Il CV Ostuni alla Megale Hellas

OSTUNI - Il guidone gialloblu issato su White Shadow è l’omaggio alla città di appartenenza da parte del Circolo della Vela di Ostuni che partecipa al campionato invernale del Mar Ionio, edizione 2012-2013, che si concluderà a maggio. In palio il trofeo “Megale Hellas” (Magna Grecia), che sarà assegnato dopo l’ultima tappa di una serie di otto regate organizzate nella splendida cornice del porto degli Argonauti di Pisticci, manifestazione di rango nazionale del circuito Federazione Italiana Vela.

La barca del CV Ostuni

OSTUNI - Il guidone gialloblu issato su White Shadow è l’omaggio alla città di appartenenza da parte del Circolo della Vela di Ostuni che partecipa al campionato invernale del Mar Ionio, edizione 2012-2013, che si concluderà a maggio. In palio il trofeo “Megale Hellas” (Magna Grecia), che sarà assegnato dopo l’ultima tappa di una serie di otto regate organizzate nella splendida cornice del porto degli Argonauti di Pisticci, manifestazione di rango nazionale del circuito Federazione Italiana Vela.

Un’avventura nata per caso, da un sos in mare lanciato dall’armatore Vito Angarano, che verso la fine di luglio scorso rimane in panne all’altezza di Santa Maria di Leuca. Da Ostuni arrivano i ragazzi del Circolo, e nasce l’idea di mettere insieme l’equipaggio ostunese e “White Shadow”, uno Swan (letteralmente: cigno) imbarcazione made in Svezia di 57 piedi, una “signora” che conta 34 primavere ma non le dimostra, concepita per traversare i mari del Nord ma che ben s’adatta alle dolci navigazioni lungo il Mediterraneo. White Shadow è una delle trenta iscritte al campionato del Mar Ionio.

Si tratta dell’ultima competizione, in ordine di tempo, alla quale il Circolo della Vela di Ostuni partecipa mettendoci dentro entusiasmo, passione per il mare e un pizzico di sana competitività. Una avventura nata due anni fa con il sogno di restituire al porticciolo di Villanova un orizzonte di vele spiegate, facendo rinascere uno sport che sembrava impraticabile ed elitario.

La speranza è di riuscire a dimostrare invece che il mare è per tutti, la vela anche.  Non solo regate. Uscite domenicali, convegni a tema organizzati ad hoc e iniziative di solidarietà, sono la cifra di stile del circolo. Il calendario delle attività per l’anno che viene è già pronto, sempre all’insegna dello sport e della cultura marinaresca.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento