Saraniti show: la Virtus Francavilla supera in rimonta (2-1) la Fidelis Andria

I biancazzurri chiudono con una vittoria il girone d'andata grazie a una doppietta del capocannoniere del girone

L'esultanza di Saraniti

BRINDISI - La Virtus Francavilla si aggiudica in rimonta (2-1) il derby contro la Fidelis Andria, grazie allo show di uno scatenato Saraniti, sempre più capocannoniere del girone C del campionato di Serie C, con una doppietta che fa salire a nove il suo bottino di reti (record personale fra i professionisti). Con questa vittoria la Virtus chiude il girone di andata al quinto posto, a tre punti di distanza dal Siracusa.
I biancazzurri nel primo tempo hanno sofferto maledettamente dopo la rete del vantaggio dell’Andria.  Ma nel secondo tempo la musica è cambiata, grazie allo spirito con cui i padroni di casa sono tornati in campo. Decisi a ribaltare il punteggio. 

Mister D’Agostino dà fiducia a Folorunsho, schierandolo dal primo minuto nel centrocampo a cinque. Trova spazio nell’undici titolare anche Madonia, che in attacco affianca il bomber Saraniti. In difesa, vista l’assenza di Maccarrone, viene schierato Pino, in una linea a tre completata da Abruzzese e Prestia. 

CSC_0036-3

Primo tempo

Regna l’equilibrio nelle prime battute di gioco. La prima conclusione è scoccata al 10’ da Piccinni, ma il mediano andriese, dal limite, non impensierisce Albertazzi. L’estremo difensore della Virtus, al 15’, vede scorrere sul fondo un calcio piazzato di Curcio. Poca cosa rispetto alla prima, vera, occasione della partita che costruisce al 16’ la Virtus, grazie a un ottimo spunto di Saraniti, che fa partire un cross mancato per un soffio da Madonia. 

Il match si sblocca al 22’, quando la retroguardia biancazzurra mette in fuorigioco un giocatore, ma Scaringella arriva da dietro, in posizione regolare, beffando Albertazzi con un colpo di testa imprendibile, sugli sviluppi di un traversone dalla tre quarti di Nadarevic. Gli ospiti, sulle ali dell’entusiasmo, sfiorano il raddoppio con un calcio di punizione da zona defilata di Nadarevic, che con una traiettoria carica di effetto c’entra in pieno la parte interna della traversa. La Virtus nell’occasione è fortunata, perché la sfera rimbalza sulla linea di porta, dove viene agguantata da Albertazzi. 

DSC_0054-3

La Virtus non reagisce allo svantaggio. Gli uomini di mister D’Agostino vengono imbrigliati dalla retroguardia avversaria, senza trovare soluzioni offensive degne di nota. E’ la Fidelis, anzi, a dare l’impressione di poter pungere. I padroni di casa solo sulle palle inattive possono rendersi pericoloso. Al 44’, infatti, è Prestia a divorarsi un’occasione nel cuore dell’area della Fidelis, con un colpo di testa che si spegne fra le braccia di Maurantonio. 

Secondo tempo

La Virtus rientra in campo con piglio risoluto. Al 6’ Madonia fa partire una conclusione che si spegne sul fondo. I padroni di casa alzano i ritmi. Al 10’, la squadra Brindisina trova finalmente il gol del pareggio con una prodezza di Saraniti: il centravanti biancazzurro, di spalle alla porta, vicino alla linea di fondo, stoppa la palla con il petto, la addomestica con la coscia e calcia al volo, trafiggendo Maurantonio con un fendente imparabile.

DSC_0065-2

La partita si incattivisce. Neanche due minuti dopo il gol di Saraniti, l’Andria resta in 10 uomini a causa di un rosso diretto sventolato a Matera, per aver reagito a un duro intervento di Saraniti. Lo stesso Saraniti, al 25’, sfiora il raddoppio con una spaccata.  I francavillesi si insediano stabilmente nella metà campo dell’Andria, che si arrocca a difesa della propria porta. D’Agostino cerca di dare sprint all’attacco, inserendo Viola al posto di uno stanco Madonia. Ma è Saraniti a dare spettacolo. L’attaccante palermitano al 35’ batte ancora Maurantonio con la specialità della casa: il colpo di testa.  La Virtus a quel punto sembra avere in pugno la gara, ma in pieno recupero è Albertazzi a salvare la vittoria, con un vero e proprio miracolo su un colpo di testa ravvicinato. 

Tabellino

Virtus Francavilla – Fidelis Andria 2-1
Virtus Francavilla: (2-4-1-2): Albertazzi, Pino, Abruzzese, Pestia, Agostinone, Folorunsho, Sicurella, Monaco, Albertini, Saraniti (Rossetti dal 46’ st), Madonia (Viola dal 30’ st). A disposizione: Battaiola, Diagné, Valotti, De Toma, Gallù, Mastropietro, Rossetti, Del Vecchio, Di Nicola, Monaco, Buono, Viola. All.: D’Agostino
Fidelis Andria (3-4-3):  Maurantonio, Rada, Curcio, Piccinni, Lattanzio (Croce dal 30’ st), Matera, De Giorgi, Tiritiello, Nadarevic (Esposito dal 13’ st), Celli (Barisic dal 41’ st), Scaringella (Minicucci dal 30’ st). A disposizione: Cilli, Pipoli, Colella, Barisic, Croce, Minicucci, Esposito, Ippedico, Di Cosmo, Paolilli. All. : Papagni
Arbitro: Davide Miele di Torino, coadiuvato da Claudio Cantiani di Venosa e Fernando Cantafio di Lamezia Terme
Marcatori: Lattanzio (And) al 22’ st; Saraniti (Virtus) al 10’ st e al 35’ st
Note: 1.057 spettatori paganti, compresi circa 200 tifosi giunti da Andria; espulsi Matera (Andria) al 12’ st e Tititiello (Andria) al 45’ st
 

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Fai da te, barbecue in muratura: come realizzarlo

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Vino sofisticato: undici arresti e quattro cantine sequestrate

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Cade un ramo, tre feriti. Città, porto e aeroporto sotto la tempesta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento