A "pranzo" c'è Venezia: Brindisi deve servire la miglior difesa

Garantendo la solita efficacia anche delle sue temibili bocche da fuoco Banks, Brown e Stone

Tyler Stone

Happy Casa a muso duro contro i campioni d’Italia di Venezia

Coach Vitucci dovrà trovare il giusto equilibrio tattico fra il migliore l’attacco del campionato e l’allegra difesa vista in campo nelle ultime partite, per superare il difficile test contro la Reyer di coach De Raffaele. I campioni d’Italia della Reyer Venezia rappresentano il test più difficile che si potesse presentare nel momento meno felice della New Basket Brindisi.

Intanto le due squadre sono reduci dall’impegno nelle diverse competizioni europee in cui la squadra di coach De Raffaele ha colto la prima vittoria in trasferta in EuroCup, espugnato la Siemens Arena di Vilnius, battendo la formazione del Rytas (72-81), mentre Happy Casa Brindisi ha perso a Dijon con un punteggio pesante (95-79) che ha confermato la attuale fragilità difensiva, mostrata anche nelle ultime partite di campionato. Saranno, perciò, a confronto anche i diversi stati d’animo fra Happy Casa Brindisi alla ricerca di un pronto riscatto e la Reyer Venezia con il morale giusto ritrovato.

Difesa: serve una pronta inversione di tendenza

Per poter aspirare ad una vittoria contro i campioni d’Italia della Reyer Venezia potrebbe non bastare disporre del miglior attacco del campionato. Occorre ricostruire la fase difensiva, con una urgente inversione di tendenza nel gioco e nella mentalità degli uomini della formazione di coach Vitucci che viaggia alla preoccupante media di 83.3 punti subiti, di poco migliore di quella di Pesaro e Pistoia.

La squadra vista in campo contro Pesaro, Varese e Dijon sembra aver smarrito la forza del gruppo ed ha giocato in difesa con eccessiva disinvoltura, trascurando ogni forma di meccanismo che porti ad “aiuti” difensivi costruiti secondo i più elementari canoni che prevedono l’intesa di un reparto e la giusta solidità mentale dei singoli.

Contro Venezia, Kelvin Martin, Tyler Stone e John Brown hanno il difficile compito di rinnovare fisicamente e mentalmente una difesa più aggressiva, in grado di esercitare una giusta pressione, che possa anche avvalersi degli aiuti di Adrian Banks e Darius Thompson, e trovare anche nel gruppo degli italiani la forza per fare fronte ad un roster lungo e di qualità con giocatori di valore come Tonut, Folloy, De Nicolao, Bramos e Daye.

Banks, Brown, Stone: contro Venezia l’attacco delle meraviglie

Ma se coach Vitucci si deve preoccupare della difesa della sua squadra, toccherà a coach De Raffaele pensare a come tutelarsi contro il miglior attacco del campionato. Happy Casa Brindisi, infatti, metterà in campo contro Venezia la squadra che tira con 86,2 punti media-partita grazie ad Adrian Banks, secondo miglior realizzatore del campionato dopo Josh Mayo di Varese (ma davanti a Milos Teodosic) con 123 punti realizzati alla media di 20.5, a John Brown quinto miglior realizzatore con 102 punti ed una media di 17 a partita, e con Tyler Stone, al nono posto della classifica individuale con 64 realizzati ed una media pari a 16 punti partita.

Anche se ha avuto poco tempo per preparare la partita, di ritorno dalla trasferta di Dijon, coach Vitucci dovrà trovare la migliore sintesi fra l’allegra difesa vista finora in campionato ed in Champions ed il miglior attacco, per dare alla squadra il giusto equilibrio tattico e la più opportuna stabilità fisica e mentale, qualità indispensabili per poter competere contro il lunghissimo roster dei campioni d’Italia della Reyer Venezia.

Il ritorno di Chappell

I campioni d’Italia di coach De Raffaele scendono in campo al PalaPentassuglia galvanizzati dal primo successo esterno in EuroCup, per aver vinto martedì scorso, con pieno merito, alla Siemens Arena di Vilnius (72-81) una partita importante contro la formazione del Rytas, grazie anche alla straordinaria prestazione di Jeremy Chappel. L’ex giocatore New Basket Brindisi ha chiuso la partita in EuroCup con 21 punti realizzati, trascinando al primo successo la Reyer Venezia e ritorna davanti al pubblico del PalaPentassuglia nel suo momento di grande forma.

A “pranzo” al PalaPentassuglia

Happy Casa Brindisi- Reyer Venezia si gioca domani, domenica 3 novembre, con inizio alle ore 12 nel PalaPentassuglia di contrada Masseriola. La partita sarà teletrasmessa in diretta sul canale Eurosport Player. La direzione di gara sarà affidata a Carmelo Paternicò, Valerio Grigioni e Martino Galasso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento