Happy Casa Brindisi crolla anche a Digione: finisce 95 a 79

La squadra ha retto bene nei primi due quarti, poi francesi in fuga con quattro triple di Holston

Al Palais des Sport “Jean-Michel Geoffroy” (giocatore di pallamano) di Digione la Happy Casa Brindisi rivive nel giro di pochi giorni la “black Sunday” di Masnago contro la Openjobmetis Varese. La squadra di Vitucci resiste per la prima metà della partita contro la Jda Dijon, poi cede di schianto nella seconda metà del terzo quarto, quando in pochi minuti ad Holston viene lasciato l’agio di infilare ben quattro triple pressoché di seguito, imprimendo la svolta decisiva alla partita che finisce 95 a 79 (23-25; 20-16; 30-21; 22-17).

Jda Dijon-Happy Casa Brindisi 3-2

Non a caso il top performer dei brindisini alla fine, dicono le statistiche, è il giocatore col mini-contratto Bogdan Radosavljevic (+16 di valutazione per lui) mentre per la squadra di casa è Holston (+20). Si può anche comprendere come in questa fase e con questi assetti la Happy Casa non sia in grado di reggere gli impegni ravvicinati di campionato e coppa, ma le batoste contro Varese e Digione non possono essere archiviate con leggerezza, e questo Frank Vitucci lo sa benissimo.

Jda Dijon-Happy Casa Brindisi-2

I top scorer dell’incontro sono stati il già citato Holston con 17 punti e per Brindisi ci sono i 16 segnati da Stone, mentre Banks si è fermato a quota 14. C’è da dire che la Happy Casa ha anche sbagliato molto al tiro, sia da fuori che dall’area. Sembrava inizialmente che in questa trasferta i brindisini (con la solita pattuglia di generosi supporter al seguito), avrebbero retto, smentendo le critiche sulla difesa e sulla tenuta fisica: avevano anche vinto il primo quarto per 23-25, e avevano tenuto bene nel secondo (43-41).

Jda Dijon-Happy Casa Brindisi 5-2

Il crollo è arrivato come già detto nella seconda metà della ripresa dopo la pausa lunga, dopo un timeout chiamato da Vitucci nel tentativo di trovare una soluzione per la partenza sparata del Digione (5-0 nei primi due minuti del terzo quarto), ma la risposta è arrivata da Holston nei tempi e nei modi già descritti, segnando un passivo che la Happy Casa non ha saputo più recuperare.  Dietro l’angolo c’è la Reyer Venezia in arrivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

Torna su
BrindisiReport è in caricamento