Boxe spettacolo in piazza Vittoria: all'Italia il dual match

La nazionale azzurra Youth si è aggiudicata il confronto con la Bulgaria, conquistando il primo trofeo "Boxe Iaia"

BRINDISI - Brindisi porta bene alla nazionale italiana Youth di pugilato che si aggiudica l’intera posta in palio del “Dual Match - I Trofeo Boxe Iaia” contro i pari età della Bulgaria.  Gli azzurri hanno quindi trionfato nella doppia sfida di venerdì 31 maggio e domenica 2 giugno davanti ad un folto pubblico che ha gremito la centralissima Piazza Vittoria trasformatasi per l’occasione in una arena sportiva a cielo aperto, rispondendo positivamente all’organizzazione affidata dalla FPI - Federazione Pugilistica Italiana alla Boxe Iaia del Maestro Carmine che ha voluto portare a Brindisi l’importante impegno agonistico internazionale In onore del Presidente Luigi Iaia.

Le nazionali sul ring-2

La Formula del Dual Match prevedeva appunto una doppia sfida tra i pugili italiani ed i bulgari accoppiati per peso. Nella prima giornata gli Azzurri, che si sono imposti per 5 vittorie a 3. Questo il programma ed i risultati del 31 maggio:  peso 69 Kg Marco Merro batte Emirdzhan Mehmed – peso 64 Kg Remus Ilas batte Stilyan Hristov – peso 52 Kg Yasen Radev batte Michele Baldassi – peso 81 Kg Daniel Lyubenov batte Roberto Lizzi – peso 60 Kg Emanuele Massimo Santini batte Bozhidar Dzhurov – peso 49 Kg Ergyunal Sebahtin batte Nicolino Platania – peso 56 Kg Valerio Colantoni batte  Nikolay Marinov – peso +91 Kg Vincenzo Fiaschetti batte Georgi Lefterov.

Il pubblico presente agli incontri-2

Nella seconda giornata gli Azzurri hanno alzato la posta aggiudicandosi 6 vittorie contro 1 degli avversari. Questo il programma ed i Un Momento di un match-2risultati del 2 giugno: peso 69 Kg Marco Merro batte Emirdzhan Mehmed – peso 64 Kg Remus Ilas batte Stilyan Hristov – peso 52 Kg Michele Baldassi batte Yasen Radev – peso 81 Kg Roberto Lizzi batte Daniel Lyubenov – 60 Kg Manuel Lombardi batte Bozhidar Dzhurov – 49 Kg Ergyunal Sebahtin batte Nicolino Platania – 91 Kg Matteo Nori batte Georgi Lefterov.
 

La brillante esperienza brindisina della nazionale Youth oltre che dall’evento internazionale contro la Bulgaria è stata caratterizzata da un “Training Camp” pre-sfida che i pugili, convocati, provenienti da diverse regioni italiane, hanno sostenuto in ritiro già dal 24 maggio presso l’Hotel Minerva con i tre tecnici azzurri Donato Salvemini, (Toscana), Massimiliano Alota (Sicilia) ed il Maestro Carmine Iaia che ha ricoperto il doppio ruolo di organizzatore e coach della nazionale italiana. Esperienza analoga per la selezione giovanile bulgara accompagnata dagli allenatori Alexander Alexandrov e Valentin Poptolev.

La macchina organizzativa della tre giorni sportiva ha inoltre previsto nel giorno della pausa del Dual Match, sabato1 giugno, sul ring allestito in Piazza Vittoria, diversi match regionali.

Il “I Trofeo Boxe Iaia” patrocinato dal  Comune di Brindisi, oltre all’ottimo riscontro di pubblico, ha riscosso il plauso dei vertici della federazione di competenza rappresentata a Brindisi dal Consigliere Federale della FPI Fabrizio Baldantoni, il Funzionario del Settore Internazionale della FPI Gianni Manzoni e il Commissario di Riunione Giovanni Gechi ed il Presidente del Comitato Regionale FPI Puglia e Basilicata Nicola Causi tutti entusiasti della volontà del maestro Carmine Iaia di fare del Trofeo Boxe Iaia un appuntamento fisso del 2 giugno brindisino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento