Calcio, Serie C: la Virtus piega anche l'Akragas e balza al quinto posto

I biancazzurri battono, soffrendo, l'ultima della classe, con gol, uno per tempo, di Saraniti e Madonia

Le foto sono di Gianni Di Campi

BRINDISI - La Virtus Francavilla batte soffrendo (2-0) il fanalino di coda Akragas, conquistando tre punti che la proiettano al quinto posto del girone C del campionato di Serie C, giunto oggi alla 14esima giornata, a pari punti con il Monopoli. Gli uomini di mister D'Agostino si sono imposti con un gol per tempo: il primo di Saraniti, il secono di Madonia, in pieno recupero.  La Virtus ha saputo soffrire nelle battute finali della  partita, resistendo al veemente forcing della formazione siciliana.  I biancazzurri oggi non hanno brillato per qualità del gioco, ma ancora una volta hanno dato prova di grande solidità difensiva e di spirito di sacrificio. 

La partita

D’Agostino recupera Pino e lo schiera sulla linea difensiva, insieme ai centrali Prestia e Maccarrone. A centrocampo, Albertini e Agostinone sugli esterni. La coppia di mediana e composta da Biason e Mastropieto. Sicurella è confermato nel ruolo di mezzala, con il compito di supportare gli attaccanti Viola e Sicurella. Si schiera con i 3-5-2 la compagine di Agrigento, allenata da Raffaele Di Napoli.

la rete-2

Primo tempo

Il primo tiro porta la firma di Carrotta, che al 6’ sfiora il palo alla destra di Albertazzi con un rasoterra insidiosissimo. Bisogna aspettare il 16’ per la prima iniziativa offensiva della Virtus. Si tratta di un tiro dal limite di Viola che finisce di circa mezzo metro sopra la traversa. Decisamente più interessante l’occasione che capita al 20’ sui piedi di Saraniti. L’attaccante biancazzurro si presenta davanti al portiere Vono, ma da posizione defilata non riesce ad angolare, calciando addosso all’estremo difensore.

La Virtus mette sotto pressione un’Akragas remissiva, che si limita a fare una partita di contenimento. I padroni di casa vanno nuovamente vicini al vantaggio al 27’ con Sicurella, che dal vertice sinistro dell’area di rigore fa partire un tiro carico di effetto che lambisce il montante. Al 28’, Biason è costretto a uscire dal campo per un infortunio al ginocchio. Al suo posto entra Buono. Al 38’, Albertazzi non trattiene una conclusione senza troppe pretese di un attaccante siciliano: nessun avversario, fortunatamente, è pronto a raccogliere la ribattuta. La supremazia della Virtus si concretizza al 41’, quando Saraniti, con un imperioso stacco di testa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Buono, trafigge Vono, realizzando il sesto gol stagionale.

Esultanza di Saraniti-2

Secondo tempo

Anche dopo l’intervallo è la Virtus a dettare legge. Al 3’ Sicurella si presenta nuovamente a tu per tu con Vono, sempre da posizione defilata. Il centravanti, anziché tirare, stavolta cerca di servire un compagno appostato al centro dell’area, ma un difensore sventa la minaccia. La Virtus controlal la partita, ma l’Akragas non si arrende. Gli uomini di mister Di Napoli, anzi, al 13’ fanno correre un brivido ai supporters francavillese, con un traversone da calcio d’angolo che sorvola l’area di rigore e solo per una questione di centimetri non viene raccolto da Danese. Un paio di minuti dopo, Salvemini, al limite dell’area piccola, calcio al volo spalle alla porta, senza centrare lo specchio.

L'azione del raddoppio di Madonia-2

La fiammata dell’Akragas spaventa D’Agostini, che si copre mettendo in campo capitan Abruzzese al posto di Albertini. Si accomoda in panchina anche uno spento viola, per far spazio ad Ayina. Ma l’Akragas continua a spingere, collezionando calci d’angolo. La Virtus si rifà viva al 30’, con un tiro-cross di Buono che per poco non beffa Vono. Nell'ultimo quarto d'ora, la Virtus arretra il baricentro. Provvidenziale, al 40', una scivolata di Pino, che nel cuore di una mischia stoppa un attaccante avversario pronto a calciare a botta sicura.

Il finale di gara è all'insegna della sofferenza per la compagine francavillese, che si schiaccia a ridosso della propria area di rigore, senza mai riuscire a ripartire. Folorunsho al 46' si becca un rosso diretto, per una entrataccia su un avversario all'altezza della linea mediana. Negli ultimi 3 dei cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro, la Virtus difende il vantaggio con le unghe e con i denti. Al 95', Madonia raccoglie la sfera a centrocampo, si invola in solitaria nella metà campo avversaria e quasi dalla linea di fondo supera Vono con un tocco da biliardo, realizzando la rete del definitivo 2-0. Domenica prossima, trasferta in casa del Trapani per la Virtus. 

DSC_0096-2

Tabellino

Virtus Francavilla – Akragas: 2-0

Virtus Francavilla: Albertazzi, Prestia, Maccarrone, Pino, Albertini (Abruzzese dal 17’ st), Sicurella, Biason (Buono dal 30’ pt), Mastropietro (Folorunsho dal 31’ st), Agostinone, Viola (Ayina dal 17’ st), Saraniti (Madonia dal 31’ st). A disposizione: Battaiola, De Toma, Buono, Gallù, Ayina, Valotti, Del Vecchio, Dei Nicola, Folorunsho, Abruzzese, Madonia, Monaco. All. D’Agostino

Akragas: Vono, Mileto, Pisani, Danese, Sepe, Carrotta (Gjuci dal 33’ st), Vicente, Parigi, Russo (Longo dal 17’ st), Saitta (Franchi dal 33’ st), Salvemini (Moreo dal 27’ st). A disposizione: Lo Monaco, Franchi, Caternicchia, Longo, Ioio, Navasa, Moreo, Canale, Gjuci, Bramati. All. Di Napoli

Arbitro: Mantelli di Brescia coadiuvato da Seeverino di Campobasso e Carrelli di Campobasso

Marcatori: Saraniti (Virtus) al 41’ pt;

Note: 970 spettatori compresi gli abbonati; espulso Folorunsho (Virtus) al 47' st; Madonia (Virtus) al 50' st

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Fai da te, barbecue in muratura: come realizzarlo

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Omicidio Maldarella, fermati anche il padre e la madre dell'arrestato

Torna su
BrindisiReport è in caricamento