Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Presentato il corso per tecnico superiore dell'industria nautica

 

C'è una alternativa per chi non vuole imboccare il percorso dell'alta formazione universitaria: sono i corsi post-diploma offerti dagli Istituti tecnici superiori, nati come progetto sperimentale con il governo Prodi, ora diventati una solida realtà. In provincia di Brindisi opera l'Istituto Tecnico Superiore per la Mobilità Sostenibile – Settore Aerospazio Puglia, che è una fondazione con sede in Cittadella della Ricerca, costituita nel 2010 tra scuole, università, imprese ed enti locali per dare vita ad un’autentica integrazione tra istruzione, formazione e lavoro.

Oggi pomeriggio, presso la Camera di Commercio di Brindisi, il presidente dell'Its Aerospazio, il professore Antonio Ficarella, docente presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Università del Salento (di cui è stato anche preside), e l'assessore regionale al Lavoro e alla Formazione, Sebastiano Leo, hanno presentato una nuova offerta: il corso biennale 2017-2019 di tecnico superiore della nautica da diporto. BrindisiReport li ha sentiti entrambi in questa video-intervista.

Il corso sulle tecnologie produttive dell’industria aerospaziale mira a formare una figura professionale di tecnico superiore caratterizzata da conoscenze e competenze altamente specializzate per l'inserimento lavorativo nei settori delle tecnologie produttive ed innovative di componenti meccanici, aeronautici e spaziali, con l'utilizzo di materiali e tecnologie innovative.

Il corso sulla produzione e manutenzione del mezzo nautico - che si rterrà presso la sede dell Itc Nautico Carnaro - mira invece a formare una figura professionale di tecnico superiore caratterizzata da conoscenze e competenze altamente specializzate per l'inserimento lavorativo nei settori della cantieristica navale, sia per quanto riguarda la produzione che la manutenzione, con particolare riferimento alla nautica da diporto e agli interventi tecnici multidisciplinari (materiali, strutture, impianti di bordo, propulsione, interni) su scafi di altro profilo yacht e super-yacht, con possibilità di collocazione sia sul mercato del lavoro nazionale sia su quello internazionale.

I due percorsi formativi sono stati progettati e saranno sviluppati in stretta collaborazione con il mondo industriale, in particolare per il settore aerospaziale, con Leonardo – Finmeccanica Spa presente con propri siti sul territorio, e con altre realtà locali, tra cui con il Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese, e per il settore nautico, con Assonautica e con alcune realtà locali, quali i Cantieri Navali Danese e i Cantieri Navali Balsamo.

Ciascun corso si sviluppa su 2000 ore, di cui il 50% di lezioni frontali e la parte restante di stage in azienda, e sono riservati a studenti particolarmente preparati e motivati, in possesso di un diploma di istruzione secondaria obbligatoria. Al termine del percorso, previo superamento dell’esame finale, è previsto il rilascio del diploma di Tecnico Superiore, valido su tutto il territorio nazionale e riconosciuto dalla Comunità Europea. Le modalità di iscrizione al corso ed ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.itsaerospaziopuglia.it

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento