Virtus Francavilla inguardabile: la Casertana espugna con merito il Fanuzzi

I campani si impongono per 1-0 grazie a un calcio di punizione realizzato al 92'. Pessima la prova dei biancazzurri

BRINDISI - E' finita 0-1 ed è andata di lusso alla Virtus Francavilla, perché la Casertana oggi avrebbe meritato di espugnare il Fanuzzi con uno scarto di reti più consistente. Pessima, davvero pessima la prestazione degli uomini di mister D'Agostino, nel match valevole per la 24esima giornata del campionato di Serie C. I biancazzurri sono stati quasi sempre in balia degli avversari e non sono riusciti a prendere in mano la partita nenche con la compagine di mister D'Angelo in dieci uomini, a partire dal 27' del secondo tempo.

La rete della vittoria è stata realizzata da Pinna al 92', quando ormai la gara sembrava indirizzata verso lo 0-0. Si allunga così a sette la striscia di partite senza vittorie dei biancazzurri, alla ricerca della propria identità dopo un mercato invernale che ha stravolto l'organico, annullando le certezze acquisite nel girone d'andata. E adesso, oltre a perdere terreno dalla zona playoff, la Virtus deve anche guardarsi alle spalle, perché la zona playout, sulla quale vi è un margine di nove punti, potrebbe avvicinarsi pericolosamente. 

Virtus Francavilla-Casertana 12-2

Primo tempo

Mister D’Agostino rivoluzione la squadra, lasciando in panchina Lugo Martinez, Albertini e Parigi. In attacco viene lanciato dal primo minuto Anastasi, affiancato da Madonia e Partipilo. Il trio difensivo è composto da Pino, Prestia e Maccarrone. Di Nicola in fase di non possesso arretra di qualche metro, dando man forte alla difesa. A Biason le redini di un centrocampo un cui c’è spazio anche per Sicurella, schierato sulla fascia.

L’avvio della gara è a ritmi blandi.  La Casertana, a caccia di punti per evitare la zona playout, gioca a viso aperto. Le occasioni latitano. Al 20’ la Virtus cerca di perforare la retroguardia campana con una verticalizzazione di Anastasi per Partipilo, che manca l’appuntamento con la sfera. La Casertana si fa vedere al 22’ con un tiro al volo di Pinna che finisce alle stelle.

Virtus Francavilla-Casertana 15-2

Al 36’ viene annullato un gol ad Alfageme, per un evidente fuori gioco. I padroni di casa soffrono terribilmente sulle fasce. Sulla destra, in particolare, Pino è in evidente difficoltà. Di positivo c’è che la Casertana, pur attaccando a spron battuto, non si rende mai pericolosa. Al 41’ i biancazzurri spezzano il forcing avversario con uno spunto di Madonia, che si invola sulla sinistra e tenta di servire al centro Anastasi, ma il portiere Forte anticipa il centravanti siciliano.

Secondo tempo

D’Agostino tenta di dare una scossa alla squadra lasciando negli spogliatoi De Nicola e un deludente Anastasi. Al loro posto vengono gettati nella mischia Demoleon e Parigi. Ma è ancora la Casertana. Al 3’ è Lorenzini a sfiorare il vantaggio con uno imperioso stacco di testa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. La Virtus è in balia degli avversari. Al 6’ Pinna, solo soletto nell’area di rigore biancazzurra, colpisce la traversa con un colpo di testa. Al 10’ Turchetta salta Demoleon contro un birillo e sulla soglia dell’aria di rigore viene atterrato dallo stesso difensore. Gli ospiti chiedono il penalty, ma l’arbitro concede una punizione dal limite. Sugli sviluppi del calcio piazzato, la sfera sorvola la porta, spegnendosi sul fondo.

Virtus Francavilla-Casertana 26-2

Al 25’ la Casertana va ancora vicinissima al gol del vantaggio con una serpentina di Pinna che sulla sinistra si beve un paio di avversari e serve Turchetta, sulla cui conclusione, deviata da un difensore della Virtus, Saloni si supera. La partita subisce una svolta al 27’, quando De Rose viene ammonito dopo aver commesso un fallo, protesta e si becca un secondo giallo, finendo anzitempo negli spogliatoi. Ma nonostante l'inferiorità numerica, sono ancora gli ospiti a fare la partita, come testimoniato da una occasione capitata al 35' sui piedi di Rajcic, che di prima intenzione, su servizio di Turchetta, non c'entra lo specchio della porta.

Al 37', finalmente, arriva una occasione anche per la Virtus, con un traversone dalla tre quarti indirizzato a Partipilo, che per una questione di centimetri non impatta il cuio, da ottima posizione. Al 47, il meritatissimo vantaggio della Casertana, con uno splendido calcio di punizione battuto da Pinna dai 20 metri. Nulla da fare per Saloni, che non è riuscito a togliere la palla dal sette. La Virtus non ha il tempo di imbastire una rezione. Finisce 0-1. Fra sette giorni, sul campo del Sicula Leonzio, altro difficile impegno per la Virtus. 

Virtus Francavilla-Casertana 8-2

Tabellino

Virtus Francavilla – Casertana: 0-1

Virtus Francavilla (3-5-2): Saloni, Di Nicola (Demoleon dal 1’ st), Prestia, Maccarrone, Pino, Sicurella (Lugo Martinez dal 17’ st), Biason, Folorunsho (Triarico dal 30’ st), Partipilo, Madonia (Albertini dal 6’ st), Anastasi (Parigi dal 1’ st). A disposizione: Albertazzi, Colonna, De Toma, Sbampato, Demoleon, Lugo Martinez, Viola, Albertini, Rossetti, Triarico, Mastropietro, Parigi. All. D’Agostino

Casertana (3-5-2):  Forte, Lorenzini, Rainone, Polak, Meola (Finizio dal 38' st), De Marco (Rajcic dal 22’ st), Carriero (Romano dal 43' st), De Rosa, Pinna, Alfageme, Turchetta. A disposizione: Gragnianiello, Cardelli, Finizio, Forte, Rajcic,  Cigliano, Tripicchio, De Vena, Romano. All. D’Angelo

Arbitro: Davide Moriconi di Roma, coadiuvato dagli assistenti di linea Fontemurato di Roma e Ciancaglini di Vasto

Marcatori: Pinna al 47' st

Note: 814 spettatori, 3.997 euro di incasso; De Rose (Cs) espulso per doppia ammonizione al 27’ st

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento