Tennis, torneo "Dino De Guido": trionfano Vincenzo Pastore e Giulia My

Ottanta tennisti hanno partecipato alla manifestazione, giunta alla 37esima edizione. L piccola Ludovica Casalino, tesserata per il club mesagnese, ha calcato i gloriosi campi del Monte-Carlo Country Club in occasione del Master Internazionale Kinder + Sport

Si è tenuta, sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Mesagne “Dino De Guido”, la 37^ edizione del Trofeo intitolato al ricordo di uno dei soci fondatori e primo vice-presidente  del prestigioso e storico circolo tennis mesagnese, scomparso prematuramente per un tragico evento il 17 marzo 1976. A trionfare sono stati Vincenzo Pastore (RM Sport Brindisi) nel 3^ categoria maschile, Giulia My (CT Latiano) nel 3^ femminile e, nei tabelloni riservati ai 4^, Davide Amato (Park Tennis Lama) e Alessia De Michele (CT Bari).

Il torneo ha visto la partecipazione di circa 80 tennisti, che si sono dati battaglia per la conquista dell’ambito Trofeo che annovera nell’albo d’oro delle 37 edizioni, le firme di numerosi tennisti che hanno fatto la storia del tennis pugliese.

Le nazioni partecipanti-Master Internazionale Kinder + Sport-2

Le finali più importanti, quelle relative ai terza categoria, sono state quasi a senso unico. Nel tabellone maschile, si sono contesi la vittoria finale, Vincenzo Pastore e il grottagliese Ciro Galiandro, entrambi classificati 3.1. Il tennista brindisino si è dimostrato molto solido e concentrato riuscendo a prevalere in due veloci sets: 6-2 6-3 il punteggio in suo favore. La finale femminile è stata ancora più veloce. Infatti, Giulia My, seconda favorita delle teste di serie e classificata 3.4, riusciva a sovvertire il pronostico che la dava sfavorita contro Flavia Coppola, del CT Smash Torre S.S. classificata 3.3, infliggendole un perentorio 6-0 6-2.

Gli incontri conclusivi del quarta categoria, risultavano essere più equilibrati. Nel maschile, Davide Amato trovava dall’altra parte della rete il martinese Riccardo CIccolella. Dopo aver dominato il primo set, Amato subiva la reazione del suo avversario. Nonostante tutto, Amato riusciva ad imporsi in soli due sets e al terzo match point col punteggio di 6-0 7-5. Nella gara femminile, invece, l’incontro si disputava tra due giovanissime. Si affrontavano, infatti, una classe 2007 e una 2006: Alessia De Michele e Sara Rubino (CT Smash Torre S.S.). In questo incontro, l’equilibrio veniva interrotto dall’infortunio della tennista torrese sul 5 pari della prima frazione di gioco.

Alla premiazione, seguita da un folto pubblico, sono intervenuti il presidente del sodalizio gialloblù Nicola De Guido e, in rappresentanza della famiglia De Guido, Vito, fratello di Dino. Puntuale e precisa la direzione del torneo, affidata al Giudice Arbitro, Roberto Paiano, all’assistente Damiano Pacciolla e al direttore di gara Marcello Morobianco.

Un nuovo talento in rampa di lancio

Intanto, nella scorsa fine settimana, la piccola Ludovica Casalino (9 anni a dicembre), tesserata per il club mesagnese, ha calcato i gloriosi campi del Monte-Carlo Country Club in occasione del Master Internazionale Kinder + Sport. Dopo aver sconfitto all’esordio la monegasca Ilyana Ouchrif per 6-1 6-0, la Casalino ha dovuto soccombere, solo al super tie break, all’austriaca Solomia Pynda col punteggio di 6-1 2-6 10/6.

Monte Carlo- Master Internazionale Kinder + Sport-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Straordinaria, comunque, l’esperienza vissuta dalla Casalino, considerando che, durante la permanenza nel Principato, ha potuto misurarsi con atlete di varia nazionalità, condividere esperienze dentro e fuori dal campo con circa 90 atleti provenienti da 13 nazioni europee; ha potuto, peraltro, vedere da vicino tennisti professionisti come Alexander Zverev, Novak Djokovic e Ivan Ljubicic, ex numero 3 delle classifiche mondiali e attuale allenatore di Roger Federer

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento