Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Festa della Primavera": commercianti e cittadini rivitalizzano il rione Commenda

 

Cittadini e commercianti del rione Commenda uniscono i loro sforzi per rivitalizzare il quartiere, dando vita alla Festa della primavera. L’iniziativa è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si è svolta stamattina (venerdì 24 maggio), presso Palazzo di città, in presenza del sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, e dell'assessore alle Attività produttive, Oreste  Pinto. 

Il comitato dei cittadini era rappresentato da Romana Tarì. In rappresentanza dei commercianti c’era Sabina Sportelli. Il progetto prevede anche il coinvolgimento delle scuole per l’abbellimento di viale Commenda con una serie di piante e la valorizzazione di piazza del Salento, affinché possa diventare un luogo di ritrovo per bambini e anziani. In cantiere il progetto Pedibus, tramite il quale si cercherà di incentivare la mobilità sostenibile lungo il percorso da casa a scuola degli alunni. 

Festa di Primavera, il programma

Domani, 25 maggio, in piazza del Salento a partire dalle 10 si svolgerà la Festa di Primavera. Saranno coinvolti i giovani scolari dell’Istituto comprensivo Commenda con la messa a dimora di piantine nelle aiuole della piazza. L’8 giugno invece ci sarà il primo esperimento di pedibus con l’aiuto delle mamme dei bambini della scuola Collodi. 

iniziative cittadini (1)-2

Domenica, 26 maggio, dalle 10.30 prende vita anche il progetto di piazza Cairoli previsto nel primo Patto di collaborazione firmato oggi. Commercianti e residenti della piazza si sono impegnati a sistemare nuove piante nelle aiuole che poi saranno curate dal Comune di Brindisi e saranno anche istallate quattro librerie in legno, donate da un artigiano, per un servizio di booksharing spontaneo destinato ai bambini e agli adulti. Il Patto è stato firmato da Luigi Pignataro e Stefano Scarano.

“Queste iniziative rappresentano il giusto spirito con cui i cittadini diventano protagonisti propositivi della vita di Brindisi. Con i comitati di quartiere e attraverso questi patti di collaborazione, doneremo energie nuove e idee originali ad una città che ne ha tanto bisogno. Mi auguro queste prime iniziative siano da esempio anche per tanti altri”, spiega il sindaco.

“E’ il primo accordo tra cittadini e amministrazioni firmato in questa città e rappresenta solo il primo passo nella direzione di partecipazione civile che siamo pronti a sostenere ed incentivare”, precisa l’assessore Oreste Pinto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento