La Happy Casa Brindisi conquista un posto fra i giganti del basket

La sconfitta con Trento non compromette il campionato esaltante della squadra. E adesso a Sassari per una nuova impresa

BRINDISI - Happy Casa Brindisi avrebbe meritato una chiusura migliore davanti al suo straordinario pubblico. Quel 4° posto nella classifica finale la squadra di coach Vitucci se l’era ampiamente meritato per aver disputando un campionato ad altissimo livello, per aver sfiorato e forsanche meritato la Coppa Italia, per essersi assicurata la partecipazione alla Super coppa italiana, per aver offerto la migliore qualità di gioco e dimostrato la forza di un gruppo che era partito per ottenere la permanenza in serie A e che, invece, si è guadagnato un posto fra i “giganti” del campionato. 

All’ultima di campionato contro Trentino, Happy Casa Brindisi è arrivata a ranghi ridotti per le coincidenti assenze di Erik Rush e Jakub Wojciechowski, e si è trovata difronte una delle squadre più in forma del campionato, più fisica e con una panchina più lunga. La squadra ha ceduto così il 4° posto a Sassari che ha conseguito la migliore differenza canestro per un solo punto di differenza ed ha concesso il privilegio di giocare le prime due partite dei play off in casa, oltre all’eventuale “bella” 

“Awards” 2018/2019 anche per il pubblico del PalaPentassuglia

Ai riconoscimenti “Awards” 2019 per Riccardo Moraschini, per John Brown e Simone Giofrè, bisogna aggiungere anche un “award” per i pubblico brindisino, quello del PalaPentassuglia e l’altro sparso in tutta Italia che ha sempre sostenuto la squadra in ogni trasferta. I tifosi brindisini hanno a lungo applaudito la squadra, lo staff tecnico guidato da coach Vitucci, quello medico, il presidente Marino ed i soci della New Basket, tutto il gruppo dirigente ed i rappresentanti dello sponsor Happy Casa, per l’esaltante stagione fin qui realizzata. 

Adrian Banks-8

La sconfitta interna contro Trentino non ha di certo condizionato l’entusiasmo della tifoseria brindisina che si è fatta apprezzare in tutti i palasport italiani per correttezza e competenza, e che ha sostenuto la squadra anche nei momenti più difficili di questa esaltante stagione agonistica. Un vero peccato, tuttavia, aver dovuto affrontare Sassari nei play off perché si tratta di una trasferta disagevole per i collegamenti con la Sardegna difficili da raggiungere in gran numero come la tradizione della tifoseria brindisina richiede. 

L’ira di Chappell

E’ stato uno dei principali protagonisti dei successi di Happy Casa Brindisi. Jeremy Chappell, determinante e prezioso giocatore-ovunque, contro Trentino ha perso la calma difronte al fallo fischiato da Paternicò ed ha reagito platealmente prendendosi, a seguire, anche un “tecnico” che gli è costato il terzo fallo. Subito dopo Chappell ha perso palla e coach Vitucci è stato costretto a richiamarlo in panchina con 3 falli a carico e con una partita compromessa. Un atteggiamento che non ti aspetti da un giocatore della sua esperienza e dalla sua professionalità, peraltro consapevole che la sua squadra disputava la partita decisiva per il miglior piazzamento nei play off con un roster ridotto al minimo per le assenze di Rush e Wojciechowski. 

image00010-3

Si giocava da appena 8 minuti e 30 secondi con il risultato in perfetto equilibrio (18-18) e da quell’episodio in poi coach Vitucci è stato costretto ad autentici salti mortali per mettere in campo un quintetto equilibrato, contro una squadra decisamente più fisica e con una panchina più lunga e di qualità, chiedendo alla squadra il maggiore dispendio di energie pagato poi a caro prezzo nel finale.

Ancora una rimessa fatale 

Anche questa volta una rimessa nella metà campo avversaria si è trasformata in “palla persa”. Happy Casa era riuscita faticosamente a recuperare uno svantaggio di 8 punti (67-75) che sembrava aver chiuso la gara, e coach Vitucci aveva chiamato a raccolta in time-out i suoi giocatori per spiegare come meglio utilizzarla per arrivare al tiro che dal 76-79 potesse cambiare il risultato negli ultimi 21 secondi della partita. Così non è stato.

image00005-5

La rimessa si è trasformata in palla persa da Moraschini, poi Gaffney ha speso fallo tattico e la partita si è conclusa con Toto Forray che dalla lunetta ha portato Trentino alla vittoria ed alla conquista di un prestigioso posto nella griglia play off. Ma nonostante questo finale annunciato la squadra va lodata perché ha messo in campo tutte le proprie energie senza mai risparmiarsi, fino all’ultimo secondo di gara in cui la scarsa lucidità è stata conseguenza dell’enorme dispendio di forze fisiche e mentali di ogni singolo giocatore.

A Sassari con Phil Greene ed Erik Rush

Nella prima partita play off in programma al Pala Serradimigni contro Sassari coach Vitucci potrà schierare il nuovo acquisto Phil Greene e riavrà disponibile Erik Rush ma non Wojeciecowski, ancora infortunato. L’obiettivo è quello di avere in squadra un giocatore come Phil Greene che assicura gioco nel ruolo di play ed ha punti nelle mani, in grado di far respirare Banks e Moraschini che hanno giocato per tutto il campionato con minutaggio da record. 

La sconfitta subita domenica scorsa contro Trentino ha messo in luce il divario di rendimento della squadra sotto i tabelloni dove ha catturato solo 3 rimbalzi offensivi e 30 difensivi contro i 12 offensivi e 32 difensivi della squadra di coach Buscaglia, ed ha evidenziato le difficoltà di Happy Casa nella batteria dei lunghi. 

La società con il “premiato” Simone Giofrè, però, si era mossa con largo anticipo sul mercato, dopo l’infortunio di Walker e la stentata ripresa di Clark, per aggiudicarsi con Phil Greene il play guardia che mancava alla squadra, concludendo la trattativa prima della trasferta di Avellino per evitare la concorrenza per Greene. Gli infortuni di Rush e Wojciechowski, tuttavia, sono accaduti dopo la chiusura dei tempi tecnici di chiusura del mercato impedendo ogni ulteriore modifica di intervento della società. 

Playoff: il programma delle partite e le dirette Tv

GARA 1
SABATO 18-05-2019
1 A|X ARMANI EXCHANGE MILANO – 8 SIDIGAS AVELLINO (ore 19 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
4 BANCO DI SARDEGNA SASSARI – HAPPY CASA BRINDISI (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)
DOMENICA 19-05
VANOLI CREMONA – ALMA TRIESTE (ore 18.15, diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
UMANA VENEZIA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (Ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)

GARA 2
LUNEDI’ 20-05-2019
A|X ARMANI EXCHANGE MILANO – SIDIGAS AVELLINO (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
BANCO DI SARDEGNA SASSARI – HAPPY CASA BRINDISI (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)
MARTEDI’ 21-05
VANOLI CREMONA – ALMA TRIESTE  (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
UMANA VENEZIA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)

GARA 3
MERCOLEDI’ 22-05-2019
SIDIGAS AVELLINO VS A|X ARMANI EXCHANGE MILANO  (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
HAPPY CASA BRINDISI VS BANCO DI SARDEGNA SASSARI  (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)
GIOVEDI’ 23-05-2019
ALMA TRIESTE VS VANOLI CREMONA (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO VS UMANA VENEZIA   (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)

EVENTUALE GARA 4
VENERDI’ 24-05-2019
SIDIGAS AVELLINO VS A|X ARMANI EXCHANGE MILANO  (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
HAPPY CASA BRINDISI VS BANCO DI SARDEGNA SASSARI (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)
SABATO’ 25-05-2019
ALMA TRIESTE VS VANOLI CREMONA (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
DOLOMiTI ENERGIA TRENTINO VS 3 UMANA VENEZIA   (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)

EVENTUALE GARA 5
DOMENICA 26-04-2019
A|X ARMANI EXCHANGE MILANO – SIDIGAS AVELLINO (ore 19 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
BANCO DI SARDEGNA SASSARI – HAPPY CASA BRINDISI (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)
LUNEDI 27-05.2019
VANOLI CREMONA – ALMA TRIESTE (ore 20.30 diretta Eurosport 2 e Eurosport Player)
UMANA VENEZIA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (ore 20.45 diretta Rai Sport HD e Eurosport Player)

Potrebbe interessarti

  • Musica dei locali: nuovi orari per costa e centro urbano

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Vino sofisticato: undici arresti e quattro cantine sequestrate

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Fuochi d'artificio al matrimonio: colpito al volto, perde un occhio

  • Cade un ramo, tre feriti. Città, porto e aeroporto sotto la tempesta

  • Lavori sulla linea ferroviaria: operaio muore folgorato, feriti altri due

Torna su
BrindisiReport è in caricamento