"Un 2016 ricco di soddisfazioni per la pallavolo nella provincia di Brindisi"

"Grosse soddisfazioni - afferma il presidente della federvolley brindisina Mario Palmisano Romano - per le società del nostro piccolo territorio che svolgono quotidianamente tantissima attività specie nel settore giovanile"

Si è appena concluso il 2016 che ha portato grosse soddisfazioni all’intero movimento del volley brindisino. Ricordiamo le eccellenze iniziando dal settore giovanile: la conquista della medaglia di bronzo alla finali nazionali giovanili under 13 maschile di Caorle da parte della Green Volley Francavilla, il sesto posto sempre della Green Volley Francavilla alle finali nazionali giovanili U14 maschile di Imperia, il 15^ posto dell’Appia Project Mesagne alle finali nazionali giovanili under 14 femminile a Vasto, e per finire con l’attività giovanile 3 titoli regionali e 2 secondi posto, e 3 terzi posto. E poi il titolo di Campione d’Italia di mister Vincenzo Fanizza e del capitano Andrea Palmisano conquistato con la selezione regionale al Trofeo delle Regioni in Umbria, bissando quello dell’under 15, conquistato con il colori del Matervolley Castellana Grotte.

Per passare ai campionati di serie dove si è registrata la storica promozione della Pallavolo 2000 Ostuni nella terza serie nazionale, la serie B maschile, la promozione sfumata per un soffio nelle gare di play-off dalla Pallavolo 80 Brindisi (serie B2 femminile) e dal Mesagne Volley (in serie C femminile) e tanti altri ottimi piazzamenti negli altri campionati nazionali.

“Grosse soddisfazioni, afferma il presidente della federvolley brindisina Mario Palmisano Romano, per le società del nostro piccolo territorio che svolgono quotidianamente tantissima attività specie nel settore giovanile. E questo ci viene anche riconosciuto dai dati ufficiali diffusi dalla FIPAV nazionale, nei quali risultiamo essere in 6^ posizione in Italia considerando l’attività svolta rapportata al numero di società affiliate (ci precedono di un soffio storici territori di volley come Bologna e Firenze), prima realtà territoriale del sud Italia, anche se abbiamo perso qualcosa rispetto allo scorso anno proprio per la contrazione fatta registrare dall’attività nel comune capoluogo a seguito dell’incommensurabile aumento dei ticket per l’uso degli impianti sportivi a Brindisi. Un vero peccato".

"Sicuramente il giusto riconoscimento per quanto fatto in questo territorio è stato quello di poter organizzare ad Ostuni a fine luglio (dal 28 al 31) uno dei quadrangolare dell’8 nazioni Under17, che ha consentito alla nostra nazionale azzurra giovanile vincitrice del concentramento di staccare il biglietto della qualificazione agli europei di categoria che si svolgeranno alla fine di questa stagione sportiva”.