Pioggia di gol a Vibo. Finisce con un 3 a 3 il campionato del Brindisi

BRINDISI - Il Brindisi 1912, in questa ultima giornata del campionato di Seconda Divisione – Lega “Pro”, si presenta nello stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia, per incontrare la formazione locale della Vibonese. E’ una partita che per il campionato non ha nulla da dire; al contrario, dal punto di vista della giustizia sportiva tra queste due squadre di bassa classifica c’è un contenzioso ancora aperto. L’inchiesta partì dalle accuse formulate dall’ex presidente adriatico, Vittorio Galigani, che, dopo lo zero a zero dell’andata maturato sul rettangolo di gioco del “Fanuzzi” di Brindisi, presentò un esposto contro i suoi giocatori perché a suo avviso si erano accordati per una “pastetta” con gli avversari catanzaresi. Di quella inchiesta, fino ad oggi, non si conosce l’esito.

Una formazione del Football Brindisi (Ph V.Massagli)

BRINDISI - Il Brindisi 1912, in questa ultima giornata del campionato di Seconda Divisione – Lega “Pro”, si presenta nello stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia, per incontrare la formazione locale della Vibonese. E’ una partita che per il campionato non ha nulla da dire; al contrario, dal punto di vista della giustizia sportiva tra queste due squadre di bassa classifica c’è un contenzioso ancora aperto. L’inchiesta partì dalle accuse formulate dall’ex presidente adriatico, Vittorio Galigani, che, dopo lo zero a zero dell’andata maturato sul rettangolo di gioco del “Fanuzzi” di Brindisi, presentò un esposto contro i suoi giocatori perché a suo avviso si erano accordati per una “pastetta” con gli avversari catanzaresi. Di quella inchiesta, fino ad oggi, non si conosce l’esito.

Per le notizie di cronaca inerenti la partita, c’è da segnalare che la squadra brindisina si è presentata in Calabria soltanto con undici elementi, praticamente con la panchina deserta, come dire: “Sbrighiamo quest’ultima incresciosa pratica, perché abbiamo fretta di andar via”. E certo, a mister Rastelli & ragazzi, al proposito, non c’è proprio da attribuire alcun torto. Alle ore 15 l’arbitro, signor Terzo, della sezione di Palermo, fischia l’inizio delle ostilità. Dopo una partita vivace e per nulla noiosa, i tifosi presenti al “Razza” si sono goduti ben sei gol, difatti questa gara tra deluse è terminata con il roboante risultato di tre a tre.

Al fischio finale del 90’, nonostante le tre reti messe a segno dai volenterosi ed encomiabili giovani giocatori adriatici, in molti, in casa bianco-azzurra, hanno tirato un sospiro di sollievo; la stagione agonistica (almeno quella) è finita, ora inizia la campagna, speriamo non di guerra, per salvare il Brindisi ed il suo titolo sportivo. Sarà possibile, non sarà possibile… di ipotetici nomi e altre ipotetiche cordate ne girano a bizzeffe, di solido finora non c’è nulla; il destino del Brindisi oltre ad essere affidato agli uomini, ora, più che mai, è affidato alle “carte”, se gli uni e le altre si dovessero incontrare con consenso, allora si può aprire un discorso concreto, in quanto uno spiraglio di luce squarcerà le nubi dell’annosa crisi societaria del Brindisi che ancor oggi sono molto dense e pericolose.

------------------------------------------------------------------------------------------------

Risultati Girone C: (30/a giornata, 15/a di ritorno):

Avellino-Campobasso 3-1 Catanzaro-Trapani 1-0 Fondi-Vigor Lamezia 2-2 Latina-Aversa Normanna 3-0 Matera-Isola Liri 1-0 Melfi-Pomezia 1-0 Milazzo-N.Mugnano 1-2 Vibonese-Brindisi 3-3

Classifica:

Latina 67 punti; Trapani 58; Milazzo 54; Avellino 53; Neapolis Mugnano 52; Aversa Normanna 48; Melfi e Matera 36; Isola Liri e Vigor Lamezia 31; Campobasso e Fondi 30; Brindisi 24; Vibonese 18; Catanzaro 11; Pomezia 29.

Note:

Catanzaro penalizzato di 8 punti; Melfi penalizzato di 6 punti; Brindisi penalizzato di 5 punti; Campobasso e Vibonese penalizzate di 2 punti; Matera e Trapani penalizzate di 1 punto. Promosso in Prima Divisione: Latina - Retrocesso in Serie D: Pomezia con delibera della Corte di Giustizia Federale - Abbinamenti andata play off: Neapolis Mugnano-Trapani e Avellino-Milazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento