Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Litoranea e costa brindisina semi-deserte: in pochi evadono le regole

 

BRINDISI - Litoranea battuta dalle pattuglie della polizia locale e della Polizia di Stato, nella mattinata di oggi 25 aprile. Deserte le spiagge e le scogliere: danno la sensazione dello spreco di benessere, di relax, in una giornata così. Ma bisogna stare ancora in casa se vogliamo che almeno in estate il lockdown venga parzialmente allentato, e la stragrande maggioranza dei brindisini lo ha capito.

costa brindisina deserta il 25 aprile 2020-2

Non mancano tuttavia i furbetti. La parte del video in cui si scorge la radice della diga di Bocche di Puglia è eloquente. E qualche isolato trasgressore si nota anche in altri punti del litorale. Per fortuna si tratta di eccezioni. Verso la testata della Diga di Punta Riso le due grandi navi da crociera di Costa ricordano che non solo l'Italia, ma gran parte del mondo è fermo, in terra e in mare.

controlli di polizia locale litoranea nord brindisi-2

Non bisogna avere fretta. Questo i cittadini lo hanno assimilato. Nessuno sa ancora o può dire quando suoneranno le sirene del cessato allarme. Ci prepariamo a convivere anche in futuro con un problema inaspettato, minaccioso, che dovrà essere ridimensionato dalla scienza medica ma anche da nuovi stili di vita e di lavoro.

costa brindisina deserta il 25 aprile 2020 - 2-2-2

Brindisi avrà molti banchi di prova, per questo grande test: le fabbriche, il porto, oltre che la scuola. Senza dimenticare che, al di là di ogni rassicurazione ufficiale, esiste un grosso problema di reset del nostro sistema sanitario locale. Prepariamoci all'estate, con queste consapevolezze.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento