Un progetto transfrontaliero unisce ancor più Brindisi e Igoumenitsa

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

BRINDISI - Il Consorzio Asi Brindisi è capofila del progetto di cooperazione transfrontaliera Dock-Bi, “Development Of  Connections between the Key ports of Brindisi and Igoumenitsa”, finanziato per 2.785.000 euro dal Programma Interreg V-a Grecia-Italia 2014-2020“, e che coinvolge, partner italiani, Autorità Portuale del Mare Adriatico Meridionale e Comune di Brindisi, e greci, Autorità Portuale di Igoumenitsa e Comune di Igoumenitsa, presentato stamani a Brindisi.

Oltre al presidente del Consorzio dell'Area di Sviluppo industriale di Brindisi, Domenico Bianco, e al sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, erano presenti per lo staff del progetto il coordinatore Gianfranco Gadaleda (che parla nel video seguito da Bianco e dalla signora Ntaflou), la project officer Dionisia Tamvaki, la responsabile delle comunicazioni Carmela Sfregola, poi Elefteria Ntaflou per l'Autorità portuale di Igoumenitsa, Pantelis Karapiperis per la municipalità di Igoumenitsa, Francesco Di Leverano per l'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale.

Dock-Bi, finanziato nell’ambito dell’Asse Prioritario 3 (Sistema sostenibile dei trasporti) del Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, è un progetto di tipo infrastrutturale che intende ammodernare il sistema portuale di Brindisi e di Igoumenitsa implementando azioni infrastrutturali strategiche per il trasporto marittimo e l'accessibilità ai porti, nonché l'integrazione degli stessi con le aree adiacenti.

Il progetto prevede la riqualificazione dell’area di parcheggio antistante il terminal Costa Morena a Brindisi, per la sosta di camion e auto in transito da e per la Grecia, e la riqualificazione delle aree adiacenti e delle strade di accesso al porto di Brindisi, ad esempio la costruzione di una rotatoria all’incrocio della strada principale che va dal centro città al porto.

Sul fronte greco invece, sarà completato il terzo terminal passeggeri nel porto di Igoumenitsa e sarà effettuato un ammodernamento dell'illuminazione stradale sulle principali strade che collegano il porto con il centro della città greca. Tali interventi miglioreranno la dotazione infrastrutturale dei due porti e dei relativi servizi di trasporto, incoraggiando una cooperazione sinergica tra istituzioni, operatori logistici ed imprese, al fine di migliorare la mobilità transfrontaliera nelle aree portuali.

Dock-Bi rientra tra i 51 progetti finanziati dalla prima call del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Il Programma ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini di queste regioni. Il programma è co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (Fesr) per 85% e dai due stati membri (Italia e Grecia) con una quota nazionale del 15%.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • video

    Una tromba marina si forma al largo del porto di Brindisi

  • video

    Incidente stradale nel rione Cappuccini: tre feriti

  • video

    Scontro fra auto e scooter nel centro abitato: due feriti

  • video

    Le domande per il "reddito", un flop. "C'è bisogno di vero sviluppo"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento