Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nel villaggio della regata emozioni e applausi per gli attori-detenuti

 

BRINDISI - Tra gli eventi più emozionanti e coinvolgenti offerti dal programma della Regata Internazionale Brindisi-Corfù, in questa calda serata del 14 giugno nel villaggio installato al lungomare Regina Margherita, va iscritta certamente la performance teatrale di alcuni detenuti del laboratorio di recitazione tenuto dalla compagnia Aleph nella Casa circondariale di via Appia, al cospetto di un pubblico di familiari giunti da varie città, e di cittadini catturati da questi attori dilettanti che hanno letto e interpretato un lavoro dedicato al tema della libertà, "I ragazzi di via Appia", liberamente tratto dai lavori di Pier Paolo Pasolini "Accattone"e "Ragazzi di vita".

Brindisi Corfù - performance teatrale detenuti laboratorio Aleph (2)-2-2

Brindisi Corfù - performance teatrale detenuti laboratorio Aleph-3

Lo spettacolo, reso possibile dalla sensibilità del magistrato di sorveglianza e dalla attiva e decisiva collaborazione della direttrice della stessa casa circondariale, Annamaria Dello Preite, è stato presentato e introdotto dalla nostra collega Stefania De Cristofaro, e inserito nel progetto degli eventi collaterali della regata dalle Donne della Vela. Non è la prima volta che gli attori-detenuti vanno in scena fuori dalle mura del carcere, ma è la prima volta che ciò avviene all'aperto e tra la gente, a dimostrazione del fatto che aprire queste finestre di comunicazione con l'esterno, queste finestre di libertà legate alla cultura, è possibile.

Brindisi Corfù - performance teatrale detenuti laboratorio Aleph (4)-2

Sul palco approntato nel gazebo del Circolo della Vela Brindisi, che organizza la Regata Internazionale Brindisi-Corfù, hanno recitato questa sera Francesco Lanzillotti, Paolo Alfonzetti, Francesco Vasta, Lorenzo Carriero, Davide Carpino, Antonio Di Lena. Insieme hanno anche cantato una canzone composta per loro da Rocky G.Vox (Rocco  Nardelli), voce del gruppo Dangeroots, accompagnati dal chitarrista Antonio D'Amuri. Per la compagnia Aleph, sul palco con i detenuti c'era Carla Orlandini.

Potrebbe Interessarti

  • Pestato mentre si apparta con la moglie di un detenuto: le immagini degli arresti

  • Scontri fra gli ultrà dopo il derby: la polizia lancia i lacrimogeni

  • Assalto al distributore Camer: il percorso seguito dai ladri

  • Rapina all'Eurospin: si impossessano del registratore di cassa e fuggono a piedi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento