Happy Casa: "Ci siamo complicati la vita, combatteremo fino alla fine"

Il coach della Happy Casa presenta il match contro Cremona in programma contro Capo D'Orlando. Tepic a mezzo servizio, ma dovrebbe farcela. Necessaria una vittoria dopo il match ball salvezza sprecato contro Capo d'Orlando

BRINDISI – Non sarà al 100 per cento, ma Milenko Tepic potrà dare il suo contributo nell’importantissimo match contro Cremona in programma domenica prossima (palla a due alle ore 17,30) al PalaPentassuglia. Il recupero dell’ala serba fa da contraltare alle pessime notizie arrivate in settimana sul fronte Nic Moore, che ha chiuso la sua stagione a causa di una lesione muscolare.

Coach Frank Vitucci ha fatto il punto della situazione in occasione della consueta conferenza stampa di presentazione della partita. E’ ancora forte il rammarico per il match ball salvezza sprecato domenica scorsa contro Capo D’Orlando. In caso di vittoria, i biancazzurri avrebbero centrato l’obiettivo della permanenza nel massimo campionato. E invece è arrivata una sconfitta che terrà ancora con il fiato sospeso i tifosi biancazzurri. A quattro giornate dalla fine, infatti, sono quattro i punti di vantaggio sulla stessa Capo d’Orlando e su Pesaro.

“Abbiamo sprecato un match-ball importante in modo banale – dichiara Vitucci - come se nel tennis avessimo commesso un doppio fallo su nostro servizio.  La squadra è dispiaciuta e quasi sorpresa della performance sottotono ma ora dobbiamo guardare avanti e giocarci le nostre carte”. 

“Si – prosegue Vitucci -  ci siamo complicati la vita tuttavia è necessario pensare alla prossima partita e a dare tutti qualcosa in più. Sappiamo bene che si deve combattere fino alla fine e lottare per salvarsi all'ultima giornata, non c'è niente di strano in questo. Potevamo archiviare la pratica con 4 giornate d'anticipo, non ci siamo riusciti per un punto e ora tocca stringere i denti”.

La squadra è chiamata a una pronta risposta e reazione vista la delicata situazione: “L’assenza di un giocatore importante e di uno altrettanto come Tepic a mezzo servizio (che vanno ad aggiungere al lungo degente Donzelli) inevitabilmente ci condiziona nella preparazione settimanale. È inutile cercare alibi, la squadra si sta allenando consapevole di dover fare un extra sforzo per sopperire a tutto ciò.” 

“Le assenze nel breve periodo possono essere colmate – conclude Vitucci - e sono sicuro che questi ragazzi possano venirne a capo con le proprie forze, come già fatto in altre occasioni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento