Torneo internazionale Gaetano Scirea: ottima prestazione per calciatore brindisino

Al torneo ha partecipato anche il Taranto, che ha richiesto al Brindisi, il giovane e promettente atleta, classe 2003, Luigi Renna

BRINDISI - Si è concluso il 4 maggio il prestigioso torneo internazionale dedicato a Gaetano Scirea, vinto dalla squadra giovanile della Juventus, al quale hanno partecipato diversi club giovanili di serie A ed europei. Al torneo ha partecipato anche il Taranto, che ha richiesto al Brindisi, il giovane e promettente atleta, classe 2003, Luigi Renna, il quale è stato inserito nel club tarantino tra i tre prestiti utili a completare la rosa.

Il Taranto, arrivando fino ai quarti di finale, è andato oltre ogni più rosea aspettativa, perdendo con l’Udinese calcio poi finalista contro la Juventus. Il giovane giocatore brindisino, per tutta la durata del torneo, sia grazie alle sue convincenti prestazioni, che per la sua capacità di giocare in più ruoli, è stato al centro dell’attenzione e sotto osservazione dai numerosi addetti ai lavori, che ne hanno esaltato le qualità.  

Renna si è contraddistinto per le doti tecniche, personalità e per la sua predisposizione a ricoprire più ruoli. Grazie a queste capacità, mister Passariello lo ha utilizzato in tutte e quattro le partite disputate dal Taranto in cinque giorni, senza mai fargli saltare un solo minuto, utilizzandolo contro il Bate Borisov anche nel ruolo di centrocampista di contenimento.

Il momento più esaltante è stato quando gli è stato dato il compito di tamponare il gioiello juventino (talento di sicuro avvenire) Cabozo. Anche in questa occasione, la prestazione del nostro classe 2003 è stata di altissimo livello, attirando le attenzione degli addetti ai lavori, essendo stato l’unico a riuscire a limitare, sia tatticamente, che nelle sue innumerevoli giocate, il talentuoso juventino.

Grazie alle ottime prestazioni del nostro Luigi Renna, sono giunti in società innumerevoli complimenti che vanno girati a tutto lo staff tecnico delle giovanili, diretto magistralmente da Mario Bassi.  Il lavoro di tutto lo staff tecnico, oltre a concorrere alla valorizzazione di numerosi altri giovani del settore giovanile del Brindisi, in questi mesi hanno contribuito alla crescita calcistica di Luigi Renna, che già prima di quest’altra importante prova , gli aveva permesso di approdare in prima squadra, prima solo allenandosi, per poi esordire in campionato. Non ci resta che augurare il meglio al nostro tesserato, per la prossima stagione sportiva, e che naturalmente tutto questo sia da sprone per tutti quei ragazzi che volessero avvicinarsi al nostro settore giovanile.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento