Remando per l'Italia, "Carrino" ok

BRINDISI - Il 2 e 3 giugno a Varese al Campionato Italiano Pesi Leggeri, Esordienti e Adaptive, Domenico Turrisi nella categoria ragazzi, ha conquistato l'oro sul doppio con il giovane Matteo Maggi del Cus Bari. Una gara entusiasmante che fino all'ultimo ha tenuto tutti col fiato sospeso. L'ha spuntata la coppia Turrisi/Maggi nel serrate finale ha dato dimostrazione di grande tenacia, preparazione tecnica e fisica.

no 13 giugno 2012

BRINDISI - Il 2 e 3 giugno a Varese al Campionato Italiano Pesi Leggeri, Esordienti e Adaptive, Domenico Turrisi nella categoria ragazzi, ha conquistato l'oro sul doppio con il giovane Matteo Maggi del Cus Bari. Una gara entusiasmante che fino all'ultimo ha tenuto tutti col fiato sospeso. L'ha spuntata la coppia Turrisi/Maggi nel serrate finale ha dato dimostrazione di grande tenacia, preparazione tecnica e fisica.

Sabato 9 e domenica 10 giugno a San Miniato (PI) al 2° Meeting Nazionale Allievi, Cadetti e Master il gruppo sportivo Vigili del Fuoco Carrino conquista ben 4 argenti e tre bronzi. Sabato è la volta dei singoli allievi e cadetti e Alessia Rodia e Marco Lonero nella categoria Allievi C conquistano l'argento, bronzo per Luca Lavino della stessa categoria, Sarah Russo e Francesca Urro vincono un bronzo nella categoria Cadette. Mentre nella giornata di domenica 10, nonostante le condizioni meteo marine avverse i giovani atleti brindisini conquistano l'argento sia col 4 di coppia maschile che con quello femminile.

L'equipaggio femminile misto con Alessia Rodia, Francesca Urro e Sarah Russo e Roberta Licciardi del Barion Bari si distingue immediatamente conquistando già in partenza le prime posizioni nella gara del 4 di coppia cadette. Nel punta a punta con l'equipaggio della Società Canottieri di Orbello si classificano al secondo posto. Una gara difficile anche per l'equipaggio misto maschile con Luca Lavino, Marco Lonero, Jacopo Scordato e Gaetano Armetta della società Canottieri Telimar di Palermo che salgono sul podio con un argento. Le gare, sospese per le condizioni marine avverse e riprese poi con il 4 di coppia maschile , vengono di nuovo sospese definitivamente al termine della stessa. Una gara pertanto impegnativa e difficile quella di Lonero e Lavino condotta però con grandi capacità nonostante la giovane età degli atleti.

Insomma grandi risultati nazionali per i giovani canottieri brindisini che, allenati dal tecnico Antonio Coppola, stanno dimostrando di possedere le qualità giuste per puntare sempre più in alto. Antonio Coppola non nasconde la sua soddisfazione al rientro da San Miniato . "Stiamo lavorando bene e i risultati che stiamo ottenendo stanno a significare che la volontà e la tenacia sono vincenti".

"Il canottaggio è uno sport duro e impegnativo ma ricco di gratificazioni. Tempra il fisico e la mente ed aiuta ad affrontare con determinazione la vita. In questo lavoro non posso non ringraziare anche chi mi affianca e collabora con me, Lucia Buongiorno e Marco Fiore che da allenatori di I livello stanno condividendo questo mio percorso e stanno lavorando con me per il raggiungimento di risultati sempre più importanti per tutto il gruppo. Stiamo crescendo sempre di più e l'inserimento di giovani mi fan ben sperare in una crescita del canottaggio a Brindisi e ad un ritorno di questo sport a livello mondiale come ai tempi di Ivan Durante e Mattia Boschelli, atleti della nostra società Vigili del Fuoco, onore della città di Brindisi."

I prossimi impegni per il Gruppo dei Vigili del Fuoco Carrino sono Lorica (Cs) nella gara Interregionale Sicilia, Puglia e Basilicata che vedrà impegnati tutte le categorie e a luglio a Corgeno (Va) per il Festival dei Giovani che vedrà in gara oltre 1700 circa ragazzini/e di età compresa tra i 10 e 14 anni che saranno impegnati spesso in doppia gara. Regate importanti alle quali non possono mancare i giovani canottieri dei Vigili del Fuoco di Brindisi . "Questi ragazzi e queste ragazze sono la mia vita ormai e credo di poter fare un buon lavoro con loro. Stanno dimostrando di avere carattere e forza di volontà e sicuramente sapranno mettere a frutto queste qualità". Antonio Coppola conclude così e incrocia le dita per i prossimi impegni.

canottaggio
vigili del fuoco

Commenti