La Volley S.Vito prova a esorcizzare Parma

S.VITO DEI NORMANNI - Il PalaRaschi di Parma è una delle culle della pallavolo italiana, e su quel campo la Volley S.Vito non solo non ha mai vinto, ma non è mai riuscita ad imbastire una buona partita. Ma è qui che domenica alle 18 il sestetto di mister Cosimo Lo Re tenterà di infrangere questa tradizione negativa per restare agganciato alla zona play-off conservando il quinto posto in classifica.

Cariparma in ricezione

S.VITO DEI NORMANNI - Il PalaRaschi di Parma è una delle culle della pallavolo italiana, e su quel campo la Volley S.Vito non solo non ha mai vinto, ma non è mai riuscita ad imbastire una buona partita. Ma è qui che domenica alle 18 il sestetto di mister Cosimo Lo Re tenterà di infrangere questa tradizione negativa per restare agganciato alla zona play-off conservando il quinto posto in classifica.

Domenica a Parma la Cedat 85 S.Vito giocherà di fatto due incontri: uno con le padrone di casa della Cariparma SiGrade (quarte in classifica e reduci da una vittoriosa traferta infrasettimanale a Roma), e l'altro mentale e a distanza con le dirette inseguitrici della All Finn Cfl Volta Mantovana che giocano in casa con il Vicenza. Il prossimo turno vedrà di fronte proprio Cedat 85 e All Finn, perciò Beatrice Zanotti e compagne hanno di fronte due match determinanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Cariparma molto difficilmente farà sconti. Il coach Mario Martinez ha detto chiaramente che considera la Cedat 85 "una squadra tosta", e perciò ha preparato al meglio il suo team per una partita difficile. L'importante è che anche le sanvitesi diano il meglio senza farsi prendere la mano dalle statistiche sul campo parmigiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento