Partita del Centenario: 0 a 1 col Bari

BRINDISI - Porte aperte a tutti, e senza biglietto, questo mercoledì 7 marzo, al “Fanuzzi”, per il Centenario della maggiore squadra calcistica della città: il “Brindisi”. In campo e sugli spalti è tutto uno sfolgorio di bianco-azzurro, ed è giusto che sia così. In questo giorno di festa, sull’erbetta dello stadio brindisino, sono ospiti i “galletti” bianco-rossi del Bari, squadra che milita nella Serie “B” Nazionale.

Le due squadre, il Bari e il Brindisi (ph V.Massagli)

BRINDISI -  Porte aperte a tutti, e senza biglietto, questo mercoledì 7 marzo, al “Fanuzzi”, per il Centenario della maggiore squadra calcistica della città: il “Brindisi”. In campo e sugli spalti è tutto uno sfolgorio di bianco-azzurro, ed è giusto che sia così. In questo giorno di festa, sull’erbetta dello stadio brindisino, sono ospiti i “galletti” bianco-rossi del Bari, squadra che milita nella Serie “B” Nazionale.

Prima della partita, bella e suggestiva la coreografia sulle tribune, con in campo le “vecchie glorie” alle quali è stata consegnata la maglietta della Festa, con su scritto un bel “100”, mentre una miriade di giovanissimi faceva un benaugurate e gran baccano. Per chi, del “Città di Brindisi”, è sceso in campo, in una partita comunque amichevole, è un’occasione, per giovani e senior di mettersi in evidenza al cospetto di un pubblico dalle “grandi occasioni”.

I due allenatori, fanno ruotare tanti giocatori; il Bari lo ha fatto con l’inserimento di molte “promesse”; il Brindisi escludendo quanti in settimana avevano fatto denotare un qualche problema fisico. Si può dire che si è trattato di un sostenuto allenamento, per ambedue le formazioni, che ad un certo punto hanno dato l’impressione che si trattasse anche di “partita vera”, tanta era l’animosità che i giocatori profondevano.

La posta in palio, con il risultato di uno a zero, ha arriso agli ospiti baresi, quando, dopo qualche minuto dal secondo tempo, la squadra del presidente Matarrese è andata in gol, con uno dei tanti giovani schierati in campo. Risultato a parte, il pubblico si è divertito; tanti auguri al Brindisi ai quadri tecnici e dirigenziali, ed ora, via alle tante manifestazioni celebrative collaterali.

Una vicenda al margine della partita. Il treno Lecce-Bari che portava nel capoluogo pugliese circa 30 tifosi che hanno assistito nel pomeriggio all'amichevole Brindisi-Bari è stato bloccato ad Ostuni (Brindisi) perchè i suppoter biancorossi viaggiavano privi di biglietto ferroviario ed avevano comportamenti intemperanti. Lo si apprende dalle Ferrovie dello Stato.

Il convoglio, sul quale viaggiavano anche altri 80 passeggeri, è stato bloccato per circa un'ora dal capotreno, che ha anche allertato i carabinieri. I militari hanno quindi proceduto, assieme al personale di Trenitalia, all'identificazione di tutti i tifosi che hanno subito regolarizzato la loro posizione. Solo al termine delle operazioni il treno ha ripreso la marcia verso Bari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Assalto all'alba a un Tir che trasportava tabacchi: ferito il conducente

  • Cronaca

    Fucili, pistole e katane fra la casa e il negozio: arrestato un commerciante

  • Cronaca

    Presta soldi a imprenditore in difficoltà con tasso del 200 per cento: arrestato

  • Cronaca

    Commissione pari opportunità: finalmente l'avviso pubblico

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento