Coronavirus: rinviata la partenza del Giro d'Italia 2020

Decisione scaturita dallo stato d'emergenza dichiarato in Ungheria. Il 16 maggio era in programma la tappa a Brindisi

Slitta la partenza dei Giro d’Italia 2020. Lo ha comunicato il gruppo Rcs Sport nella giornata odierna. Si tratta di una decisione scaturita dalla dichiarazione dello stato di emergenza dovuto all’emergenza coronavirus fatta dal governo Ungherese. Fra i vari divieti, vi è anche l’organizzazione di eventi internazionali.

“Di conseguenza il Cmitato Organizzatore delle tappe ungheresi del Giro d'Italia - si legge in una nota di Rcs - ha dichiarato l’impossibilità di ospitare la Grande Partenza della Corsa Rosa in Ungheria nelle date inizialmente previste. Le parti hanno ribadito la loro determinazione a lavorare insieme per consentire al Giro d'Italia di partire dall'Ungheria in una data successiva”.

“La nuova data sarà annunciata non prima del 3 aprile quando termineranno le disposizioni previste dal Dpcm del 4 marzo 2020 e dopo che l’organizzazione si sarà confrontata con il Governo, gli Enti locali e territoriali e le Istituzioni sportive italiane e internazionali”. 
Il 16 maggio la corsa Rosa avrebbe dovuto fare tappa a Brindisi, partendo da Castrovillari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

Torna su
BrindisiReport è in caricamento