Carovigno, carovigno

← Tutti i Temi
Mangiano un fungo velenoso: madre, padre e figlio finiscono in ospedale

Mangiano un fungo velenoso: madre, padre e figlio finiscono in ospedale

domenica, 16 novembre 2014 Cronaca - Un'intera famiglia di Carovigno (padre 66enne, madre 64enne e figlio 35enne) si trova ricoverata nell'ospedale di Ostuni con sintomi di un'intossicazione quasi certamente riconducibile a un fungo velenoso mangiato ieri (15 novembre) a pranzo. Si tratta del "Lepiota-helveola sub incarnata". I funghi, da quanto appreso, sono stati raccolti nell'agro di Carovigno

    Tensioni a Torre Guaceto: incendiate le auto di due pescatori della riserva

    Tensioni a Torre Guaceto: incendiate le auto di due pescatori della riserva

    martedì, 11 novembre 2014 Cronaca - Nello scenario di gravi fatti che si stanno verificando da un anno intorno alla riserva di Torre Guaceto (aggressioni, incendi, danneggiamenti contro beni del personale) si innestano che dei problemi riguardanti le persone che ruotano intorno all'area, come chi pesca al suo interno. A tal proposito, risale alla scorsa notte un incendio

      Dimissioni coatte: estorsione, titolare a giudizio

      Dimissioni coatte: estorsione, titolare a giudizio

      mercoledì, 26 marzo 2014 Cronaca - CAROVIGNO - Aveva subordinato la liquidazione delle retribuzioni e del Tfr per una sua dipendente alla firma di una lettera di dimissioni. Non solo la donna, che aveva lavorato come cameriera in un locale di Carovigno (Brindisi), ha ottenuto dal giudice del lavoro una sentenza favorevole ma ora l'ex datore di lavoro è finito a processo per estorsione.

        Maxi sequestro Finanza: 500 chili marijuana

        Maxi sequestro Finanza: 500 chili marijuana

        martedì, 25 febbraio 2014 Cronaca - TORRE SANTA SABINA - In riva al mare chili e chili di marijuana: un maxi sequestro di droga è stato eseguito nel pomeriggio a Torre Santa Sabina. I finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Brindisi hanno scovato all’interno di una abitazione al mare, un quantitativo di sostanza pari a quasi 500 chili.

          Fiaccolata per i marò

          Fiaccolata per i marò

          venerdì, 31 gennaio 2014 Cronaca - BRINDISI – Partirà da Brindisi e si concluderà a Carovigno una fiaccolata per il rilascio dei due militari del Reggimento San Marco trattenuti in India.

            Droga e stalking: un marito violento

            Droga e stalking: un marito violento

            lunedì, 13 maggio 2013 Cronaca - BRINDISI - Il fratello del latitante, esperto nelle modalità di approvvigionamento della droga. Il punto di riferimento per la fornitura di sostanza, attivo 24 ore su 24 a Francavilla, in grado di smerciare droga a chili.

              Flash/ Uomo bruciato, Dora confessa

              Flash/ Uomo bruciato, Dora confessa

              mercoledì, 20 febbraio 2013 Cronaca - BRINDISI - Ha confessato oggi alla presenza del pm Luca Buccheri e degli investigatori della Squadra mobile di Brindisi, un mese dopo il fermo avvenuto il 23 gennaio: Dora Buongiorno, la bracciante 43enne di Carovigno che per quindici anni è stata la compagna ddel 51enne agricoltore brindisino Damiano De Fazio, ha ammesso di essere stata lei a dare fuoco all'uomo nella tarda serata del 26 dicembre scorso, mentre erano appartati in auto in contrada Epifanio, nelle campagne di Mesagne. Sino ad oggi, Dora Buongiorno si era avvalsa della facoltà di non rispondere. La donna è rinchiusa nel carcere di Borgo S.Nicola a Lecce.

                Uomo bruciato, Dora resta in carcere

                Uomo bruciato, Dora resta in carcere

                venerdì, 8 febbraio 2013 Cronaca - BRINDISI - Non si riaprono i cancelli del carcere per Dora Buongiorno, la donna di 43 anni accusata di aver dato fuoco all’amante, Cosimo Damiano De Fazio, 51 anni, perché – sostiene la difesa – esasperata dalle angherie subite negli anni trascorsi insieme all’uomo, al suo fianco, pur nell’ombra, ma pur sempre nel ruolo di madre dell’ultimo figlio, un ragazzino di 14 anni. Stamani l’udienza dinanzi al Tribunale del Riesame di Lecce (presidente Silvio Piccinno) che nel primo pomeriggio ha depositato il dispositivo.

                  Uomo bruciato: lei chiede i domiciliari

                  Uomo bruciato: lei chiede i domiciliari

                  giovedì, 7 febbraio 2013 Cronaca - BRINDISI - Chiede di tornare a casa, libera o agli arresti domiciliari Dora Buongiorno, la bracciante agricola di 43 anni che è in carcere dal 23 gennaio scorso per aver ucciso, bruciandolo vivo, l’uomo con cui aveva una relazione da almeno 15 anni e da cui aveva avuto un figlio ora 14enne. Domattina si discuterà davanti al Tribunale del Riesame di Lecce l’istanza di scarcerazione presentata dall’avvocato della donna.

                    Resta in carcere Dora Buongiorno

                    Resta in carcere Dora Buongiorno

                    venerdì, 25 gennaio 2013 Cronaca - BRINDISI - Convalidato il fermo e disposta un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Dora Buongiorno, la 42enne di Carovigno ritenuta responsabile dell'omicidio dell'imprenditore agricolo Damiano De Fazio, arso vivo la sera del 26 dicembre scorso nelle campagne di Mesagne. Oggi la donna, fermata nella tarda serata di martedì scorso, è stata ascoltata dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Licci e si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

                      Dora non risponde neppure al gip

                      Dora non risponde neppure al gip

                      venerdì, 25 gennaio 2013 Cronaca - CAROVIGNO – La drammatica vicenda della morte di Damiano De Fazio, morto bruciato nelle prime ore del mattino del 27 dicembre, sta diventando una farsa mediatica. Dopo la conferenza stampa svoltasi mercoledì scorso, quando il questore Giuseppe Cucchiara ha dato notizia del fermo della donna di Carovigno, con la quale la vittima aveva un rapporto da una quindicina danni (e un figlio), affermando che gli investigatori ritenevano di non dover dare più alcuna notizia, si è scatenata una ridda di ipotesi su giornali e tv, non si capisce alimentata da chi.

                        Omicidio col fuoco, la donna tace

                        Omicidio col fuoco, la donna tace

                        mercoledì, 23 gennaio 2013 Cronaca - MESAGNE – Si è avvalsa della facoltà di non rispondere ed è stata trasferita nel carcere femminile di Lecce, Dora Buongiorno, 42 anni, la donna fermata nella tarda serata di ieri dagli agenti della squadra mobile della Questura di Brindisi perché ritenuta responsabile dell'omicidio dell'amante, l'imprenditore agricolo Damiano De Fazio 51 anni di Mesagne.

                          "Erano tre e sono di Carovigno"

                          "Erano tre e sono di Carovigno"

                          giovedì, 27 dicembre 2012 Cronaca - BRINDISI - "Erano tre e sono di Carovigno". Poi il coma. Damiano De Fazio, il 51enne trovato poco prima della mezzanotte di ieri avvolto dalle fiamme in contrada Epifani a Mesagne, prima di perdere conoscenza avrebbe pronunciato queste parole. Il 51enne, imprenditore agricolo con residenza in contrada Palmarini a Brindisi, non è riuscito a riferire altro. Poco prima era stato cosparso di benzina (la bottiglia mezza piena è stata trovata nelle vicinanze) e bruciato vivo, ha riportato ustioni su tutto il corpo e versa in gravissime condizioni. Non è cosciente.

                            Depuratori, proposta per la Regione

                            Depuratori, proposta per la Regione

                            mercoledì, 5 settembre 2012 Ambiente - BRINDISI – Pronta una proposta alternativa alla soluzione sostenuta invece dalla Regione Puglia per lo sbocco in mare del nuovo depuratore di Bufalaria. I soggetti che hanno confezionato questa bozza si dicono certi che sarà possibile in questo modo giungere ad una soluzione entro 12 mesi. Il pacchetto prevede anche una deviazione dello sbocco del depuratore di Mesagne verso l’invaso del Cillarese. In entrambi i casi, il punto centrale è quello del massimo affinamento dei reflui da scaricare.

                              Notte bianca al Barocco Festival

                              Notte bianca al Barocco Festival

                              venerdì, 10 agosto 2012 Cultura - BRINDISI – La musica antica e la grande tradizione fanno tappa a Brindisi anche quest’anno con il Barocco Festival “”Leonardo Leo”, giunto alla sua quindicesima edizione. Progettati dal maestro Cosimo Prontera, gli eventi avranno inizio il 23 agosto a San Vito dei Normanni e si snoderanno in sette serate. Quest’anno, è stata inserita nel programma una notte bianca barocca che si terrà domenica 26 agosto prossimo a Brindisi con quattro spettacoli che si susseguiranno in diverse location suggestive.

                                Sanità e tagli, Colizzi a Carovigno

                                Sanità e tagli, Colizzi a Carovigno

                                lunedì, 25 giugno 2012 sanita - CAROVIGNO – Sanità e Piano di rientro: se ne parlerà domani sera (ore 18,30), presso il Castello di Carovigno, nel corso di un incontro dibattito promosso dal locale circolo Sel. A relazionare sul tema sarà Franco Colizzi (segreteria regionale Sel), che nei giorni scorsi ha inviato una lettera aperta all’assessore regionale alla Sanità Ettore Attolini.

                                  Nella villa del sindaco con volto travisato

                                  Nella villa del sindaco con volto travisato

                                  martedì, 5 giugno 2012 Cronaca - CAROVIGNO – Una sola sagoma, quella ripresa nel cuore della notte dalle telecamere dell’impianto di videosorveglianza in dotazione alla residenza del sindaco di Carovigno Vittorio Zizza. Le immagini, tuttora al vaglio dei carabinieri, documenterebbero l’incursione criminale, senza tuttavia offrire al momento certezze sull’identificazione del bandito solitario: l’uomo, infatti, sarebbe entrato nel cortile antistante l’abitazione del primo cittadino col il volto travisato. E’ sulle caratteristiche fisiche, dunque, che gli inquirenti starebbero cercando di soffermarsi, nella speranza di giungere quanto prima all’identificazione dell’attentatore.

                                    “Ferito negli affetti, questo mi turba”

                                    “Ferito negli affetti, questo mi turba”

                                    lunedì, 4 giugno 2012 Cronaca - CAROVIGNO - “Non ci faremo intimorire”. Era comprensibilmente turbato il sindaco di Carovigno, a poche ore di distanza dall’attentato incendiario alle sue auto. Ma per nulla scalfito nella propria determinazione: “Non ci fermeranno”, ha detto Vittorio Zizza, primo cittadino a capo di una coalizione di centrodestra e dirigente provinciale del Pdl. “I miei sentimenti sono quelli di un padre spaventato, ma per quel che riguarda l’attività politica nessuno potrà nulla, non ci abbattiamo per nessuna ragione, neppure dinanzi a gesti di una simile viltà”.

                                      Attentato a Zizza: video al vaglio

                                      Attentato a Zizza: video al vaglio

                                      lunedì, 4 giugno 2012 Cronaca - CAROVIGNO – Due candelotti da pesca e liquido infiammabile per l'attentato ai danni del sindaco di Carovigno Vittorio Zizza. Sono le quattro del mattino quando qualcuno viola la villa lungo la via per Santa Sabina del primo cittadino che si trovava in casa con la consorte. Scavalca le cancellate a protezione dell'abitazione, e arriva fino al vialetto dove sono parcheggiate due vetture: una Volkswagen Passat ed una Alfa 159 sport wagon. Si tratta rispettivamente di quella della consorte e quella del primo cittadino. L'attentatore, spacca i vetri delle due auto le cosparge con liquido infiammabile e lancia all'interno dei veicoli un candelotto per ognuna delle due berline.

                                        Da manufatti agricoli a suite con piscina

                                        Da manufatti agricoli a suite con piscina

                                        lunedì, 23 aprile 2012 Cronaca - CAROVIGNO - Sulla carta risultavano depositi di attrezzi agricoli. In realtà erano delle villette dotate di ogni comfort: dalla piscina agli spazi adibiti a verde per trascorrere una spensierata e rilassante vacanza. Scattano i sigilli e le denunce in contrada Bufalaria a Carovigno ad opera del Comando Stazione Forestale di Ostuni in seguito ad una complessa attività di indagine condotta di concerto col sostituto Procuratore della Repubblica del tribunale di Brindisi, Marco d’Agostino. I sequestri, avvenuti il 19 aprile scorso riguardano al momento tre villette dell'estensione di circa 150 metri quadri, ma l'inchiesta della procura non è chiusa e presto potrebbe riservare nuovi e ben più significativi colpi di scena.

                                          Assistenza disabili, sindaci contro Asl

                                          Assistenza disabili, sindaci contro Asl

                                          lunedì, 16 aprile 2012 Politica - FASANO - “Prendiamo atto con stupore e con indignazione del fatto che a distanza di circa due anni dal bando regionale non è ancora possibile liquidare il contributo a chi ne ha diritto, a causa di misteriosi ed incomprensibili impedimenti alla convocazione della Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM) da parte del Distretto Socio-sanitario, la quale deve valutare il livello di gravità della disabilità, necessaria per completare la graduatoria degli aventi diritto. Si tratta di una responsabilità gravissima da parte della Asl, del Direttore Generale e del Direttore del Distretto”.

                                            Mobile e San Marco a caccia di armi

                                            Mobile e San Marco a caccia di armi

                                            martedì, 3 aprile 2012 Cronaca - BRINDISI – La persona arrestata dalla Squadra mobile di Brindisi, nel corso di una operazione in contrada Formica condotta assieme a personale del Nucleo pionieri del Reggimento San Marco, molto probabilmente è il custode delle armi di una pericolosa banda della criminalità rurale, collegata a frange non ancora sradicate della Sacra corona unita, con un campo d’azione in un’area dove non solo si sono verificati vari episodi estorsivi, furti e rapine, ma anche due lupare bianche poi risolte con il ritrovamento dei cadaveri, e più recentemente un ferimento.

                                              Eventi Oggi | Domani | Weekend

                                              Oggi al Cinema