Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crisi Leucci, operai esasperati occupano la fabbrica: "Le aziende non sfuggano"

 

BRINDISI – Spossati dalle difficoltà economiche causate da mesi senza stipendio, con i mutui e le bollette da pagare, la sopravvivenza delle famiglie in gioco, gli operai della Leucci Costruzioni, che è stata una delle aziende metalmeccaniche di punta a Brindisi, hanno occupato stamani simbolicamente la fabbrica. Dalle loro parole, emerge il dramma della prospettiva: ieri 19 settembre le aziende non si sono presentate al tavolo convocato dal prefetto di Brindisi, il quale ripeterà l’invito a comparire. I sindacati chiedono intanto che venga applicata la clausola sociale per tutte le aziende metalmeccaniche che subentreranno negli appalti Enel: i lavoratori ex Leucci devono essere riassorbiti, oppure – dicono gli operai al nostro microfono – Enel non ritiri le commesse alla Leucci.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento