Incontro blindato sindaco-Barretta. Nessun indizio sulla sorte della squadra

BRINDISI – “Si è svolto stamani il preannunciato incontro tra il sindaco Domenico Mennitti ed i fratelli Barretta per fare il punto sulla situazione societaria del Football Brindisi 1912. In considerazione del momento estremamente delicato e delle trattative in atto, le parti hanno concordato di aggiornarsi nelle prossime ore e nei prossimi giorni e, nel frattempo, di non diffondere alcuna notizia per evitare dannosi condizionamenti alle stesse trattative. Amministrazione comunale e i fratelli Barretta, pertanto, informeranno i tifosi solo in presenza di soluzioni definitive al problema”.

L'incontro tra il sindaco e il presidente del Brindisi Calcio

BRINDISI – “Si è svolto stamani il preannunciato incontro tra il sindaco Domenico Mennitti ed i fratelli Barretta per fare il punto sulla situazione societaria del Football Brindisi 1912. In considerazione del momento estremamente delicato  e delle trattative in atto, le parti hanno concordato di aggiornarsi nelle prossime ore e nei prossimi giorni e, nel frattempo, di non diffondere alcuna notizia per evitare dannosi condizionamenti alle stesse trattative. Amministrazione comunale e i fratelli Barretta, pertanto, informeranno i tifosi solo in presenza di soluzioni definitive al problema”.

Tutto qui. E’ rimasto deluso chi si aspettava di conoscere le sorti del calcio brindisino da questa convocazione dei presidenti Barretta da parte del sindaco Mennitti. Tanto silenzio non lo si comprende affatto. E’ vero che il manovratore il più delle volte non vuole essere disturbato. Ma il silenzio non è mai portatore di positività. E soprattutto in noi giornalisti, sempre in lotta contro i bavagli di qualsiasi genere, fa sorgere sospetti. Che in questo caso ci si augura siano infondati e il primo cittadino abbia concretamente mosso pedine per salvare il calcio a Brindisi e magari quella C1 che quest’anno è così a portata di mano.

L’incontro era stato fissato per questa mattina alle 12,30 a palazzo Nervegna. Questi ficcanaso dei giornalisti hanno però fatto saltare la mosca al naso del sindaco Mennitti che, assecondato dal suo vice Mauro D’Attis, ha mandato tutti a casa annullando l’incontro. Poi, invece, si è saputo che l’incontro c’è stato. Erano presenti i fratelli Giuseppe e Francesco Barretta, Mauro D’Attis e il sindaco, che a quanto pare si è detto molto contrariato per la pubblicità data all’incontro.

Delle due l’una. O i giornalisti non erano graditi perché non c’era nulla di nuovo da dire, e questo forse il sindaco non voleva si sapesse, oppure ci sono trattative con qualcuno molto importante. Lo si saprà presto, anche perché non si potrà ancora tirare per le lunghe. Nel frattempo bisogna lavorare con le indiscrezioni. Si dice che i Barretta, seppur fiduciosi nella mediazione del sindaco e del suo vice, abbiano avviato da tempo trattative con imprenditori per la cessione della società biancazzurra che, se non si dovesse concretizzare nulla con la mediazione del sindaco Mennitti, verrebbe ceduta anche a prezzo di saldo, per non dire gratis, pur di non far morire il calcio in questa città.

Ovviamente, come abbiamo già detto, si tratta di indiscrezioni che al momento non trovano alcuna conferma in quanto dopo l’incontro odierno il sindaco, a quanto pare, ha preteso il silenzio totale. I tifosi dei club organizzati non hanno gradito molto questo nulla di fatto. Avevano riposto molta fiducia nell’incontro tra i Barretta e Mennitti. Tanto da rinviare la riunione che avevano fissato per martedì sera nel parco del “Cesare Braico”. Ritenevano che dalla riunione odierna sarebbe uscito qualcosa che potesse far sperare in una soluzione positiva, che vuol dire, non solo assicurare alla squadra il dopo-Barretta, ma anche cogliere l’opportunità, unica, di essere ripescati in Prima divisione.

Hanno, però, dovuto ricredersi. Dopo l’ottimismo di ieri si è riaperta la strada della preoccupazione. L’incontro al “Braico” è stato rifissato per questa sera alle 20,30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento