Ciclopellegrinaggio da Torre a Roma: l'impresa di sei bikers

I dilettanti dell'Asd Bike Torrese in soli quattro giorni stanno percorrendo 560 kilometri, destinazione piazza del Popolo

TORRE SANTA SUSANNA - Con l’arrivo della primavera e del bel tempo, si moltiplicano le attività sportive all’aria aperta. In particolare, questo è il periodo ideale per il cicloturismo, anche per prepararsi alla, ormai prossima, prova costume.

Degno di nota è l’evento sportivo in corso nel quale, sei cicloturisti dilettanti di Torre Santa Susanna, si stanno cimentando; una iniziativa che, per dei dilettanti, si può certamente definire un’impresa sportiva degna di menzione. I sei ciclisti della Associazione Sportiva Dilettantistica Bike Torrese, infatti, hanno in corso un ciclopellegrinaggio che, in soli quattro giorni, da Torre li porterà a raggiungere Roma. Partendo dal Santuario Santa Maria di Galaso, a Torre, gli atleti dilettanti si prefiggono l’ardito obiettivo di raggiungere la chiesa di Santa Maria dei Miracoli, a Piazza del Popolo, in pieno centro di Roma percorrendo, in soli quattro giorni, un totale di circa 560 kilometri . 

Foto_2_partecipanti ciclopellegrinaggio-2

Sebbene non si tratti del primo ciclopellegrinaggio che l’Asd Bike Torre compie; nel 2017 e nel 2018, infatti, l’Associazione organizzò due ciclopellegrinaggi a San Giovanni Rotondo, in occasione dei quali furono portati doni ed organizzato uno spettacolino a favore dei bimbi ricoverati presso l’Ospedale “Sollievo della Sofferenza”, l’iniziativa di quest’anno, come possiamo vedere nella cartina, è estremamente impegnativa, sia sul piano fisico che su quello organizzativo.

Nel dettaglio, ecco il percorso stradale che i nostri sei amici stanno compiendo: la prima Tappa è stata da Torre a Lavello, in Provincia di Potenza, per un totale di 183 Km e 200 metri, con un dislivello totale di 1.297 metri; la seconda tappa è proseguita fino a raggiungere Benevento, per un totale di 148 kilometri e 200 metri, con un dislivello totale di 1.697 metri; con la terza tappa, oggi in corso, si arriverà fino nelle vicinanze di Cassino, per un totale di 93 kilometri e 500 metri, con un dislivello totale di 951 metri; infine, la quarta ed ultima tappa, programmata per domani, 30 aprile, li porterà fino al centro di Roma, per un totale di 164 kilometri ed 800 metri, con un dislivello totale di 1.538 metri… per un totale, come cennavo, di 589 kilometri e 700 metri.

Foto_1_percorso stradale a tappe-2

I componenti del Team che si accinge a compiere quest’ardua impresa sono: Carlo Panna,  Fabio Moccia, Vincenzo D’Addario, Oronzo Foto_4_coclopellegrinaggio_strada-2De Tommaso, Gaetano Coppola e Vincenzo D’Oria.

Oltre al sestetto di pedalatori, è doveroso citare anche Domenico Saponaro, colui che ha progettato l’intero percorso. Con l’occasione, va anche ricordato chi, con la loro opera, forse meno evidente, ma, certamente importantissima, è strumento fondamentale per la riuscita dell’impresa; mi riferisco a Davide NatalE ed a Mimmo De Nuzzo, i due conducenti dei mezzi di supporto al seguito del Team, senza i quali un’avventura come questa non sarebbe realizzabile.

Ritengo sia importante ricordare questo tipo di imprese, soprattutto, perché lo scopo di questa iniziativa è anche quello di lanciare il messaggio che “Insieme si può”, riferito, non solo, al fatto che ci vuole un Team molto unito per compiere imprese sportive come questa, ma anche al fatto che, allo stesso modo, “insieme”, si può essere utili agli altri,  a coloro che hanno bisogno del nostro aiuto.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento