I tifosi organizzati: "Incontro col sindaco per capire se il Comune ha spazi di manovra"

BRINDISI - Si evolvono le forme organizzative della tifoseria brindisina, nella prospettiva dell'auspicato salvataggio finanziario della società di calcio. Infatti "il Comitato dei Gruppi Organizzati rende noto di aver formalizzato secondo le forme previste dal codice civile, la costituzione del 'Comitato di sostegno al calcio biancazzurro' che si prefigge lo scopo di promuovere ed organizzare eventi, manifestazioni e raccolte di fondi finalizzati al sostegno della principale squadra di calcio cittadina, alle prese con un profonda crisi finanziaria".

BRINDISI - Si evolvono le forme organizzative della tifoseria brindisina, nella prospettiva dell'auspicato salvataggio finanziario della società di calcio. Infatti "il Comitato dei Gruppi Organizzati rende noto di aver formalizzato secondo le forme previste dal codice civile, la costituzione del 'Comitato di sostegno al calcio biancazzurro' che si prefigge lo scopo di promuovere ed organizzare eventi, manifestazioni e raccolte di fondi finalizzati al sostegno della principale squadra di calcio cittadina, alle prese con un profonda crisi finanziaria".

L’organo amministrativo del comitato è composto dal presidente Domenico Andriani, dal segretario Roberto Quarta e dal tesoriere Ercole Saponaro. "Dal momento che l’esigenza della costituzione formale di tale comitato è sorta a seguito della dichiarazione di abbandono della società Football Brindisi 1912  nelle mani del sindaco di Brindisi Domenico Mennitti e sul presupposto che tutta la documentazione utile a ricostruire la situazione debitoria e contabile fosse immediatamente  messa a disposizione della pubblica amministrazione e siccome a tutt’oggi tale adempimento non è stato ancora curato, il Comitato rivolge l’invito al presidente Antonio Pupino di provvedere immediatamente a tale incombenze, fornendo al primo cittadino tutta la documentazione utile a ricostruire il quadro debitorio complessivo".

Nel contempo il comitato "chiede che una propria delegazione venga ricevuta dal sindaco per essere resa edotta sulla attuale situazione e perché si possano conoscere i margini di manovra dell’amministrazione stessa, dal momento che se fosse evidente l’impossibilità di attivarsi per il salvataggio del titolo sportivo di partecipazione al prossimo campionato professionistico verrebbe anche immediatamente meno il senso di ogni iniziativa atta al perseguimento di uno scopo impossibile. La speranza, ovviamente, è che - dicono i tifosi organizzati - non sia troppo tardi per intervenire e che i debiti accumulati in questi mesi dalla società non siano di una entità tale da scoraggiare l’intervento di qualsiasi gruppo imprenditoriale presente sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento