Maccarrone gol: la Virtus Francavilla batte il Catanzaro

I biancazzurri tornano alla vittoria dopo la sconfitta di Siracusa e rilanciano le proprie ambizioni in ottica playoff

BRINDISI - La Virtus Francavilla batte (1-0) il Catanzaro in un match valevole per la 12esima giornata del campionato di Serie C, portando a casa tre punti importantissimi in zona playoff, dopo la sconfitta rimediata a Siracusa sette giorni fa. E' il difensore Maccarone l'eroe della partita. Suo infatti il colpo di testa con cui gli uomini di mister Dionigi hanno trafitto al 7' il portiere Nordi. Poi la Virtus è riuscita ad amministrare senza troppi affanni il vantaggio. Solo in un paio di circostanze gli ospiti sono andati vicini al pareggio. 

D’Agostino, alle prese anche oggi con numerose defezioni, arretra Agostinone sulla linea difensiva. Il suo posto, sulla fascia destra, viene preso da De Nicola. Viola e Madonia, contrariamente alle aspettative, restano in panchina. La coppia di attaccanti è composta da Saranitti e Ayina. Sicurella svaria nel ruolo di mezzala. Dionigi schiera il Catanzaro con il 3-4-3. Di tutto rispetto il tridente composto da Infantino, Kamis e Letizia. 

Esultanza di Maccarrone-2

Primo tempo

La Virtus Francavilla, come richiesto da mister D’Agostino, inizia con piglio risoluto. La partita si sblocca già al 7’, quando Maccarrone, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, svetta di testa, trafiggendo il portiere Nordi. Il Catanzaro, dopo lo shock per la rete della Virtus, riorganizza le idee, cercando di assumere l’iniziativa. Al 24’ Letizia va vicinissimo alla rete del pareggio con un calcio piazzato dai 20 metri che si spegna alla destra di Albertazzi. La gara è equilibrata. La Virtus si affida soprattutto alla soluzione dei tiri dalla lunga distanza per insidiare la porta difesa da Nordi.

Due conclusioni, la prima di Ayina, la seconda di Sicurella, vengono deviate sul fondo dall’estremo difensore calabrese. Al 35’, un tiro fuori misura di Di Nicola attraversa l’area di rigore: nessun francavillese riesce a intercettare la sfera. Al 38’, ghiotta occasione per la Virtus. E’ Ayina a sfiorare il raddoppio con un tiro a incrociare da posizione defilata che sfiora il montante alla destra di Nordi. E’ vivace in questi frangenti la gara. Al 39’, è il solito Letizia ad andare vicino al gol con una rasoiata da distanza ravvicinata. Grave l’errore dell’esperto attaccante calabrese, che poteva e doveva fare meglio. Il primo tempo non regala altre emozioni. 

Saraniti-2

Secondo tempo

Fin dalle prime battute della ripresa il Catanzaro tenta di riversarsi nella metà campo della Virtus, ma i padroni di casa difendono con ordine, mantenendo la giusta distanza fra i reparti. Difficile per il Catanzaro trovare gli spazi. Dionigi prova a vivacizzare la manovra inserendo il brindisino Luigi Falcone al posto di un opaco Kanis. La prima fiammata, e che fiammata, arriva al 30’, quando una monumentale la doppia occasione che capita a Infantino, che dal limite dell’area piccola prima calcio addosso ad Albertazzi, con la palla che rimbalza sul palo, poi, sulla ribattuta, spara alto, a porta vuota. Il Catanzaro spine. Al 32’, Letizia viene ammonito per una simulazione nell’area della Virtus, fra le proteste dii mister Dionigi. 

Nell'ultimo quarto d'ora la Virtus difende il vantaggio con le unghie e con i denti, resistendo all'assedio, tutt'altro che irresistibile, del Catanzaro, che non riesce a costruire alcuna occasione da rete. La Virtus dunque rilancia le proprie ambizioni in ottica playoff. Martedì prossimo, in occasione del turno infrasettimanale, i biancazzurri saranno di scena a Castellamare di Stabia. 

Tifosi Virtus Francavilla al Fanuzzi-2

Tabellino

Virtus Francavilla-Catanzaro 1-0

Virtus Francavilla: Albertazzi, Prestia, Maccarrone, Agostinone, Albertini, Sicurella, Biason (Buono 23' st), Mastropietro (Folorunsho dal 18' st), De Nicola, Ayina (Valotti dal 18' st), Saraniti. A disposizione: Battaiola, Scarafile, De Toma, Buono, Gallù, Viol, Valotti, Delvecchio, Folorunsho, Madonia, Monaco. All. D’Agostino

Catanzaro: Nordi, Gambaretti, Riggio. Sirri, Zanni, Onescu, Benedetti (Marin dal 33’ st), Nicoletti (Imperiale dal 33’ st), Letizia, Infantino, Kanis (Falcone dal 20' st),. A disposizione: Marcantognini, Marin, Marchetti, Di Nunzio, Pellegrino, Imperiale, Lukanovic, Puntoriere, Anastasi, Falcone. All. Dionigi

Arbitro: Fabio Pasciuta di Agrigento, coadiuvato da Cantiani di Venosa e Pellino di Frattamaggiore

Marcatori: Maccarrone (Virtus) al 7’ pt;

Note: 1036 gli spettatori sugli spalti del Fanuzzi, fra cui poco meno di 100 sostenitori giunti da Catanzaro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

Torna su
BrindisiReport è in caricamento