Tutto pronto per la 14esima edizione del "Trofeo delle 2 Torri"

Domenica 28 luglio nella riserva di Torre Guaceto. Attesi centinaia di atleti

CAROVIGNO - Al via la 14esima edizione del "Trofeo delle 2 Torri", la competizione nazionale che unisce sport e Ambiente. Simultaneamente si prepara la gara competitiva riservata alla categoria allievi, il Trofeo Cinque Zero Uno e il Trofeo delle 2 Torri Junior, gara non competitiva giovanile. Tre competizioni e un’unica manifestazione.

"Il 28 luglio ritorna l'appuntamento sportivo più suggestivo del nostro territorio – commenta il sindaco di Carovigno Massimo Lanzillotti - che vede protagonisti centinaia di atleti preparati nel rendere tale esperienza unica. Si tratta di un’amministrazione contenta per i riflettori che si accendono sul nostro territorio, per la riserva di Torre Guaceto e per la tutta la costa. Siamo grati, continua Massimo, all’Asd Atletica Carovigno per la mole di lavoro che svolge insieme a tutti i tesserati e assieme alle associazioni del territorio per garantire la perfetta riuscita dell'evento. E non è un caso trovarsi alla quattordicesima edizione del Trofeo.

Trofeo delle due torri-2

"Da anni, il Trofeo delle 2 Torri prende il via nella Riserva Naturale dello Stato di Torre Guaceto - ha dichiarato il presidente del Consorzio di Gestione dell'area protetta, Corrado Tarantino - e questo è per noi motivo d'orgoglio. L'Ente che rappresento, continua Corrado, sostiene le iniziative sostenibili che portano in natura chi ama la Riserva e le attività come questa sono un buono esempio di quanto di positivo si possa fare a Torre Guaceto, rispettandone le peculiarità ambientali. Siamo sicuri che anche l'edizione 2019 sarà bella e partecipata, il nostro in bocca al lupo va a tutti gli sportivi che ci raggiungeranno il prossimo 28 luglio e all'instancabile organizzatore Francesco Valente”.

"Si parla di competizione, ma preferisco definire le 2 Torri un evento sportivo che vive in simbiosi con l’ambiente. È un percorso affascinante che unisce due torri storiche e che oggi ci rende orgogliosi di offrire la possibilità agli altri di percorrerlo correndo, attraverso la nostra manifestazione. In questi anni, abbiamo raggiunto un successo e un incremento così forte da dover rettificare la partecipazione degli atleti a numero chiuso".

"Il Trofeo delle 2 Torri è un’esperienza: una corsa diversa, da condividere o da affrontare da soli, allenandosi o combattendo con una natura incontaminata. Infatti, l’atleta incontrerà un tracciato irregolare: diversi terreni da competizione in un unico percorso.
Una sfida nella sfida: il cuore si apre al vento e al profumo del mare, lasciando vagare il pensiero e i sogni al di là di ogni narrazione umana. Corri libero e finalmente ritrovi te stesso".

"Dopo la partenza, dando le spalle a Torre Guaceto, che ti guarda prendere terreno, finalmente abbandoni le preoccupazioni e ascolti soltanto i passi su un terreno sempre diverso. Bisogna ascoltare il percorso, prendersene cura, perché è lui che comunica le sue asperità, lui che ti è amico e non da peso alla tua velocità o al tuo affanno, ma accoglie e accompagna la tua corsa".

Ci sarà un momento in cui la stanchezza prenderà il sopravvento sulla bellezza, ma questo momento finirà con il primo incrocio di sguardo sul mare. A questo punto non rimane che chiudere questa passeggiata

agonistica con un’ultima curva ed ecco scorgere la Torre di Santa Sabina. L’ultimo sforzo è un rettilineo in lieve discesa che conduce nelle braccia aperte della Torre, per raggiungere il traguardo con le emozioni che passo dopo passo sono cresciute dentro di te.

Il vero ruolo di ogni partecipante del Trofeo delle 2 Torri è quello di essere il protagonista di un reale cambiamento per l’ambiente, per il rispetto e la cura del nostro territorio. Tutto questo è possibile attraverso un lavoro di squadra, dove tutti i soggetti interessati direttamente e non, riescono a interagire

fra loro su obiettivi condivisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Riceve la cocaina e la nasconde negli slip: i carabinieri lo bloccano

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento