Tra Otranto e Leuca dopo Corfù

Tra poco più di un mese, ritorna “Vele nel Parco”, entusiasmante regata nelle acque del Parco Naturale Regionale “Otranto – Santa Maria di Leuca”.

Vele nel Parco

Tra poco più di un mese, ritorna “Vele nel Parco”, entusiasmante regata nelle acque del Parco Naturale Regionale “Otranto – Santa Maria di Leuca”, giunta alla quinta edizione. La manifestazione che negli anni passati ha registrato una grande partecipazione di appassionati velisti, amanti delle attività all’aria aperta, cultori degli ambienti naturali, si svolgerà nei giorni 21, 22 e 23 giugno. Il percorso Leuca – Otranto, 24 miglia nautiche di salti di vento e correnti a volte favorevoli altre no. Il canale d’Otranto d'altronde si sa, non è mai stato una passeggiata.

Sono state stipulate delle convenzioni con i porti di Leuca e di Otranto che, da lunedì 17 a giovedì 20, per le imbarcazioni iscritte alla regata provenienti da altri porti, offriranno l’ormeggio ad un prezzo ridotto. Dal 21 al 23 giugno l’ormeggio sarà gratuito. Un’opportunità per tutti coloro che, di ritorno dalla regata “Brindisi – Corfù”, intendono trascorrere qualche giorno ai piedi del faro di Santa Maria di Leuca e partecipare alla regata che si svolgerà lungo la splendida costa del Parco.

La manifestazione è organizzata dalla Lega Vela Uisp – Comitato territoriale di Lecce in collaborazione con la Lega Navale Italiana – Sezione di Otranto, del Circolo della Vela "Marina di Lecce" e numerose associazioni sportive e culturali che allieteranno con le loro attività gli accompagnatori e il pubblico.

Trekking, visite guidate, equitazione, surf, e molto altro faranno da contorno all’evento che sarà aperto nella serata del 21 giugno, dalla festa di accoglienza presso la sede della scuola vela Smarè. Un’unione di forze per difendere la nostra madre terra e i nostri territori, imparare ad amarli e rispettarli con azioni concrete, come ad esempio attraverso lo sport; proponendo, al contempo,un’idea di promozione turistica che segua la strada della valorizzazione delle risorse ambientali.

L’evento, infatti, è stato inserito nei programmi “CleanRegatta”, dell’organizzazione mondiale “Sailor For the Sea”(http://sailorsforthesea.org/), che promuove attività per la salvaguardia del mare e “Parkswithoutborders”, (http://www.uisplecce.it/progetti/) progetto che ha come obbiettivo principale e trasversale la piena accessibilità ai Parchi ed alle Aree Naturali da parte di tutti, con particolare attenzione, agli utenti svantaggiati, quali bambini, anziani e persone disabili.

Insomma, un grande laboratorio a cielo aperto in cui ognuno potrà partecipare scegliendo l’attività preferita. Come? In barca a vela, in bicicletta, a piedi lungo la costa adriatica o partecipando a uno dei tanti fantasiosi progetti che prenderanno vita nei tre giorni. Nel sito internet della manifestazione, www.velenelparco.com, è possibile scaricare i moduli per l’iscrizione e visionare il programma completo.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: trend in calo in Puglia, nel Brindisino altri 12 contagi

  • Morto a Milano finanziere positivo originario di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento