Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"In barca a vela tutti diversamente uguali": il progetto Disequality

 

Il mare come una terapia per i diversamente abili. Ne sanno qualcosa gli equipaggi di una goletta di 56 piedi e di due imbarcazioni rispettivamente di 40 e 38 piedi che ieri pomeriggio (mercoledì 26 giugno) sono approdate presso la sede della Lega Navale di Brindisi nell’ambito del progetto DisEquality, un’iniziativa intrapresa nel 2012 da Berti Bruss per dare la possibilità di viaggiare in barca a vela anche a persone con disabilità motorie. 

Quest’anno, in occasione del 100esimo anniversario dalla fondazione della Lega Navale di Trieste, il viaggio in mare è partito lo scorso 8 giugno proprio da Trieste e toccherà complessivamente 37 sedi della Lega Navale. Una delle barche impegnate nella regata, Justman, è dotata di un sistema che garantisce piena indipendenza anche ai disabbili. Berti Bruss, intervistato da BrindisiReport, illustra il progetto. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento