver scalato l'impegnativa salita della "Gravina".

La gara si concluderà a Ceglie Messapica con cinque giri del difficile circuito vallonato dei "Trulli, delle Grotte e della Gastronomia", con l'arrivo posto in via San Rocco. Al nastro di partenza saranno presenti i due atleti cegliesi Angelo Santoro e Leonardo Saponaro, che militano nella Brittannico, squadra delle vicina Grottaglie. La macchina organizzativa è in piena attività grazie al Gruppo Sportivo Orazio Lorusso, al suo undicesimo anno di attività, al suo nuovo presidente Pietro Stoppa e al direttore dell'organizzazione Donato Rapito.

La gara giunta ormai ai suoi sessanta anni di vita è stata sempre vetrina per giovani atleti che sono riusciti ad arrivare nel mondo del ciclismo professionistico, a cominciare dall'ultimo vincitore Stiven Fanelli che da quest'anno veste la maglia della Utelsilnord. Stesso destino per il trionfatore delle edizioni del 2009 e 2010, l'ucraino Maxim Averin che è portacolori della Amore e Vita. Atteso sicuramente, come per gli anni passati, il pubblico delle grandi occasioni, grazie anche alle riprese di Rai Sport e alla presenza di Stefano Bertolotti speaker ufficiale del Giro d'Italia Professionistico.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bandito nel supermercato pieno di bambini: ancora un colpo in città

    • Cronaca

      Taccheggiatrice colta sul fatto prende a morsi una vigilante: caos al Brin Park

    • Cronaca

      Decine di persone raggirate in mezza Italia: arrestato recordman delle truffe

    • Cronaca

      Ennesima rapina a Brindisi: bandito al discount del quartiere Bozzano

    I più letti della settimana

    • Atleta brindisina campionessa interregionale di ginnastica ritmica

    • Enel Brindisi senza dignità: sconcertante il basket balneare di coach Sacchetti

    • Luca Capuano: una vita di sacrifici, sognando il titolo mondiale

    • La "Street School" di Brindisi strappa il pass per i mondiali di Hip Hop

    • Tennis, torneo internazionale al Ct Brindisi: in arrivo i migliori under 14 da tutta Europa

    • "Primi Calci" e "Pulcini" in campo a Mesagne per il Torneo di Primavera

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento