Le fontanelle intelligenti e altri 59 progetti: i giovani ridisegnano Brindisi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Super Brindisi si rivela un successo inaspettato: 60 progetti presentati e tantissima partecipazione da parte dei giovani e non solo. Il vecchio convento Santa Chiara ha ospitato oggi (29 dicembre) tantissimi cittadini desiderosi di ascoltare e condividere. L’incontro si è aperto alle ore 10 con un intervento introduttivo da parte dell’assessore comunale Roberto Covolo che ha poi passato la parola ad Annibale D’Elia, dirigente all’innovazione economica del Comune di Milano. 

La presentazione dei progetti ha richiesto l’uso dell’intera struttura. I partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppi (“cultura e sociale”, “economia e tecnologia” e “territorio”), occupando diverse sale. Ma come mai tanta partecipazione? Forse è da troppo tempo che tanti giovani brindisini avevano l’esigenza di condividere i propri percorsi e conoscere le idee e le esperienze degli altri. 

Da troppo tempo le fasce più giovani sono state messe in ombra e non sono state ascoltate, ma oggi proprio quei giovani (alcuni dei quali non più tanto giovani) che non sono stati ascoltati hanno dato dimostrazione fattiva di non esser rimasti a guardare, ma di aver elaborato e realizzato progetti innovativi ed efficaci. 

Bisogna dare atto che l’assessore Roberto Covolo ha avuto la capacità di intercettare e coinvolgere quei cittadini di età compresa tra i 20 e i 40 anni che pur avendo un bagaglio culturale importante, idee interessanti e tanta volontà da mettere a disposizione, rischiano o di lasciare la nostra città o nel peggiore dei casi abbandonare le proprie aspirazioni.

Potrebbe Interessarti

  • Momenti di tensione sulla superstrada: auto va a fuoco durante la marcia

  • Corpus domini: vescovo a piedi, centinaia di fedeli in processione

  • Arrestato sulla nave da crociera: indagato per rapina

  • Auto in tilt: parte da sola, si incendia e finisce contro una facciata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento