Nuovo palaeventi: via libera del consiglio comunale di Brindisi

Passa con 21 sì la delibera sulla dichiarazione di pubblica utilità e il piano di esproprio dei terreni. Approvata variazione di bilancio da 750 mila euro per costi di urbanizzazione ed espropri. L'opposizione diserta il dibattito, ad eccezione di Oggiano e Saponaro

BRINDISI – Via libera del consiglio comunale al nuovo palaeventi. In un’aula consiliare disertata dall’opposizione, a eccezione dei consiglieri Massimiliano Oggiano (Fratelli d’Italia) ed Ercole Saponaro (Lega), è stato approvato con 21 sì (20 consiglieri di maggioranza, più il consigliere d'opposizione Ercole Saponaro) il progetto di fattibilità tecnica ed economica con contestuale dichiarazione di pubblica utilità e apposizione del vincolo di natura espropriativa, finalizzato alla realizzazione della nuova casa dello sport brindisino: un impianto da 7mila spettatori che ospiterà anche eventi extrasportivi.

Passa con i soli voti della maggioranza anche una variazione di bilancio da 750mila euro per il reperimento dei fondi necessari a sostenere gli unici oneri economici a carico dell’amministrazione comunale: i costi  di esproprio dei terreni situati in contrada Masseriola (500mila euro) e delle opere di urbanizzazione (2550mila euro). Per il resto, l’investimento proposto troverà “copertura per il 45 per cento attingendo al contributo Pia (Pacchetti integrati di agevolazione) Turismo, della Regione Puglia; per il 15 per cento da fondi della parte proponente e per il 40 per cento dal finanziamento a carico del credito sportivo”.

Il progetto: per il personale previste 24 figure

Il progetto preso in considerazione, denominato “New Arena”, è quello presentato dalla New Basket Brindisi, in associazione con la Petito Prefabbricati e la Primiceri Spa. Oltre al palazzetto, sono previsti bar, ristorante, fast food, tre punti ristoro tipo bar al pian terreno e quattro al primo livello, palestra a uso pubblico, sala conferenza, store della squadra di basket e sei temporary store da affittare a richiesta. La struttura sarà dotata di parcheggio per circa 700 posti. Si stima che occorreranno circa 12 mesi per la realizzazione dell’opera. L’impianto per 40 anni sarà gestito dai privati. Poi passera nella piena disponibilità del Comune di Brindisi. 

“Oggi – scrive l’assessore allo Sport del Comune di Brindisi, Oreste Pinto, sul suo profilo Facebook - è stato realizzato il passo più importante verso la New Arena, una struttura funzionale e moderna che metterà Brindisi al passo con le città più evolute e consentirà di ospitare convegni, di organizzare concerti e di assistere agli incontri sportivi in tutta sicurezza e comoditá”.

“Adesso si parte con gli espropri e con la fase finalizzata alla costruzione del nuovo impianto. Una cosa è innegabile: di un Palazzetto polifunzionale se ne parla da decenni, ma nessuna amministrazione è mai stata così avanti nel procedimento per la sua realizzazione. Il tutto in poco più di un anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

  • Bomba, colazione e pranzo offerti dal Comune: cornetto, caffè, due panini e frutta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento