Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Auto e moto nella piazza destinata ai pedoni: ma la colpa è sempre degli altri

 

TORRE SAN GENNARO – Vedere un lungomare senza auto, assaporare un panino o bere un drink al profumo di “iodio” (senza smog) con il sottofondo del rumore delle onde che si infrangono sulla scogliera, può essere considerata un’utopia ormai a Torre San Gennaro, marina di competenza del Comune di Torchiarolo. Davanti gli sforzi di amministratori e Polizia locale per rendere una zona della marina esclusivamente pedonale, per famiglie, comitive, bambini e ciclisti che vogliono passeggiare lontano dallo smog, c’è sempre qualcuno che se ne frega, che infrange le regole, che viola i divieti. Come è vero che i lavori di riqualificazione costiera che stanno interessando le marine di competenza del Comune di Torchiarolo, stanno creando disagi e disservizi (si spera solo per questa stagione balneare) è anche vero che se le cose non funzionano come dovrebbero e perché molti cittadini non rispettano i luoghi pubblici e gli altri cittadini stessi. Non c’è collaborazione e voglia di crescere.

parcheggio selvaggio san gennaro-2

E’ così che nella serata di ieri, sabato 5 luglio, lungomare Pescatori, con annessa piazza, la cui pavimentazione è stata completamente rifatta, l’asfalto è stato sostituito con basolato ricavato da materiale riciclato (al costo di 60 euro al mq), nonostante divieti vari è stato attraversato da auto e scooter. Mentre gli avventori di un locale che si affaccia sul mare gustavano prelibatezze all’aria aperta. Mentre i bambini, finalmente, giocavano al sicuro.

E naturalmente i primi commenti sono stati quelli di condanna verso gli amministratori: “dove sono le telecamere? Ci sono i divieti? Come mai le auto sono arrivate si qui? Hanno messo le catene che bloccano gli accessi?”.

La colpa è sempre degli altri ma la verità è che se tutti cominciassero a rispettare l’ambiente, le persone e i luoghi pubblici, indipendentemente dai divieti, dalla presenza di telecamere e dal rischio di incorrere nelle multe, forse si comincerebbe a vedere i risultati. Quest’anno la pazienza dei frequentatori delle marine di competenza del Comune di Torchiarolo è messa a dura prova, purtroppo i disagi ci sono ma se non c’è collaborazione tra chi vive i luoghi pubblici e chi li amministra la situazione non cambia e queste marine non vedranno mai la luce del tanto atteso cambiamento.

Da quanto fa sapere il comandante della Polizia locale di Torchiarolo, Lorenzo Renna, nei prossimi giorni verrà installata la segnaletica verticale che regolamenta viabilità e parcheggi (sempre sperando che venga rispettata) e verranno potenziati i controlli anche con lo Street control. Va ricordato che i comandi delle forze dell'ordine operano  molto spesso sotto organico, diventa ancora più importante, quindi, la collaborazione. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento