Falcone

← Tutti i Temi
Monti in tour passa alla “Morvillo”

Monti in tour passa alla “Morvillo”

giovedì, 14 febbraio 2013 Cronaca - BRINDISI – Se mai vi fossero stati dubbi, sono stati fugati stamani alle 10,35 quando il premier Mario Monti è sceso dalla berlina blu blindata assieme all’ex parlamentare e sottosegretario del Pdl salentino Alfredo Mantovano, ora suo principale supporter in quest’area, circondato dallo staff che esibiva cartellini con il logo della lista guidata dal Professore. Insomma, quella alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi è stata una tappa elettorale. Certo, probabilmente molto diversa dalle altre, più segnata da emozioni e sentimenti che Monti ha esternato e dei quali non si può mettere in discussione la sincerità.

    Vent’anni fa la strage di Capaci

    Vent’anni fa la strage di Capaci

    martedì, 22 maggio 2012 Cronaca - TORCHIAROLO – Il 23 maggio 1992. Una data che ha segnato l’Italia e la storia. Domani, si celebrerà il ventennale della strage di Capaci, dove persero la vita il magistrato antimafia Giovanni falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. In occasione di questo tragico evento, domani, mercoledì 23 maggio alle ore 17 presso la villa confiscata alla criminalità organizzata salentina a Torchiarolo, si terrà un momento di confronto e riflessione anche a seguito dei tragici fatti di Brindisi.

      Ancora un saluto a Melissa Bassi

      Ancora un saluto a Melissa Bassi

      martedì, 22 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE - Stamane si è tenuta la sepoltura della 16enne rimasta uccisa nell'attentato di sabato scorso davanti la scuola "Morvillo Falcone" di Brindisi. Oggi però mamma Rita era presete fisicamente presso il campo santo di Mesagne. E' stata accompagnata con un'ambulanza dell'ospedale San Camillo De Lellis e da un medico. Ieri era idealmente presente anche ai funerali della figlioletta, perchè papà Massimo Bassi, stringeva fra le braccia la foto di sua moglie, in chiesa. Ancora un incolmabile dolore, un terribile incubo che non si placa.

        Attentato/ La smentita

        martedì, 22 maggio 2012 Cronaca - La persona sottoposta a verifiche dalla polizia giudiziaria nel corso dei primi controlli dopo l'attentato di sabato 19, e poi rimandata a casa per mancanza di ogni indizio di coinvolgimenti nei fatti, tramite il suo avvocato ha voluto sottolineare la propria assoluta estraneità alla vicenda. BrindisiReport.it, per quanto ci riguarda. non ha mai pubblicato il suo nome e non lo pubblica perciò anche in questa circostanza, in cui il legale di fiducia dell'interessato, Paoloantonio D'Amico, chiede di sottolineare tale estraneità ai fatti.

          Il circo impazzito: nomi dei sospettati su Facebook e Twitter

          lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - Ormai il circo mediatico si è messo in moto e c’è sempre qualcuno pronto a bruciare un nome o una notizia. Tanto chi se ne frega: pur di poter dire “siamo stati i primi a pubblicarlo”, si danno in pasto all’opinione pubblica nomi e cognomi di gente non indagata, ma solo condotta in questura per essere interrogata. E se lo scrive un giornalista, lo devono scrivere tutti, perché altrimenti si rischia di bucare la notizia. L’attentato al Morvillo-Falcone e la morte di Melissa Bassi rischiano così di diventare un nuovo caso Scazzi.

            Funerali di Melissa, la sfida al caldo e allo stress

            Funerali di Melissa, la sfida al caldo e allo stress

            lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE – Tre ambulanze del 118, presidi della Croce Rossa e volontari della Protezione Civile hanno presidiato piazza IV Novembre e la piazza adiacente a Porta Grande per tutta la durata del rito funebre. Migliaia di persone hanno assistito, sotto il sole cocente, alla celebrazione religiosa, solo in 12, tutte giovani ragazze, si sono sentite male. Cali di pressione. Non è stato facile per le centinaia di ragazzine che erano presenti oggi a Mesagne per l’ultimo saluto a Melissa, vivere questa esperienza. A 16 anni l’unico timore è l’interrogazione, l’unico pensiero è cosa fare dopo i compiti, con chi vedersi in villa e come trascorrere il weekend. Intristirsi solo se piove.

              Funerali di Melissa, lo Stato

              Funerali di Melissa, lo Stato

              lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE – Dal premier Monti a Gianfranco Fini; dal presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ai sindaci di tutta la provincia di Brindisi così come don Ciotti, sull’altare insieme all’arcivescovo Rocco Talucci; ministri italiani e rettori di Università; tutte le forze dell’ordine. Stretti nel dolore per la perdita di un’ anima innocente, quella di Melissa Bassi. Più di 10.000 mila persone radunate nel pomeriggio di oggi per dare l’ultimo saluto alla 16enne e dimostrare la loro vicinanza alle famiglie colpite dall’attentato, e richiamare giustizia. In piazza IV Novembre, oggi, c’era tantissimo coraggio.

                Funerali di Melissa, il fidanzato

                Funerali di Melissa, il fidanzato

                lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE - “Ciao Amore, non sono venuto qui oggi per dirti addio. Lo so, dovevamo fare tante cose insieme, aiutare gli altri, ed ora qualcuno ce l’ha vietato”. Le parole sono di Mario, il fidanzatino di Melissa. Era lì, seduto a pochi passi dal feretro del suo amore. Piangeva e alzava gli occhi al cielo, quasi a cercare gli occhi della sua ragazza. “Quel banco non sarà mai vuoto” hanno scritto gli amici a “trizza”. Supreme disfatte della vita che lasciano senza considerazioni. Un dolore che non ha nome, un’angoscia dell’umanità quella di una vita innocente stroncata a soli 16 anni.

                  Funerali di Melissa, i compagni

                  Funerali di Melissa, i compagni

                  lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE - La mamma di Melissa, Rita, non era presente nella chiesa Madre accanto al feretro della figlioletta perché ancora in ospedale, sotto cure mediche a causa dello shock successivo alla notizia della morte di Melissa. Papà Massimo, stringeva tra le braccia, in un modo da straziare l’anima, una gigantografia della piccola Melissa, la foto ritraeva un momento della sua prima comunione. Quel papà coraggio, non smette di stringere la sua Melissa al suo cuore. Melissa è lì che deve stare, dentro al cuore, non potrà mai andare via.

                    Funerali di Melissa, Monti commosso

                    Funerali di Melissa, Monti commosso

                    lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE – Giustizia. Giustizia. Giustizia. Quello che si chiede per la piccola Melissa Bassi, è “giustizia”. Migliaia di persone nel pomeriggio di oggi hanno dato l’ultimo saluto alla 16enne rimasta uccisa sabato scorso nell’attentato avvenuto alle 7.45 davanti l’Ipsss “Morvillo Falcone” di Brindisi nella chiesa madre della città di Mesagne. La studentessa 16enne è ritornata nella sua Mesagne alle ore 14. La piccola bara bianca, è stata sommersa da applausi e lacrime. “Non smettere mai di sorridere nemmeno da lassù” hanno scritto gli amici più cari a Melissa in una lettera alla fine del rito religioso. Ai funerali di Stato ha partecipato il premier italiano Mario Monti.

                      Veronica ha chiesto un succo di frutta

                      Veronica ha chiesto un succo di frutta

                      lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - LECCE - Non solo si è svegliata ma ha anche chiesto un succo. Veronica Capodieci la 16enne ricoverata nel reparto di chirurgia toracica dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. I medici restano cauti, parlano ancora di condizioni critiche e la sua prognosi è riservata. Ma Veronica vuole vivere. Vuole tornare nella sua famiglia, tra le sue amiche e vivere i suoi 16 anni con tutta la vitalità tipica di questa età. Oggi ha potuto vedere il suo papà, ha parlato, gli ha chiesto un succo. Pochissimi istanti, ma preziosi per ridare la speranza a quella mamma e a quel papà che da sabato scorso vivono con il fiato sospeso.

                        Sui display dei bus il messaggio "CIAO MELISSA"

                        Sui display dei bus il messaggio "CIAO MELISSA"

                        lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Dal momento in cui sono cominciate le esequie di Stato della studentessa 16enne uccisa dall'attentato del 19 maggio, su tutti i display dei bus della Società trasporti pubblici è comparso, al posto dell'indicazione della linea, il messaggio "Ciao Melissa". Un omaggio commosso dei lavoratori della Stp alla vittima dell'esplosione omicida davanti all'Istituto professionale Morvillo.

                          Fonti della Procura: non ci sono sospetti concreti

                          lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Nei confronti dell'uomo rintracciato dagli inquirenti, e del fratello che è stato portato in questura, non ci sono allo stato elementi che possano ricondurre i due all'attentato alla scuola Morvillo - Falcone di Brindisi. Lo sottolineano fonti qualificate della procura di Brindisi che hanno ribadito all’Ansa come le verifiche sui due facciano parte di una serie di controlli di routine scattati anche su altri soggetti fin dalle prime ore successive all'attentato. In sostanza, si ribadisce, ogni segnalazione che viene fatta agli inquirenti o ogni ipotesi investigativa che si apre con l'acquisizione di ulteriori elementi d'indagine, deve essere attentamente verificata. Ma allo stato, si conferma, nè nei confronti dei due nè nei confronti di altri, ci sono sospetti concreti.

                            Le Ministre: "Brindisi sta rispondendo in modo eccezionale"

                            Le Ministre: "Brindisi sta rispondendo in modo eccezionale"

                            lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - Una conferenza stampa senza grandi notizie da comunicare alla stampa, quella tenuta stamane in prefettura dalle ministre Paola Severino e Anna Maria Cancellieri. Solo una smentita ad una agenzia diramata qualche minuto prima: «Non ci sono indagati», ha detto il ministro dell’Interno, deludendo le aspettative del circo mediatico che già si aspettava il grande annuncio dell’arresto del personaggio ripreso dalle telecamere del chiosco situato di fronte la scuola Morvillo - Falcone.

                              La lettera degli amici del cuore

                              La lettera degli amici del cuore

                              lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE – Distrutti dal dolore anche gli amici più cari di Melissa, per lei hanno preparato coreografie di palloncini, fiori e striscioni. Hanno scritto i loro pensieri in lettere piene di dolore che con gli occhi gonfi leggeranno subito dopo l’omelia di Monsignor Rocco Talucci. “In questi giorni abbiamo sentito parlare le istituzioni, i telegiornali, i programmi televisivi, le radio, i giornali ma non abbiamo ancora parlato noi, i tuoi amici più cari, le persone con cui hai passato momenti meravigliosi.

                                Il bollettino Medico da Brindisi

                                lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Una paziente ricoverata in Chirurgia Plastica è stata sottoposta in mattinata a intervento di toilette chirurgica in narcosi delle aree ustionate (volto, collo, mani e tronco) pari al 15% della superficie corporea. L’altra paziente ricoverata in Chirurgia Plastica, già operata sabato 19/05 u.s., è stabile. Una paziente ricoverata in Centro Ustioni, in data odierna è stata sottoposta a tac di controllo (torace e addome) che è risultata negativa. Attualmente stabile. Domani deve essere sottoposta ad intervento combinato con i chirurghi plastici e gli ortopedici per la riduzione della frattura all’ulna. L’altra paziente ricoverata in centro ustioni, sarà sottoposta ad intervento di toilette chirurgica in data di domani.

                                  La mamma di Melissa sempre in ospedale

                                  La mamma di Melissa sempre in ospedale

                                  lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - MESAGNE – Dopo 48 ore la mamma della piccola Melissa Bassi, è ancora ricoverata presso l’ospedale San Camillo De Lellis di Mesagne sotto shock. Dopo la tragica notizia della morte della 16enne, mamma Rita, perse conoscenza e venne subito trasportata presso il nosocomio cittadino. Ancora stamane, si trova nel letto del reparto di Medicina e i medici non si sono pronunciati circa la possibilità e l’opportunità che possa seguire il corteo funebre e il rito religioso della figlia. La signora Rita non ce la fa.

                                    Monti andrà direttamente a Mesagne

                                    Monti andrà direttamente a Mesagne

                                    lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - ROMA – Il premier italiano Mario Monti atterrerà all’aeroporto Papola - Casale a Brindisi intorno alle ore 15.30 e si recherà direttamente a Mesagne per seguire i funerali di Stato della studentessa Melissa Bassi, la 16enne rimasta uccisa la mattina di sabato 19 maggio scorso nell’attentato davanti all’Istituto professionale “Morvillo Falcone”. Il rito religioso avrà inizio alle ore 16.30 presso la Chiesa Madre di Mesagne, città dove Melissa viveva con mamma Rita e papà Massimo. Melissa Bassi. Mario Monti sarà accompagnato anche da Gianfranco Fini, dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e da altre figure istituzionali regionali e locali.

                                      L'ex sottufficiale non è indagato

                                      L'ex sottufficiale non è indagato

                                      lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Stamani il pm titolare delle indagini, Milto De Nozza, ha smentito che nel registro degli indagati siano iscritti i nomi delle persone interrogate a lungo sabato 19 maggio da Digos e Squadra Mobile, e poi rilasciate, e tra queste un ex sottufficiale dell'Aeronautica Militare. Stessa smentita giunge da ambienti investigativi brindisini. Intanto in questi minuti la polizia sta effettuando altre perquisizioni e sta sottoponendo ad interrogatori altre persone che potrebbero presentare punti di contatto con l'immagine registrata da una videocamera, installata su un chiosco, nei momenti immediatamente precedenti e successivi all'esplosione avvenuta alle 7,40 di sabato 19 maggio davanti all'istituto professionale Morvillo. Si tratta - nel filmato - di un soggetto che aziona un telecomando e poi si allontana dal luogo dopo aver compiuto la strage.

                                        Riaperta la scuola Morvillo-Falcone

                                        Riaperta la scuola Morvillo-Falcone

                                        lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Da un'ora è stata riaperta la scuola Morvillo Falcone nel giorno del funerale di Melissa e le sue compagne si sono ritrovate nel piazzale dell'attentato dove, sostenute da assistenti sociali e soprattutto dagli insegnanti si sono raccolte commosse in ricordo della studentessa uccisa. Sul suo banco, qualcuno ha già messo un mazzo di fiori, un orsacchiotto di peluche e un biglietto con scritto "Ciao Melissa, rimarrai sempre nei ricordi di chi ti ha amato. Ciao piccolo angelo sorridi dal cielo"

                                          Aggiornamento dal Vito Fazzi di Lecce

                                          Aggiornamento dal Vito Fazzi di Lecce

                                          lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - LECCE - Veronica Capodieci è sveglia, è vigile e collabora con i medici. A dichiararlo è il primario del reparto Rianimazione del nosocomio leccese. "Veronica sta reagendo. Ma la situazione rimane critica e la ragazza è ancora in prognosi riservata". Veronica Capodieci è forte. La 15enne mesagnese rimasta coinvolta nell'esplosione sabato 19 maggio scorso a Brindisi non molla. I suoi parametri vitali e la pressione cardio-vascolare è stabile.

                                            Si parla di un indagato

                                            Si parla di un indagato

                                            lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Mentre sino a ieri mattina era ufficiale solo l'esistenza di un fascicolo per il reato di strage a carico di ignoti, nelle ultime ore si è diffusa la voce dell'esistenza di un primo indagato, un ex sottufficiale dell'Aeronautica Militare che aveva prestato serizio a Brindisi, esperto in elettronica. Quale può essere l'ipotetico punto di contatto tra questa persona è l'attentato? Probabilmente il sistema di comando a distanza dell'innesco delle tre bombole di gas esplose attorno alle 7,40 di ieri. che avrebbe azionato il sensore volumetrico di comando del detonatore.

                                              Decine di interrogatori e perquisizioni

                                              Decine di interrogatori e perquisizioni

                                              lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Si susseguono le perquisizioni e gli interrogatori da parte di Squadra Mobile e Digos identificare l'autore materiale dell'attentato ripreso dalle videocamere di un chiosco per panini di fronte all'obiettivo da colpire ed il gruppo cui appartiene. é stata superata abbondantemente quota cento. E' necessario costruire particolare per particolare una copia esatta della situazione nelle ore e nei minuti precedenti l'attentato all'Ipsss Morvillo Falcone. Un killer che ha agito in blazer scuro e pantaloni chiari, forse scarpe tipo barca, e che dopo aver provocato la micidiale deflagrazione non si è neppure girato a guardare il macello che si lasciava alle spalle, uscendo dal suo riparo tra il chiosco e la palazzina popolare cui è ridossato.

                                                Il Premier ai funerali di Melissa

                                                Il Premier ai funerali di Melissa

                                                lunedì, 21 maggio 2012 Cronaca - BRINDISI - Quando il volto del presunto attentatore della strage di sabato 19 maggio 2012 fa il giro del mondo, tutto è pronto per dare l’ultimo saluto alla piccola Melissa Bassi. La 16enne che ha perso la vita nello scoppio dell’attentato che si è consumato alle ore 7.45 circa davanti l’ingresso dell’Ipss “Morvillo Falcone” di Brindisi. Il feretro di Melissa arriverà a Mesagne intorno le ore 14 di lunedì 21 maggio. Mario Monti sarà a Mesagne per i funerali di Stato. Lei amava Jennifer Lopez. Iniziava a misurarsi con metro e matita da pochi mesi. due strumenti che fanno di uno stilista, un’icona di perfezione. Sì, perché Melissa Bassi voleva diventare una fashion stilyst.

                                                  Speciale/ Attentato all'Ipsss Morvillo-Falcone di Brindisi

                                                  Speciale/ Attentato all'Ipsss Morvillo-Falcone di Brindisi

                                                  domenica, 20 maggio 2012 Cronaca - Brindisi, dalla Chiesa dello Spirito Santo 19 maggio 2012, ore 16. La scuola colpita reagisce riprendendo con convinzione la propria attività. Lo decide il collegio dei docenti riunito fuori sede, ma solo per un giorno: quello del sangue e dell’orrore. Da domani si ricomincia tra le mura di sempre. “I docenti e tutto il personale scolastico dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Sociali Francesca Laura Morvillo Falcone di Brindisi, riuniti in un collegio straordinario, esprimono il loro totale sgomento e rabbia per il gravissimo attentato che ha colpito il loro Istituto. Rilevano l’infamia di un gesto follemente omicida, che ha scelto deliberatamente come obiettivi sia gli studenti dell’IPSSS che la sua intera comunità e che li ha privati della vita della studentessa Melissa Bassi, “colpevole” solo di recarsi a scuola e compiere il suo dovere”.

                                                    Eventi Oggi | Domani | Weekend

                                                    Oggi al Cinema

                                                    ...E fuori nevica!

                                                    Enzo Righi (Vincenzo Salemme) ha cinquant'anni e vive cantando (male) sulle navi da crociera...

                                                    ...E fuori nevica!