Pugilato, campionati italiani youth: splendido argento per Pietro Nostro

L’atleta della sezione giovanile delle Fiamme Oro mette in mostra il suo talento a Roseto degli Abruzzi. Dopo le vittorie ai quarti di finale e in semifinale, finale testa a testa contro il campione in carica Cavallaro

BRINDISI – Grande risultato per il brindisino Pietro Nostro. L’atleta della sezione giovanile delle Fiamme Oro di Brindisi ha conquistato una splendida medaglia d’argento in occasione dei campionati italiani youth di pugilato che si sono svolti da venerdì 22 a domenica 24 novembre a Roseto degli Abruzzi.

Il talentuoso pugile in forza al gruppo sportivo della Polizia dii Stato ha ottenuto il pass per le finali nazionali passando dal torneo di qualificazione svoltosi lo scorso settembre a Montesilvano. A Roseto, accompagnato dal tecnico Fabio Pignataro, responsabile della sezione giovanile della Fiamme Oro di Brindisi, nostro ha messo in mostra tutto il suo potenziale. 

Pietro Nostro-2

Ai quarti di finale, Pietro si è imposto sul siciliano Reina. In semifinale, ha battuto il forte atleta campano Nicola Porrino, testa di serie già qualificata. In finale, Nostro ha tenuto testa al campione in carica Salvatore Cavallaro, già nel giro della nazionale youth, impegnandolo in un match equilibrato, in bilico fino alla fine. Grande soddisfazione, dunque, per Pietro Nostro, che raccoglie i frutti del duro lavoro profuso quotidianamente presso la palestra al rione Bozzano gestita dalle Fiamme oro di Brindisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

  • Bomba, colazione e pranzo offerti dal Comune: cornetto, caffè, due panini e frutta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento