Il lungo viaggio verso Lourdes: partito il treno dell’Unitalsi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Almeno 30 ore all’andata e altrettante al ritorno. Il viaggio è lungo e faticoso, ma la fede permette di sopportare ogni sforzo. E’ partito stamattina (mercoledì 12 giugno), dal binario 1 della stazione di Brindisi, il treno organizzato dall’Unitalsi, associazione cattolica dedicata al servizio degli ammalat) che ogni anno trasporta centinaia di fedeli al santuario della Madonna di Lourdes. Dalla provincia di Brindisi sono partite quasi 100 persone.

Lungo il percorso, fino a San Severo, verranno prelevati altri gruppi di pellegrini, fino ad arrivare a un massino di oltre 500 persone, fra ammalati e volontari. Nei vagoni che ospitano la cucina e le dispense sono stati caricati quintali di prodotti, fra bevande e generi alimentari. Il convoglio effettuerà una serie di tappe prima di varcare i confini francesi. 

L’arrivo è previsto intorno alle ore 17 di domani (13 giugno). Durante il tragitto ci saranno numerosi momenti di raccoglimento e di preghiera. BrindisiReport, prima della partenza, ha raccolto le testimonianze di Michela Cuppone, responsabile di Unitalsi Brindisi, Donato Zigrino, coordinatore provinciale dell’Unitalsi, e don Paolo Zofra, parroco della parrocchia San Lorenzo, a Brindisi. 

Potrebbe Interessarti

  • Momenti di tensione sulla superstrada: auto va a fuoco durante la marcia

  • Tentato suicidio, zona bloccata: mediazione in atto

  • San Pietro Vernotico, sette indagati: sindaco ai domiciliari

  • Arrestato sulla nave da crociera: indagato per rapina

Torna su
BrindisiReport è in caricamento