Riscossa Happy Casa: vittoria netta contro Neptunas, preso Sutton

I biancazzurri si impongono sui lituani di 14 punti (96-82), tornando alla vittoria dopo tre ko di fila. Poi l'annuncio del presidente Marino: ingaggiata l'ala statunitense, ex Trento

BRINDISI - Il clima europeo fa bene alla Happy Casa Brindisi, che batte i lituani del Neptunas e torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive (due in campionato, una in Europa) restando pienamente in corsa per l'accesso al round 16 della Campions League, giunta oggi all'ottava giornata. In sala stampa, poi, arriva l'annuncio dell'ingaggio di Dominique Sutton, ala statunitense già protagonista in Italia con la maglia di Trento, con cui ha disputato due finali scudetto. Il presidente Nando Marino ha affermato che l'importante tassello è stato piazzato grazie a un ulteriore sforzo economico dello sponsor Happy Casa. Il forte atleta americano non sarà però a disposizione sabato prossimo, contro la capolista Bologna. 

Tornando al parquet, in un gremito PalaPentassuglia si è vista una gara a due volti. Nel primo tempo si è registrata una supremazia del roster di coach Rinkevicius, che conquista il massimo vantaggio di 12 punti. Dopo l'intervallo lungo, Brown, in ombra nella prima metà di gara, si sveglia e la New Basket prende il sopravvento, chiudendo il terzo periodo con un vantaggio di 12 punti. Nell'ultimo periodo, gli ospiti non hanno le forze per tentare la rimonta. 

Schiacciata di Brown-3

La nota più positiva della serata è stata proprio l'ottima prestazione Brown (12 punti), tornato sui suoi abituali standard di rendimento, dopo la pessima prova di domenica scorsa contro Sassari. Banks, in linea con la sua eccezionale media realizzativa, piazza 22 punti. In gran spolvero anche Thompson e Stone (entrambi 17 punti). Sono stati gli americani, insomma, a dettare legge, facendo nettamente la differenza contro un roster di grande fisicità, costituito da soli lituani, ad eccezione di Williamson. 

Adrian Banks-10-4

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Brown, Banks, Gaspardo, Thompson, Stone. Il Neptunas schiera nello starting five Janavicius, Sedekerskis, Olisevicius, Galdikas, Gailius.

Ottimo l’avvio della New Basket, subito aggressiva, con Banks e Thompson determinatissimi sotto canestro, autori complessivamente di otto dei 12 punti totalizzati dai biancazzurri dopo quattro minuti, rispetto ai 5 del Neptunas. La prima tripla biancazzurra, al 5’, porta la firma di Gaspardo. Il duo Thompson-Banks, ispiratissimo, fa impazzire la difesa lituana con continue incursioni. Al 7’, Brindisi è avanti di 8 (21-13). Ma gli ospiti si riorganizzano e fra l’8’ e il 9’ piazzano il sorpasso (23-24). Alla fine del quarto, ripristinata la parità (26-26). 

Thompson in azione-2

Secondo quarto

All’inizio del secondo periodo si vede un quintetto rivoluzionato fra le file della New Basket, con gli innesti di Campogrande, Iannuzzi, Ikangi, che fanno rifiatare Banks, Brown e Thompson. I lituani ne approfittano per prendere un margine di 8 punti (26-34). Per il primo canestro della Happy Casa, una giocata da tre di Stone, bisogna attendere il 3’ (29-34). Ma Neptunas continua a scombinare la difesa della New Basket, piazzando, al 16’, un allungo importante (33-44). 

Zanelli contro il Neptunas-2

Solo Stone cerca di risollevare le modestissime percentuali realizzative di Brindisi. Brown, invece, non carbura. Al 18’, Neptunas è avanti di 12 (37-49). Al 19’ ci pensa Campogrande a dare una scossa ai suoi, con un rivitalizzante tiro da tre che segna l’inizio del recupero biancazzurro. A 59 secondi dalla fine, con una giocata da tre di Banks, il gap torna a un solo possesso (47-49). Il tentativo di rimonta, però, si arena su un fallo tecnico fischiato a Vitucci. Alla fine del primo tempo, Brindisi è sotto fi 5 (49-54). 

Frank Vitucci-3

Terzo quarto

Dopo l'intervallo lungo, Brindisi rientra in campo con ben altro piglio rispetto all primo tempo. Al 24' il divario si riduce, nuovamente, a un solo punto. E' un Brown in netta ripresa a suonare la carica. Trascinata da lungo americano, al 26' i biancazzurri tornano in vantaggio (61-60). Ci mette del suo anche Gaspardo, con la tripla del +4 (64-60), seguita a stretto giro da una giocata da tre di Thompson. Con l'inerzia a favore, la Happy Casa tenta l'allungo (73-64 al 30'), con un Brown incontenibile. Alla fine del periodo, Campogrande piazza il canestro del + 12 (76-64). 

Ultimo quarto

Nell'ultimo periodo la Stella del Sud cerca di difendere il buon margine costruito nella terza frazione. Neptunas non dà l'impressione di poter risalire la china e i biancazzurri, sempre più padroni del parquet, al 36' volano sul + 15 (86-71). I lituani ormai non ne hanno più. I padroni di casa non si fermano (90-73 al 38'). Imponendosi con un margine di 14 punti, Brindisi fa pendere dalla sua parte la differenza con i lituani, che all'andata avevano vinto di 10. I biancazzurri dunque salgono a quota 12 punti nel girone D, a un punto dalla capolista Dijon. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento